Trascorri 3 giorni indimenticabili a Nairobi

La città più grande del Kenya, Nairobi, è rapidamente spazzata via dai turisti che fuggono verso i parchi nazionali del Paese. Il Kenya ospita una cinquantina di parchi e riserve naturali che pullulano di animali. Leoni, leopardi, bufali, elefanti, coccodrilli, struzzi e ghepardi condividono queste vaste pianure aride, che attirano ogni anno migliaia di turisti in cerca di avventura e fauna selvatica. Ma durante il vostro viaggio in Kenya, sarebbe un peccato trascurare una visita alla sua tentacolare capitale. Con la sua fauna, la flora, la cultura, la storia, lo shopping e le foreste rigeneranti, non mancano le cose da fare in questa capitale che non dorme mai. Un luogo vivace in ogni momento della giornata, ma con un clima piacevole e rinfrescante, dato che il punto più alto di Nairobi raggiunge i 1850 metri. Partecipate a un tour di 3 giorni a Nairobi, nel cuore di questa capitale che non vi lascerà indifferenti.

© Sopotnicki / Shutterstock

Giorno 1

Nonostante sia la città più grande del Kenya, la fauna africana non è mai lontana. E a Nairobi sembra dare il meglio di sé. Infatti, la città ospita un incredibile parco nazionale alla sua periferia. Il Nairobi National Park, situato a soli 7 chilometri dal centro di Nairobi, vi sorprenderà sicuramente. Sullo sfondo dei grattacieli, il primo giorno potrete fare un breve safari nel cuore della città. Un modo piacevole per iniziare il viaggio. Potreste avere la fortuna di scorgere 4 dei Big Five. Il leone, il leopardo, il bufalo e il rinoceronte sono tutti presenti nella riserva. Non dimenticate di fare una sosta al "Monumento al rogo dell'avorio" dove, nel 1989, il presidente keniota Daniel Arap Moi decise di bruciare 105 tonnellate di avorio (il 5% delle riserve mondiali) per commemorare e affermare la posizione del governo keniota di fronte al bracconaggio che aveva devastato la popolazione di elefanti e rinoceronti.

© rjmiguel / Shutterstock

Il Parco Nazionale di Nairobi è piuttosto piccolo, con una superficie di soli 117 km2. Vale quindi la pena di combinare la visita al parco con quella allo Sheldrick Wildlif Trust, l'orfanotrofio degli elefanti. Il centro si trova nel Parco Nazionale di Nairobi e apre le sue porte ai turisti solo per un'ora al giorno. Tra le 11h00 e le 12h00, è possibile assistere al nutrimento e al bagno dei piccoli elefanti orfani. Dalla sua creazione, centinaia di vitelli sono stati accolti e riabilitati nel Parco Nazionale dello Tsavo Est. L'impegno quotidiano di chi si prende cura di questi piccoli elefanti, destinati a morire senza di loro, è notevole. Privati del latte materno, da cui dipendono per 2 anni, non possono sopravvivere. I fondatori del centro hanno quindi sviluppato un latte simile a quello materno, necessario per la sopravvivenza di questi piccoli orfani. Vengono quindi nutriti durante tutto il giorno (ogni 3 ore circa). L'ingresso si basa su una donazione minima di 7 dollari, in modo da contribuire al mantenimento del progetto di conservazione degli elefanti e dei rinoceronti. Oltre all'orfanotrofio, infatti, lo Sheldrick Wildlif Trust si impegna a dispiegare squadre anti-bracconaggio in tutto il Paese.

© Anya Newrcha / Shutterstock

Dove alloggiare vicino al parco?

Ol Losowan House and Cottages, Karen Nairobi
Booking.com

Ol Losowan House and Cottages, Karen

Magnifico hotel a Nairobi
9.6
A partire da
157 € / notte
Prenota

Giorno 2

La periferia della città offre attrazioni per la fauna selvatica, mentre il centro città offre attività culturali come il Museo Nazionale del Kenya, ricco di tesori nazionali. Iniziate la giornata scoprendo la ricca cultura e la storia del Paese. Iniziate la giornata con una visita al Museo Nazionale del Kenya. Il museo ospita numerose collezioni d'arte e dispone di un giardino botanico e di un parco di serpenti. Una visita al museo vi farà conoscere meglio la complessa storia e la cultura del Paese. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 8h30 alle 17h30. L'ingresso costa 800 ksh (6 euro).

© tourpics_net / Shutterstock

Ora è il momento di incontrare le maestose giraffe del Girrafes Center di Nairobi. Qui dormono le bellissime e maestose sottospecie di giraffa di Rothschild, a rischio di estinzione. Si tratta di un programma di allevamento e conservazione creato negli anni '70 da una coppia di appassionati.

© StanislavBeloglazov / Shutterstock

Concludete la giornata al museo Karen Blixen. Questo museo, uscito dal leggendario film "Out of Africa", racconta la storia della scrittrice Karen Blixen. Era una giovane donna danese che sposò un barone negli anni Venti. Il loro progetto era di gestire una piantagione di caffè. Rapidamente abbandonati dal marito, i due divorziarono e Karen si ritrovò a capo di un'attività in proprio, cosa rara all'epoca e ancor più in Africa. La sua casa, acquistata dalla Danimarca e poi donata dal Paese al governo keniota dopo l'indipendenza, è oggi un museo che ripercorre la sua vita.

© Cezary Wojtkowski / Shutterstock

Giorno 3

Concludete la vostra fuga con una giornata più tranquilla. Iniziate la giornata con una vista della città dall'alto. Scoprite la torre del KICC o Kenyatta International Convention Centre. L'edificio, alto 105 metri, è stato inaugurato nel 1974 per ospitare ogni tipo di evento. Offre una vasta gamma di spazi per convegni, matrimoni, riunioni, serate di gala e altro ancora. Nell'edificio ha sede anche il Senato. I turisti possono recarsi al 32° piano dell'edificio per godere di una vista a 360° sulla città. Dall'eliporto è possibile vedere la capitale, le sue montagne sullo sfondo e, se si è fortunati, anche il Kilimanjaro nelle giornate limpide. Aperto tutti i giorni dalle 8h00 alle 18h00, ingresso 500 ksh (3,8 euro).

© Fresnel / Shutterstock

Ora è il momento di fare un po' di shopping. Scoprite i vari mercati Masai della città. Ogni giorno, i mercati spuntano in tutta la città. Il martedì il mercato si svolge al Prestige Plaza, il mercoledì nel centro della città lungo Mombassa Road, il giovedì e il venerdì al Junction Mall, il sabato nel parcheggio dell'High Court (di fronte al Prestige Palace) e la domenica nel parcheggio del centro Yaya a Hurlingham. Questa è l'occasione per contrattare oggetti di artigianato Maasai, gioielli, sculture, cappelli, borse e vestiti: fatevi un regalo!

© LMspencer / Shutterstock
di Ivana Fanelli
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Nairobi
Nairobi
Ultime notizie
Rio de Janeiro
Raggiungi la cima del Monte Pan di Zucchero
Quimper
Giornata di pesca a Guilvinec, uno dei porti più grandi della Francia
Malaga
Malaga: scoprire le specialità andaluse in 48 ore
Megève
Una settimana a Megève: cosa fare?
Losanna
Un weekend a Losanna
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello