Una settimana in Cappadocia: cosa fare

Dirigetevi nel cuore della Turchia, sugli altipiani dell'Anatolia, per scoprire la Cappadocia. Questa regione famosa in tutto il mondo affascina i visitatori con i suoi paesaggi unici e lunari, ma anche con il suo ricco patrimonio storico, religioso e culturale. Una destinazione all'incrocio tra la civiltà occidentale e quella orientale che vi lascerà senza fiato.

Scoprire la Cappadocia è come intraprendere un eccezionale viaggio iniziatico. Per apprezzare appieno la regione, è necessario trascorrervi almeno una settimana. Ecco i luoghi imperdibili e iconici di questa regione turca, per aiutarvi a organizzare il vostro soggiorno.

Una settimana non è troppo lunga per scoprire le bellezze della Cappadocia, in Turchia

- © MarBom / Shutterstock
Cappadocia

✈️ Prenota il tuo volo per Kayseri

Il vostro volo per Kayseri
A partire da
220 €
Prenota il tuo volo

Giorno 1: Göreme, la base ideale in Cappadocia

Situata al centro della regione, Göreme è il punto focale di un soggiorno in Cappadocia. Göreme è la base ideale per un tour a stelle e strisce ed è il luogo in cui si trova la maggior parte degli alloggi e dei ristoranti della regione. Numerosi siti turistici sono raggiungibili a piedi, il che facilita gli spostamenti.

Vista della città di Göreme, in Cappadocia

- © JackKPhoto / Shutterstock

Per scoprire i luoghi imperdibili di Göreme e del suo Parco Nazionale avrete bisogno un'intera giornata. A pranzo, il ristorante tradizionale Büyük Adana Kebap vi delizierà con piatti di carne e specialità locali come l'hummus.

La città di Göreme, in Cappadocia

- © Stefan Lambauer / Shutterstock

Per un'esperienza indimenticabile e per iniziare bene la giornata, vi consigliamo di ammirare l'alba da Göreme. Potete farlo dalla terrazza sul tetto di uno degli hotel della città, come il Kelebek Special Cave & Spa o il Sultan Cave Suites.

Sultan Cave Suite Cappadocia

Sultan Cave Suite

Situato in cima alla collina di Aydinli
A partire da
267 €
Prenota

Avete voglia di passeggiare in un tipico mercato turco? Durante il giorno, visitate il mercato di Ürgüp, non lontano da Göreme. In questo mercato tradizionale troverete prodotti locali della regione e spezie da portare a casa come souvenir.

Il mercato di Ürgüp in Cappadocia

- © el_cigarrito / Shutterstock

Giorno 2: Le valli della Cappadocia

In questo secondo giorno, ci immergiamo nel paradiso degli escursionisti! Sebbene le valli della Cappadocia non siano sempre ben segnalate, la maggior parte dei sentieri è accessibile a tutti, anche ai più giovani. Da Göreme, due percorsi sono particolarmente interessanti e offrono diverse possibilità di escursioni:

La Valle dei Piccioni e la Valle Bianca Dal centro di Göreme, si può attraversare l'affascinante Valle dei Piccioni e raggiungere il villaggio di Uçhisar in soli 30 minuti. Al ritorno, non dimenticate di fare una deviazione attraverso la Valle Bianca (circa 45 minuti di auto).

La valle dei piccioni, vicino al villaggio di Uçhisar in Cappadocia

- © Tanor / Shutterstock

La Valle Rosa e Rossa, un percorso di 7,7 km. Per questa passeggiata sono necessarie circa 2h30. Se ne avete la possibilità, aspettate il tramonto prima di rientrare: la valle assume colori arancioni e rossi mozzafiato.

Ciascuna di queste valli è ugualmente bella ed è impossibile sceglierne una sola. Fortunatamente, i sentieri principali sono piuttosto brevi, quindi è possibile percorrerli in una sola giornata. Se volete cogliere l'opportunità di scoprire villaggi trogloditi nascosti, avrete bisogno di una guida locale: chiedete alla reception del vostro hotel o all'Ufficio del Turismo di Göreme.

La Valle Rosa e Rossa in Cappadocia

- © Aleksandr Ozerov / Shutterstock

Giorno 3: La città sotterranea di Derinkuyu

A circa 40 minuti di auto da Göreme, la città sotterranea di Derinkuyu è senza dubbio la più impressionante della Cappadocia. Con una profondità di 85 metri, ha più di dieci piani sepolti sotto la terra. Oggi solo una piccola parte della città è aperta ai visitatori.

La città sotterranea di Derinkuyu è un'antica città-grotta a più piani in Cappadocia.

- © Nina Lishchuk / Shutterstock

Se volete saperne di più sulle città troglodite della Cappadocia, potete visitare anche Kaymakli, a pochi chilometri di distanza, anch'essa testimone della vita sotterranea degli antichi abitanti della regione. Tuttavia, questa incredibile esperienza è sconsigliata a chi soffre di claustrofobia o di problemi respiratori.

Giorno 4: Tra monasteri e chiese...

Il patrimonio religioso della Cappadocia è poco conosciuto, ma visitare i siti religiosi della regione è comunque molto interessante. Se volete vedere case greche, una notevole moschea e chiese troglodite, non perdetevi le valli dei monasteri e delle chiese di Guzelyurt.

Vista della chiesa di San Gregorio a Guzelyurt, Cappadocia

- © Zoegraphy / Shutterstock

Per visitare le chiese rupestri bizantine, dirigetevi verso la valle di Ihlara, vicino alla città di Aksaray. Con un'escursione di circa 28 chilometri, avrete la possibilità di scoprire chiese dall'architettura unica, come l'imperdibile Sumbullu Kiliseri (influenza bizantina) o Ylanli Kilise (influenza orientale).

La valle di Ihlara in Cappadocia

- © Birol87 / Shutterstock

Giorno 5: La valle segreta di Soganli

Poco conosciuta e spesso trascurata dai turisti, la valle di Soganli merita una visita. Il programma di questa gita di un giorno prevede chiese ed escursioni con viste panoramiche eccezionali. Nel cuore della valle, lachiesa di Tokali Kilise è considerata una delle più belle della Cappadocia. Attenzione, però: l'accesso alla chiesa può essere pericoloso in caso di pioggia, poiché i gradini sono scavati nel tufo (una roccia vulcanica che si trova in abbondanza in Cappadocia).

Case tradizionali nella valle di Soganli, Cappadocia

- © AlexelA / Shutterstock

6° giorno: Valle dell'Amur e Valle del Devrent

Vero e proprio simbolo della Cappadocia, i camini delle fate - noti anche come "donzelle pettinate" - sono uno spettacolo mozzafiato. Se volete vederne il più possibile, dirigetevi verso la Valle dell'Amore, che prende il nome dalla forma fallica dei camini. Anche la Valle di Devrent, con i suoi paesaggi lunari e i suoi sentieri segnalati, offre una vista mozzafiato su queste famose formazioni rocciose.

Vista della Valle dell'Amur in Cappadocia, con i suoi famosi camini delle fate

- © proslgn / Shutterstock

Sopra questi totem naturali, è probabile che si assista a un favoloso spettacolo di mongolfiere. Non è raro perdere la cognizione del tempo ammirando il cielo... Una tappa obbligata del vostro soggiorno in Turchia.

Mongolfiere sulla valle di Devrent in Cappadocia

- © Morrowind / Shutterstock

Giorno 7: Il villaggio di Mustafapasa

Prima di lasciare Göreme per Kayseri, capitale della Cappadocia e punto di partenza per il volo di ritorno, approfittate della fresca mattinata per fare una sosta nel villaggio di Mustafapasa. Questa cittadina poco frequentata, fuori dai sentieri battuti, ospita numerose case trogloditiche e colombaie tradizionali.

Strada nel villaggio di Mustafapasa, in Cappadocia

- © Nejdet Duzen / Shutterstock

Ma non perdete troppo tempo: anche Kayseri merita una visita, con le sue moschee e il suo museo archeologico. Un'occasione sufficiente per concludere il vostro soggiorno con una nota culturale.

Veduta aerea di Kayseri, capitale della Cappadocia in Turchia

- © JackKPhoto / Shutterstock
di La Redazione
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Cappadocia
Cappadocia
Ultime notizie
Alto Atlante Marocchino
Roadtrip di 7 giorni nell'Alto Atlante marocchino
Gironda
La Gironda in bicicletta
Fuerteventura
3 giorni per scoprire i parchi naturali di Fuerteventura
Fuerteventura
Top 10 dei migliori alloggi economici a Fuerteventura
Lanzarote
7 borghi tipici da visitare a Lanzarote
Tutte le notizie
Città Top