Una vista dall'alto di Nairobi dal Kenyatta international Convention Center

Nairobi è diventata la capitale del Kenya in tempi relativamente recenti, essendo stata nominata nel 1905. È anche la città più grande del Paese, con una superficie di 150 km². Come la maggior parte delle capitali del mondo, Nairobi è una città con molte attrazioni turistiche. Per la maggior parte del tempo, tuttavia, rimane un punto di partenza per le riserve di caccia del Kenya e viene evitata dai turisti. La città stessa è piuttosto rumorosa e spesso soffre di ingorghi. Tuttavia, offre una nuova prospettiva sullo sviluppo di questo Paese dell'Africa orientale, che ha molto altro da offrire oltre alle riserve naturali e ai leoni. Un luogo vivace a ogni ora del giorno che vi farà venire voglia di restare qualche giorno in più. E vorrete salire in alto per ammirare questa capitale giovane e dinamica con una visita al Kenyatta International Convention Centre.

© Fresnel / Shutterstock

Nairobi, una capitale collinare dove si vive bene. Grazie alla sua altitudine, gode di un clima piacevole tutto l'anno. L'altezza media della città è di 1.660 metri. Il punto più alto è di 1.850 metri. Uno dei punti più alti della città è la torre del Kenyatta International Conference Centre. Questo edificio è alto 105 metri. Puntando verso il cielo, è il terzo edificio più alto della città. Conosciuto anche come "KICC", fu inaugurato nel 1974 sotto l'influenza del primo presidente del Kenya, Jomo Kenyatta. Egli voleva fare di Nairobi un importante centro internazionale per il commercio e gli scambi. I lavori iniziarono nel 1966 e il centro fu completato nel 1973 e inaugurato nel 1974.

© IndustryAndTravel / Shutterstock

Primo grattacielo di Nairobi, immaginato e progettato dall'architetto Karl Henrik Nøstvik, la sua torre è facilmente riconoscibile. Concepita come una scultura dai mille petali marroni, il suo anfiteatro adiacente è riparato da una grande capanna progettata per ricordare la tradizionale capanna africana. Nel 1989, in circostanze piuttosto enigmatiche, l'edificio divenne proprietà del KANU, l'unico partito politico autorizzato del Paese all'epoca. Solo nel 2003, dopo una battaglia legale presso l'Alta Corte di Nairobi tra il governo e il KANU, il centro è stato finalmente restituito alla proprietà dello Stato. Il partito fu infine espulso. Una volta nelle mani del governo, l'edificio è stato rinnovato e l'anfiteatro è diventato la sede delle riunioni del Senato.

© Jordi C / Shutterstock

Dove alloggiare vicino al Kenyatta International Convention Centre?

Situato nel cuore della città e del centro degli affari, soggiornare vicino al Kenyatta International Convention Centre sembra una buona opzione se si vuole approfittare appieno della città e delle sue attività. Vicino all'Uhuru Park e alla Moschea Jamia, il KICC è situato in posizione strategica per aiutarvi a sfruttare al meglio la capitale keniota.

Sarova Stanley Nairobi
Booking.com

Sarova Stanley

Magnifico hotel a Nairobi
A partire da
164 € / notte
Prenota

Per la vostra gioia, il centro apre le sue porte al pubblico e accoglie ogni giorno i turisti che si affollano per visitare questo iconico punto di riferimento di Nairobi. L'edificio è diviso in due parti: la torre laminata e l'anfiteatro a forma di capanna. I due sono collegati da una galleria coperta che ospita una serie di servizi, tra cui un negozio di souvenir, un'agenzia di viaggi e persino una stazione di polizia. Vero e proprio simbolo dell'architettura futuristica degli anni '70, la torre centrale di 32 piani apre le porte ai visitatori in cerca di altezza. L'eliporto in cima alla torre è accessibile a tutti. È l'unico della città e nel corso degli anni è diventato uno dei punti di riferimento di Nairobi. Da qui si gode di una vista a 360° su Nairobi. Nelle giornate limpide, si possono vedere le maestose montagne del Kenya. Alcuni hanno la fortuna di scorgere anche il Kilimanjaro, tempo permettendo! Una volta esaurito il panorama, salite al 26° piano, al ristorante KICC, dove potrete gustare un pasto delizioso e una vista eccezionale proprio nel cuore della città.

© Diane J Payne / Shutterstock

Entrando nell'atrio, rimarrete stupiti dall'immagine che vi si presenterà davanti: un'abbondanza di vegetazione, proprio come il paese stesso, che si riversa in grandi vasche d'acqua limpida dove la luce si diffonde e abbaglia. Il centro è utilizzato principalmente per eventi e convegni. Oltre ad essere sede del Senato, ospita una serie di sale in cui si tengono gli eventi più importanti e popolari della città. Spettacoli, convegni, riunioni, mostre: il KICC offre un'ampia gamma di possibilità organizzative. Le sale possono ospitare piccoli comitati di 10 persone o grandi conferenze di oltre 6.000 persone. La sede ha recentemente ospitato i World Travel Awards per l'Africa e l'Oceano Indiano. Inoltre, le famiglie più ricche di Nairobi talvolta affittano la sala per organizzare matrimoni sontuosi e ultra-chic. Alcuni arrivano persino a privatizzare l'eliporto per la durata dell'evento. Il Kenyatta International Convention Centre dispone persino di una lounge ultra-privata, spesso riservata alle visite dei capi di Stato.

Informazioni pratiche

👛 Tariffe: Non residenti Ksh. 500,00 (cioè 3,80 euro) Bambini non residenti Ksh. 200,00 (cioè 1,60 euro) Residenti Ksh. 300,00 (cioè 2,50 euro) Bambini residenti Ksh. 100,00 (0,80 euro) Studenti internazionali Ksh. 300.00 (€1.60)

Orari di apertura: Aperto tutti i giorni dalle 8h00 alle 18h00, senza necessità di prenotazione.

di Ivana Fanelli
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Nairobi
Nairobi
Ultime notizie
Rio de Janeiro
Raggiungi la cima del Monte Pan di Zucchero
Quimper
Giornata di pesca a Guilvinec, uno dei porti più grandi della Francia
Malaga
Malaga: scoprire le specialità andaluse in 48 ore
Megève
Una settimana a Megève: cosa fare?
Losanna
Un weekend a Losanna
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello