Capo Corso: Erbalonga e il sentiero dei Douaniers

Con i suoi innumerevoli siti naturali e storici, Capo Corso è senza dubbio una tappa obbligata di ogni viaggio in Corsica. Si dice che questa piccola penisola sia una versione condensata dell'Isola della Bellezza, poiché riunisce tutte le attrattive della Corsica. È quindi una destinazione ideale per la vostra prima visita in Corsica!

A nostro avviso, Erbalonga è il punto di partenza ideale per esplorare questa regione incontaminata all'estremo nord dell'isola. Questo piccolo villaggio è un concentrato di fascino e autenticità.

Cap Corse offre anche infinite opportunità di escursioni, con il sentiero dei Douaniers che corre lungo la costa da Macinaggio a Centuri. Il programma di Cap Corse comprende anche spiagge selvagge e incontaminate: Pietracorbara, Nonza, Albo, Giottani, Sisco e persino Barcaggio, dove si possono incontrare le mucche.

I paesaggi selvaggi di Cap Corse
© SYLVAIN FELTEN / Shutterstock

Passeggiata per le strade di Erbalonga

È difficile non innamorarsi di questo luogo. Così calmo e così bello allo stesso tempo... Benvenuti a Erbalonga, questo piccolo borgo corso appartenente al comune di Brando, a 9 km da Bastia. Con la sua torre genovese del XVI secolo che si protende nel mare, la marina di Erbalonga è da sempre fonte di ispirazione per fotografi e pittori.

I paesaggi da cartolina sono ciò che ci si può aspettare quando si scopre Erbalonga. La chiesa di Sant'Erasmo, con la sua sublime facciata barocca gialla, è un'altra attrazione.

Le village pittoresque d'Erbalunga un matin d'été
© essevu / Shutterstock

A rendere Erbalonga così pittoresca è la successione di vecchie case incastrate l'una nell'altra. Costruite su affioramenti rocciosi, alcune sembrano galleggiare sull'acqua. Anche la piazzetta del porto, fiancheggiata da caffè e ristoranti, è un luogo molto piacevole per fare una pausa con vista sulle acque limpide del Mediterraneo.

L'architettura unica delle case di Erbalonga, come se si ergessero sull'acqua
© essevu / Shutterstock

Un'estate di musica per pianoforte

Ogni estate, Erbalonga vive a ritmo di musica durante le "Notti del pianoforte", un festival che riunisce grandi artisti internazionali e amanti della musica per alcuni giorni a fine luglio/inizio agosto. Questi grandi artisti fanno scatenare il pubblico al Théâtre de Verdure d'Erbalonga, che può ospitare fino a 1.400 persone.

Circondato da querce da sughero, il Théâtre de Verdure d'Erbalonga ospita concerti e spettacoli tutto l'anno in un ambiente naturale incontaminato. Julien Doré e Zazie si sono già esibiti qui, così come numerosi comici durante il festival Cap sur le rire.

Una passeggiata ricca di fascino vi attende in questo pittoresco villaggio
© essevu / Shutterstock

I nostri migliori consigli per un soggiorno a Erbalonga

Con le sue camere e suite ospitate in un'autentica casa padronale del XIX secolo, le sue due piscine, il suo sublime cortile ombreggiato, il suo ristorante di cucina corsa e, naturalmente, la sua spa, il Castel Brando 4 stelle offre un ambiente straordinario per scoprire Erbalonga e Cap Corse.

Demeure Castel Brando Hotel & Spa Corsica
Booking.com

Demeure Castel Brando Hotel & Spa

Hotel di charme con due piscine in un ambiente bucolico.
8.9 Superbo
A partire da
154 € / notte
Prenota

Escursione sul sentiero dei Douaniers

Il sentiero di Douaniers è l'escursione da non perdere per esplorare Cap Corse. All'estremità settentrionale dell'isola, il sentiero si snoda per 25 km lungo la costa del Cap Corse, offrendo un susseguirsi di paesaggi selvaggi. Con le sue calette di sabbia fine sul bordo di acque turchesi, le scogliere rocciose a strapiombo e una flora e una fauna eccezionali, vi lascerà senza fiato!

Sentiero dei doganieri
© Valenti Renzo / Shutterstock

Oltre alle sue bellezze naturali, questa è una regione ricca di storia. Lungo il Sentier des Douaniers si possono ancora vedere antichi forni per la calce, siti archeologici, mulini a vento, una cappella romanica e alcune torri costiere di epoca genovese.

Questo splendido percorso escursionistico inizia al porto di Macinaggio e termina al porto di Centuri. Per percorrere l'intero sentiero occorrono circa 8 ore. Naturalmente è possibile seguire il sentiero in qualsiasi direzione. È anche possibile dividere l'escursione in due tappe e percorrerne solo una parte: la tappa 1: Macinaggio - Barcaggio (3 ore di cammino), caratterizzata da dune e belle spiagge; la tappa 2: Barcaggio - Tollare - Centuri (5 ore di cammino), più selvaggia.

Punto d'incontro sulla spiaggia di Barcaggio, sentiero dei Douaniers
© iacomino FRiMAGES / Shutterstock

Il primo tratto tra Macinaggio e Barcaggio è il più frequentato. Anche se si tratta di un sentiero costiero, è bene sapere che ci sono parecchie salite e discese. Questa tappa è la più accessibile, poiché il bus navetta di San Paulu effettua il viaggio di andata e ritorno. Durante la stagione estiva, è possibile tornare al punto di partenza in barca.

Il secondo tratto tra Barcaggio e Centuri è impressionante, perché la costa è ancora più selvaggia! In generale, il sentiero dei Douaniers è ben segnalato e non presenta particolari difficoltà. Tuttavia, è necessario essere in buone condizioni fisiche, poiché il percorso è piuttosto ripido e c'è poca ombra.

Le tracce dei Douaniers dall'alto

Per quanto possibile, vi consigliamo di farlo fuori stagione, per apprezzare appieno la bellezza di questo luogo. In primavera o in autunno le temperature sono più gradevoli e la flora e la fauna sono in piena fioritura. In primavera, avrete la possibilità di ammirare una vera e propria esplosione di colori!

di Marina Gemma
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Corsica
Corsica
Ultime notizie
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Nairobi
Top 5 degli hotel più romantici di Nairobi
Ginevra
Trascorri una giornata sul lago di Ginevra
Ottawa
I 10 migliori hotel di Ottawa
Seul
Seul di notte, un viaggio spettacolare
Tutte le notizie
Destinazioni top