L'affascinante museo archeologico di Istanbul

Il Museo Archeologico di Istanbul è uno dei monumenti storici più importanti della città. Tra le sue mura sono esposti un milione di pezzi unici di varie civiltà. Tutte le civiltà che sono fiorite sul territorio della Turchia moderna e dell'ex Impero Ottomano hanno un posto importante in questo museo. Il museo, che risale alla fine del XIX secolo, è diretto da: Archeologo e pittore turco Osman Hamdi Bay Per molto tempo, questo attivista si è battuto per la protezione dei monumenti storici e ha chiesto l'adozione di una legge che vietasse l'esportazione di beni culturali dalla Turchia.

Il museo ospita reperti provenienti da varie civiltà e periodi: Anatolia, Balcani, Mesopotamia, Africa e Penisola Arabica. Il museo è uno dei primi dieci edifici al mondo costruiti come museo. È diviso in tre sezioni: il Museo Archeologico, il Museo degli Antichi Manufatti Orientali e il Museo del Padiglione di Tegole (il più antico, costruito nel 1472).

© Lestertair / Shutterstock

Il Museo Archeologico di Istanbul è un modo eccellente per scoprire il patrimonio del Paese. Questo museo copre la storia della Turchia, dall'antichità al periodo bizantino, fino al periodo ottomano e islamico. Diviso in tre sezioni, il museo espone i manufatti scoperti durante gli scavi archeologici e portati a Istanbul durante l'Impero Ottomano.

© Faraways / Shutterstock

La storia del Museo Archeologico di Istanbul

I musei archeologici di Istanbul, suddivisi in tre musei, esistono dal 1869. In origine si chiamava Museo Imperiale.

Inizialmente, nella prima galleria di Istanbul erano esposte solo tombe del IV-V secolo. Infatti, si chiamava Museo dei Sarcofagi. Nel corso degli anni, tuttavia, la collezione è cresciuta, rendendo necessaria la costruzione di ulteriori locali, e nel 1935 è stato aperto il secondo museo dedicato all'Oriente antico.

© saiko3p / Shutterstock

Una panoramica dei tre edifici del museo:

Il museo archeologico

Il suo edificio è una struttura neoclassica ed è uno dei primi edifici al mondo progettati e costruiti per essere un museo.

Il Museo Imperiale (la prima struttura fondata nel 1886) era insufficiente per ospitare le nuove opere. Le opere furono trasferite nel nuovo edificio del 1888 (il Museo di Archeologia), progettato dal famoso architetto Alexandre Vallery.

Almina Guest House Istanbul
Booking.com

Almina Guest House

Magnifico hotel situato a 800 metri dalla Moschea Blu
8.6 Superbo
A partire da
83 € / notte
Prenota

Oggi questo edificio ospita opere provenienti dagli scavi effettuati da Osman Hamdi Bey a Sidone (oggi in Libano). Tra queste, la Tomba di Iskender, la Tomba delle Donne Piangenti, la Tomba di Licia e la Tomba di Tabnit.

Nella prima sala è possibile ammirare l'artigianato del popolo turco e le diverse culture della Turchia. Vi è una collezione di antichità preistoriche, manufatti greci, romani e bizantini antichi, oltre a una grande collezione di monete.

"Un museo magnifico! Uno dei posti migliori di Istanbul! Tante cose da scoprire dall'Egitto, dalla Grecia e dall'Italia! Superbamente ben tenuto! Abbiamo impiegato 2 ore per visitarlo! È stato un grande momento!"

Bruce

Il Museo di Arte Orientale Antica

Di fronte al Museo Archeologico si trova il Museo di Arte Antica Orientale. Qui sono esposte opere storiche e artistiche dell'antica Babilonia. Vi sono anche manufatti pre-islamici dall'antico Egitto alla Mesopotamia, dalle tavolette cuneiformi ittite e assire alle statue faraoniche.

© Gokhan Dogan / Shutterstock

Il padiglione piastrellato

Il terzo museo, noto anche come Museo di Arte Islamica, è la più antica struttura ottomana di Istanbul. Fu costruito nel 1472 dal Sultano Mehmet il Conquistatore come alloggio di lusso per assistere a sport e partite. Oggi espone collezioni di piastrelle e ceramiche risalenti al XIV e al XVII secolo, quando qui venivano create le piastrelle colorate più belle del mondo.

© 4k Travel & Drone

Le opere più famose da vedere

Sebbene tutte le collezioni siano notevoli, alcune sono più conosciute di altre. Il sarcofago di Alessandro Il sarcofago di Alessandro, proveniente dalla necropoli di Sidone in Libano, è un sarcofago ellenistico in pietra della fine del IV secolo a.C. decorato con sculture di Alessandro Magno. Il disegno è eccezionalmente ben conservato.

Trattato di pace egizio-ittita

Il trattato di pace egizio-ittita è l'unico trattato del Vicino Oriente di cui si conosca il più antico trattato di pace esistente.

Pannello in mattoni smaltati della Porta di Ishtar

Alcune fonti sostengono che la Porta di Ishtar fosse l'ottava porta della città interna di Babilonia. Fu costruita nella parte settentrionale della città intorno al 575 a.C. per ordine del re Nabucodonosor II. Faceva parte della grande strada processionale che conduceva alla città. Le pareti erano interamente dipinte di blu con piastrelle smaltate.

© saiko3p / Shutterstock

Informazioni pratiche

Sono necessarie almeno tre ore per visitare tutti e tre i musei.

Prezzo Un biglietto è sufficiente per entrare nei tre musei. Il prezzo è di 50 TL (2,50 euro) e il biglietto è gratuito per i bambini sotto i 12 anni.

Orari di apertura Il Museo Archeologico di Istanbul è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00, con l'ultimo ingresso alle 16.00.

Come arrivare: prendere la linea T1 del tram e scendere alla fermata Gulhane Park. In prossimità del parco, girare a destra fino a raggiungere l'ingresso del museo sulla sinistra.

di Gessica Iacono
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Istanbul
Istanbul
Ultime notizie
Luxor
Una giornata al Palazzo d'Inverno
Luxor
La maestosa Valle delle Regine
Luxor
Scopriamo insieme i Templi di Milioni di Anni
Luxor
Un indimenticabile giro in mongolfiera nella Valle di Luxor
Luxor
Scopriamo insieme il tempio di Hatshepsut
Luxor
Abbracciare la Valle dei Re
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello