Scopri la street art della East Side Gallery

Nel cuore di Berlino si trova l'arte di strada che è stata testimone dell'ascesa e della caduta della storia, una galleria che racconta storie di divisione, lotta e infine trionfo. La East Side Gallery, un quadro vivente iscritto sui resti del Muro di Berlino, attira viaggiatori e amanti della storia. Con oltre cento affascinanti murales esposti, questa mostra d'arte all'aperto è una reliquia tangibile di un passato diviso e un simbolo ispiratore della riunificazione. Entrate in un mondo in cui l'arte trascende i suoi confini tradizionali. Questa non è una normale passeggiata in galleria: la East Side Gallery è la più grande galleria all'aperto del mondo ed è un'odissea attraverso il cuore e l'anima della storia trasformatrice di Berlino, un'esperienza che promette di lasciare un segno indelebile in ogni viaggiatore abbastanza fortunato da mettere piede sul suo suolo.

East Side Gallery

- © Eddy Galeotti / Shutterstock

La storia della East Side Gallery

Durante la Guerra Fredda, il sito di quella che oggi conosciamo come East Side Gallery fungeva da posto di frontiera, quando l'accesso alla Germania Est era un privilegio riservato ai tedeschi occidentali. Questa sezione fungeva essenzialmente da barriera interna, un'ulteriore difesa per fermare i tedeschi dell'Est in fuga prima che attraversassero la temibile "striscia della morte", una pericolosa terra di nessuno dove le guardie erano autorizzate ad aprire il fuoco senza esitazione.

Le onde sismiche della rivoluzione pacifica del 1989 portarono allo smantellamento di gran parte del Muro di Berlino, ma una sezione rimase, cristallizzando la sua essenza storica. L'anno successivo, lungo il lato orientale di questa sezione residua del muro, ebbe luogo un evento straordinario: un raduno di oltre 100 artisti provenienti da 21 nazioni si riunì per un'emblematica sessione di pittura. Nacque così la East Side Gallery, una tela vivente che in seguito avrebbe ricevuto lo status di monumento ufficiale dalle autorità locali.

Alcuni dei murales più famosi della galleria sono rimasti impressi negli annali della storia e della cultura popolare. Si pensi, ad esempio, a "Test the Rest" di Birgit Kinder, che raffigura un'auto Trabi che attraversa il muro, o a "My God, Help Me To Survive This Deadly Love" di Dmitri Vrubel, che mostra il leader della Germania Est Erich Honecker e l'icona sovietica Leonid Brezhnev mentre si abbracciano in un improbabile abbraccio fraterno. Un'altra opera di grande impatto è "Detour to the Japanese Sector" dell'artista tedesco-orientale Thomas Klingenstein, una suggestiva rappresentazione del paesaggio giapponese, un regno off-limits per i cittadini della Germania Est.

Ma il tempo ha fatto il suo corso. Nel 2009, la galleria è stata sottoposta a un controverso restauro a causa del deterioramento del muro causato dagli agenti atmosferici e dai segni lasciati dai turisti. L'operazione ha comportato la rimozione di diversi murales, spingendo gli artisti a partecipare agli sforzi di ridipintura, incarnando la natura in continua evoluzione di questa tela storica vivente.

“Detour to the Japanese Sector” by Thomas Klingenstein

- © meunierd / Shutterstock

Cosa vedere alla East Side Gallery?

Con più di cento opere d'arte che adornano quello che una volta era il lato orientale del muro, gli artisti hanno commentato i cambiamenti politici che sono emersi a seguito della caduta del muro di Berlino. Alcune opere della vasta collezione della East Side Gallery sono diventate molto popolari, come il "Bacio fraterno" di Dmitri Vrubel.

“Brotherly Kiss” by Dmitri Vrubel

- © karnizz / Shutterstock

Inoltre, la rappresentazione di Birgit Kinder di una Trabant che sfonda trionfalmente la barriera è un must della galleria. Queste opere d'arte vanno ben oltre i semplici motivi da cartolina: vi invitano a catturarne personalmente l'essenza attraverso il vostro obiettivo.

Berlin trabant by Brigit Kinder

- © Roman Sigaev / Shutterstock

La lunghezza della East Side Gallery

Questa galleria d'arte all'aperto, che si estende per ben 1.316 metri lungo le rive del fiume Sprea a Friedrichshain, è una testimonianza storica senza precedenti. Questa porzione continua ha la particolarità di essere la più lunga sezione sopravvissuta del Muro di Berlino. Quando il muro è crollato, 118 artisti di 21 Paesi diversi hanno unito le forze per abbellire la East Side Gallery con le loro espressioni creative. La galleria, nata da questa collaborazione, fu inaugurata ufficialmente il 28 settembre 1990, trasformando i resti della divisione in un paradiso artistico a cielo aperto.

Appena un anno dopo la sua creazione, questo straordinario spazio ha ottenuto lo status di monumento protetto. Questa decisione ha consolidato l'importanza della East Side Gallery non solo come spettacolo artistico, ma anche come luogo della memoria, preservando il ricordo di un passato tumultuoso e celebrando l'unità che alla fine è emersa dalla sua ombra.

The East Side Gallery

- © ilolab / Shutterstock
Hotel Schulz Muro di Berlino Berlino
Booking.com

Hotel Schulz Muro di Berlino

Prenota il tuo soggiorno allo Schulz Hotel Berlin Wall su Booking.com!
8.5 Molto buono
A partire da
100 € / notte
Prenota

Come raggiungere la East Side Gallery?

Inauto:

  • Se preferite guidare, potete noleggiare un'auto o utilizzare un servizio taxi per raggiungere la East Side Gallery. Tenete però presente che il traffico e il parcheggio potrebbero essere difficili.

In autobus:

  • Berlino dispone di una vasta rete di trasporti pubblici, compresi gli autobus! Potete prendere un autobus per andare dal vostro alloggio alla East Side Gallery.

In metropolitana:

  • La metropolitana [U-Bahn di Berlino vi porterà alla East Side Gallery fermandosi alla stazione Schlesisches Tor.

Alcune cose da tenere a mente per la vostra visita

  • Assicuratevi di portare con voi una macchina fotografica o un telefono completamente carichi per scattare foto incredibili!
  • Preparatevi a percorrere i 1316 metri di questa magnifica galleria.

Link utile

Il sito ufficiale di Berlino per i viaggi clicca qui

di La Redazione
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Berlino
Berlino
Ultime notizie
Djerba
Alla scoperta dell'oasi di Tozeur
Djerba
Douz, la porta del Sahara
Djerba
Sulle tracce dei luoghi delle riprese di Star Wars nel sud della Tunisia
Djerba
Incontrare i coccodrilli di Djerba Esplore
Djerba
Houmt Souk, la "capitale" di Djerba
Djerba
Una cura di talassoterapia nella soleggiata Djerba
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello