Passeggiate per la città di Ibiza, il cuore pulsante dell'isola

Festosa, aperta e stravagante, Ibiza (Eivissa in catalano) è il cuore pulsante dell'isola. La città (capitale economica e culturale dell'arcipelago) è divisa in diversi quartieri distinti: la Dalt Vila, la città alta (una cittadella fortificata classificata dall'UNESCO), Sa Penya, l'antico quartiere dei pescatori, la Marina, lungo la costa, e la città moderna. Ma la maggior parte delle attrazioni turistiche si concentra intorno al quartiere storico di Dalt Vila e alla Marina. Quando si raggiunge la Marina, si scopre il vero cuore di Ibiza, con le sue piccole case imbiancate a calce piene di negozi, ristoranti e bar alla moda. Non appena cala la notte, la gente si affolla qui per assaggiare le tapas, bere un chupito o raccogliere i volantini per la prossima festa. È un buon preludio a una notte di festa nelle discoteche di Ibiza. Nelle immediate vicinanze si trovano alcune superbe spiagge, tra cui Talamanca, l'immensa Playa d'En Bossa e Figueretes, a soli 600 m dal centro città.

Una strada tipica di Eivissa

- © Ivan Smuk / Shutterstock
Ibiza

✈️Biglietti aerei per Ibiza

Biglietti aerei per Ibiza
A partire da
44 €
Prenota

Storia :

Eivissa è una città ricca di storia, testimone dei numerosi spostamenti e invasioni avvenuti nel Mediterraneo nel corso dei secoli. Nel 654 i Cartaginesi costruirono la città di Ibosim, una fortezza commerciale strategica e un eccellente porto naturale per le navi. Iniziarono quindi a sfruttare le saline dell'isola. La necropoli di Puig des Molins è ancora molto ben conservata di questo periodo punico. Dopo la caduta di Cartagine nel 146 a.C., Ibiza divenne un focolaio di pirateria prima di essere invasa dall'Impero Romano nel 70 d.C.. Subì poi le successive invasioni dei Vandali di Genserico, dei Bizantini e dell'Emirato di Cordova. Dopo essere stata a lungo musulmana, Ibiza fu oggetto di una violenta riconquista cristiana da parte di Giacomo il Conquistatore nel 1229 e passò definitivamente sotto il dominio catalano. Nel corso dei secoli, ha continuato a essere un rifugio per pirati e corsari, che hanno indubbiamente lasciato un segno nell'immaginario della città. In loro onore si trova un monumento al centro del _Passeig Maritim _ sul porto.

Come arrivare a Eivissa

Se c'è una cosa che non si deve fare a Ibiza è prendere la macchina. È molto difficile spostarsi e parcheggiare (soprattutto in estate!). Vi consigliamo di arrivare in autobus. I biglietti costano tra i 2 e i 3,50 euro. Gli orari sono disponibili su Ibiza Bus.

Ibiza: cosa fare

La città murata di Dalt Vila, il cuore storico della città

Il centro storico di Ibiza, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, è una tappa obbligata: la città murata di Dalt Vila, con la sua possente cinta di sette bastioni, è un magnifico esempio di architettura militare rinascimentale. Oggii bastioni, lunghi 2 km, sono tra i meglio conservati d'Europa. È possibile percorrerli in meno di un'ora e godere di una vista spettacolare sul porto e sull'isola di Formentera. La sera i bastioni sono illuminati, il che rende incantevole la passeggiata serale!

Tramonto su Dalt Vila, Eivissa

- © Helena GARCIA HUERTAS / Shutterstock

Punto più alto di Dalt Vila, la Cattedrale di Santa María La Mayor (aperta dalle 9:30 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 20:00) merita una visita per la sua architettura gotica e barocca e per la magnifica vista che offre dalla sua piazza esterna sulla cittadella e sul porto di Ibiza.

Cattedrale di Santa Maria di notte, Eivissa.

- © Nikiforov Alexander / Shutterstock

Nel centro storico di Ibiza si trovano due eccellenti musei: il Centro di Interpretazione Madina Yabisa, che attraverso installazioni audiovisive e interattive ripercorre la storia della città medievale moresca e accompagna i visitatori in un vero e proprio viaggio nel tempo, e il Museo d'Arte Contemporanea , che raccoglie numerose opere contemporanee di artisti legati in un modo o nell'altro a Ibiza. Nei sotterranei, potrete accedere ai resti archeologici dell'epoca fenicia, la storia nel cuore della modernità!

Dalt Vila, vista dal porto.

- © Helena GARCIA HUERTAS / Shutterstock

Una pausa tapas?

Con i suoi deliziosi tavolini e i suoi cuscini colorati, situati su una scalinata in pietra, il bar bohémien S'Escalinata è il posto migliore per gustare tapas e sorseggiare cocktail di frutta fresca a Dalt Vila. La terrazza calda e soleggiata vi farà sentire in vacanza!

Bar di tapas S'Escalina, Dalt Vla, Eivissa.

- © Sergio TB / Shutterstock

Nelle vicinanze:

La necropoli punica:

Fuori dal centro storico, la necropoli punica di Puig de Molins, la più grande finora conosciuta, susciterà la curiosità degli appassionati di storia. Questa collina contiene una moltitudine di camere funerarie sotterranee accessibili tramite un pozzo. Le sepolture più antiche risalgono al VII secolo a.C.. Ma solo una di queste grotte è aperta ai visitatori. I manufatti (amuleti, vasi, gioielli, ecc.) provenienti da queste sepolture sono esposti nel vicino Museo Monografico del Puig dels Molins.

Ingresso per gli adulti: 2,50 euro, gratuito per i bambini. Orari di apertura: 10.00-14.00 e 18.30-21.00 da martedì a sabato, da aprile a settembre. 9.30-15.00 da martedì a sabato, da ottobre a marzo. Domenica 10.00-14.00 tutto l'anno.

Necropoli di Puig de Molins, Eivissa.

- © Karol Kozlowski / Shutterstock

Notti a Ibiza

Il quartiere del Porto è un punto caldo della vita notturna ibizenca. Ricco di bar vivaci e negozi insoliti, questo pittoresco quartiere di pescatori è diventato il cuore festoso di Eivissa. Le notti sono lunghe e l'atmosfera esaltante! Ai piedi dei bastioni, il pittoresco quartiere di Sa Penya, molto popolare tra la comunità lgbtqia+, ha bar, ristoranti e negozi scavati nella collina, lungo strade tortuose che ricordano una medina araba.

Le discoteche di Ibiza hanno tutte le loro particolarità: l'emblematico Pacha (3.500 posti a sedere), l'unica discoteca aperta nei fine settimana tutto l'anno (e tutti i giorni da maggio a ottobre), situata vicino al casinò, nei pressi della Marina, o il Lolas Club, l'unica discoteca esclusivamente gay dell'isola.

A soli 6 km a nord della città di Ibiza si trova il piccolo villaggio di Sant Rafael de Sa Creu, che ospita 2 delle discoteche più famose del mondo: l'Amnesia (5.000 posti a sedere), rinomata per le sue serate "schiuma", e Le Privilège, la discoteca più grande del mondo secondo il Guinness dei primati, con una capacità fino a 12.000 posti!

Il servizio di autobus L3 collega Ibiza città e Sant Rafael de Sa Creu.

L'ingresso alle discoteche costa almeno 40 euro, a seconda dell'intrattenimento della serata. Anche le bevande sono MOLTO care.

La stagione delle fiesta è piuttosto limitata: da fine maggio a fine settembre. Il resto dell'anno è molto tranquillo a Ibiza! Per un po' più di pace e tranquillità, recatevi a Cap d'Es Falco per godervi uno splendido tramonto sulla terrazza di design del lounge bar ristorante Es Falco, in un'atmosfera chill-out al suono della stazione radio globale di Ibiza. Il bar è ospitato in una barca di pescatori. Sdraiatevi su un'amaca o su una sedia a sdraio in legno con materasso bianco, ammirate la vista panoramica sulle Salines e rilassatevi!

Andiamo alla spiaggia

Le spiagge vicino a Eivissa sono molto frequentate in alta stagione. Consigliamo la spiaggia di Talamanca, a soli 3 km dalla città e accessibile a piedi, una superba distesa di sabbia fine affacciata su acque traslucide. Con acque poco profonde ideali per i bambini e chiringuitos (bar sulla spiaggia) accoglienti, è la spiaggia perfetta per le famiglie.

Spiaggia di Talamanca, Ibiza

- © photobeginner / Shutterstock

Ibiza: cosa mangiare

A Figueretes, non lontano dalla spiaggia, tra glihotel Nautico Ebeso e Ibiza Playa, vi consigliamo di provare le ottime tapas del Croissant Playa, gestito da Tina e Olivier, due francesi che saranno lieti di servire i loro compatrioti. I buongustai nostalgici delle buone viennoiseries francesi dovrebbero recarsi al Croissant-Show di Eivissa, sulla piazza del mercato vicino al ponte levatoio che segna l'ingresso alla cittadella: tutta Ibiza si precipita lì 24 ore su 24 per assaggiare i migliori croissant dell'isola! Sempre a Eivissa, provate una pasticceria locale alla Pasteleria Vadell, in carrer d'Annibal 13. Potete anche sorseggiare una hierbas, l'acquavite locale.

Ristoranti in una via del centro di Eivissa

- © Sergio TB / Shutterstock

Ibiza: cosa portare con sé

L'artigianato locale è scarso a Ibiza. Tuttavia, è possibile portare a casa ceramiche, abiti stravaganti o gioielli orientali. Da maggio a ottobre si tiene un mercato nel quartiere Marina, tutti i giorni dalle 17.00 a mezzanotte (e fino alle 2.00 in estate). Molti artigiani vendono una vasta gamma di prodotti.

di Marina Gemma
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Ibiza
Ibiza
Ultime notizie
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Nairobi
Top 5 degli hotel più romantici di Nairobi
Ginevra
Trascorri una giornata sul lago di Ginevra
Ottawa
I 10 migliori hotel di Ottawa
Seul
Seul di notte, un viaggio spettacolare
Tutte le notizie
Città Top