Scopri le Isole dei Principi, in Turchia

Essere a Istanbul e trascorrere una giornata al mare? È possibile. Recatevi alle Isole dei Principi per una fuga eccellente e rilassante. Le Isole dei Principi ("Adalar" in turco per i locali) sono un arcipelago di nove isole nel Mar di Marmara... veri e propri luoghi di relax a Istanbul. Solo quattro isole sono abitate e visitabili: Kinaliada, Burgazada, Heybeliada e Büyükada. Sono accessibili in traghetto da Besiktas, Eminönü e Kabataş sul lato europeo, e da Kadiköy e Bostanci sul lato asiatico. Poiché in nessuna di esse sono ammesse auto e moto, le Isole dei Principi offrono un rifugio tranquillo lontano dal caos di Istanbul.

Devono il loro nome al fatto che, durante il periodo bizantino, la famiglia imperiale e gli aristocratici in disgrazia furono esiliati nei monasteri. In seguito divennero la meta preferita dell'aristocrazia ottomana per i fine settimana. In programma: una gita bucolica e un viaggio nel tempo.

© Uskarp / Shutterstock

Le Isole dei Principi (Adalar in turco) fanno parte della megalopoli di Istanbul e galleggiano nel Mar di Marmara. Storicamente, le isole sono state un luogo di esilio, prima di diventare la meta ideale per le vacanze dei ricchi abitanti di Istanbul. Perché hanno questo nome?

Le isole si riferiscono ai numerosi imperatori, imperatrici e altri nobili che vi furono esiliati durante il periodo bizantino. Come aneddoto, il rivoluzionario sovietico Trotsky si rifugiò su una di queste isole per 4 anni.

© Ann Stryzhekin / Shutterstock

Nel XIX secolo, l'alta società ottomana costruì sontuose ville.

Questa oasi di pace e di verde è in netto contrasto con il trambusto della città. Qui regna il silenzio. Tutti i veicoli a motore sono vietati e la gente del posto usa principalmente biciclette, autobus e taxi elettrici per spostarsi. Gli unici suoni che si sentono sono i campanelli delle biciclette.

© Thomas Dekiere / Shutterstock

Il tempo passa molto lentamente, al ritmo delle barche che scaricano viaggiatori e residenti. Come accennato nell'introduzione, non tutte le nove Princes Islands sono accessibili. Solo quattro isole meritano una visita e sono servite da traghetti. Le quattro più grandi sono Kinaliada, Burgazada, Heybeliada e Büyükada. Ci vuole circa un'ora per raggiungere queste isole in barca da Istanbul.

L'arcipelago rappresenta un bel mix culturale ed etnico. Burgazada era un villaggio di pescatori greci e Heybeliada ospitava la borghesia greca. Büyükada era popolare tra i giudei e gli europei. Kinaliada ospitava i vescovi armeni. Qui si trovano sinagoghe, chiese e moschee.

© D.Alimkin / Shutterstock

Una fuga di un giorno è più che sufficiente per visitare queste isole, ma per una maggiore serenità vi consigliamo di andarci durante la settimana, perché nei fine settimana sono invase dalla gente del posto.

L'isola di Büyükada

La più grande e la più popolare delle Isole dei Principi: Büyükada. Non lontano dal molo, la famosa via Çankaya è facilmente raggiungibile a piedi. È fiancheggiata da ville in legno in stile vittoriano. L'attrazione principale dell'isola è il monastero greco-ortodosso di Aya Yorgi (San Giorgio) in cima alla collina di Büyükada. Da qui si può ammirare una vista mozzafiato sull'arcipelago e persino su Istanbul. Su un'altra collina si trova una delle più grandi strutture in legno, un tempo orfanotrofio greco abbandonato. L'edificio è stato utilizzato fino al XX secolo.

© Benji Around the World

Punti salienti:

-Giro dell'isola in autobus elettrico

-Noleggiate una bicicletta per fare un bel giro dell'isola

-Esplorare i vicoli verdeggianti e le belle case vittoriane

-Visitare il monastero di Saint Georges

-Rilassarsi su una delle tante spiagge private

Büyükada Loc'ada Istanbul
Booking.com

Büyükada Loc'ada

Magnifico hotel ad Adalar
9.2 Favoloso
A partire da
143 € / notte
Prenota

L'isola di Heybeliada

Seconda isola più grande dell'arcipelago, Heybeliada è la più incontaminata grazie alla sua rigogliosa vegetazione. Come la vicina Büyükada, l'isola nasconde una serie di tesori storici, tra cui splendide case in legno e un monastero greco-ortodosso. L'Istituto di Teologia Ortodossa di Halki, noto anche come Seminario di Halki, è chiuso dal 1971. Sostenuto da un monastero ortodosso dell'XI secolo, questo istituto religioso è un potente simbolo del Patriarcato Ecumenico.

© Nejdet Duzen / Shutterstock

Punti salienti:

-Noleggiate una bicicletta per fare un bel giro dell'isola.

-Esplorare l'affascinante Rue Lozan Zaferi con le sue eleganti case

-Visitare la Scuola di Teologia Greco-Ortodossa

-Osservare l'enorme edificio dell'Accademia Navale Turca

"Le Isole dei Principi sono magiche, molto tranquille e offrono una vera boccata d'aria fresca lontano da Istanbul. È un luogo ideale per rilassarsi sulla spiaggia, fare una passeggiata o un giro in bicicletta, o fare un picnic."

Emma

L'isola di Burgazada

Meno conosciuta della sorella maggiore Büyükada, l'isola è altrettanto affascinante e bucolica. Un tempo l'isola era un luogo di villeggiatura per le minoranze greca, armena ed ebraica, che vi costruirono splendide residenze estive. La gente viene qui soprattutto per la chiesa ortodossa e, soprattutto, per una passeggiata in campagna tra pini e alberi da frutto. I paesaggi rocciosi ricordano la bellezza della Costa Azzurra.

© Prometheus72 / Shutterstock

Punti salienti:

-Visitare la chiesa ortodossa costruita su un antico monastero bizantino

-Esplorare la magnifica costa a piedi o in bicicletta

-Scoprite la casa dello scrittore Sait Faik, trasformata in un museo

© muratart / Shutterstock

L'isola di Kinaliada

L'isola più piccola dell'arcipelago è stata risparmiata dal turismo di massa. Ha tre colline che offrono splendidi panorami: Çinar, Tesrifiye e Manastir. L'isola ha poco spazio verde e il suo terreno è prevalentemente roccioso e ricco di minerali. È interessante notare che le mura bizantine di Istanbul sono state costruite con le pietre di Kinaliada. L'attrazione principale è la chiesa armena di Surp Krikor Lusarovic, dedicata a San Gregorio. Sulla collina di Hritos si trova un ex monastero che fu trasformato in un orfanotrofio e poi in un quartier generale militare durante la Prima Guerra Mondiale.

© garmoncheg / Shutterstock

Punti salienti:

-Visitare la chiesa armena e il monastero di Hristos.

-Scoprire le case in legno dei gemelli Sikaryan, con 11 stanze progettate dall'architetto Avedisyan Kalfa.

  • Ammirare la moschea di Kinaliada, con il suo plaofond a forma triangolare e il minareto indipendente.

-Rilassarsi su una delle sue spiagge

© Stoktur / Shutterstock

Informazioni pratiche

Come si raggiungono le isole?

Tra Istanbul e le Isole dei Principi operano diverse compagnie di traghetti. La più popolare è Sehir Hatlari - i traghetti pubblici. Le partenze sono principalmente dal molo di Eminönü, Kabatas, Besiktas, Bostanci e Kadiköy. I prezzi sono molto convenienti, a partire da 1 euro per biglietto.

Il punto di partenza più comodo è Kabatas, che impiega circa 1 ora e 15 minuti per raggiungere l'isola di Büyükada.

È anche possibile prenotare una crociera in anticipo o un tour con guida in loco. Questa opzione consente di risparmiare tempo e di imbarcarsi direttamente sul traghetto.

Sebbene le traversate in traghetto siano abbastanza frequenti, è consigliabile controllare in anticipo gli orari di ritorno. Gli orari dei traghetti cambiano a seconda delle stagioni.

Gli autobus marittimi (tipo catamarano) sono più veloci dei traghetti. I viaggi tra Istanbul e le isole durano in media 55 minuti. Sono gestiti da IDO e partono da Kabatas. Tuttavia, gli autobus marittimi circolano a orari irregolari.

di Emma Sansone
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Istanbul
Istanbul
Ultime notizie
Alto Atlante Marocchino
Roadtrip di 7 giorni nell'Alto Atlante marocchino
Gironda
La Gironda in bicicletta
Fuerteventura
3 giorni per scoprire i parchi naturali di Fuerteventura
Fuerteventura
Top 10 dei migliori alloggi economici a Fuerteventura
Lanzarote
7 borghi tipici da visitare a Lanzarote
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello