Venezia, lungo i canali

In vista del Campanile, il taxi d'acqua inizia a rallentare. Il canale che porta a Piazza San Marco è segnato da paletti di legno. Altre decine segnalano le secche. Senza esitare, il pilota sceglie il passaggio giusto e pochi minuti dopo Venezia è lì. Avvolta da una luce traslucida che fa risaltare il contrasto tra il verdastro dei tetti di rame, l'arancione delle facciate in mattoni e la pietra bianca di Palazzo Ducale. Sfregata dalla schiuma sollevata dalla prua dei taxi d'acqua, l'acqua della laguna passa impercettibilmente dal blu al verde. Lungo l'imbarcadero di Piazza San Marco, visitatori e veneziani salgono su un vaporetto per risalire il Canal Grande. Il viale principale della Serenissima. Dove il limite di velocità è di 8 km/h, per non far tremare le fondamenta delle case che lo costeggiano. Venezia, città di laghi, può essere vissuta anche attraverso i suoi canali: vi ci portiamo noi!

I canali di Venezia

- © muratart / Shutterstock

Gondole in banchina

Le gondole sono una parte essenziale del paesaggio veneziano. Particolarmente fotogeniche all'alba o al tramonto, quando i raggi obliqui fanno brillare delicatamente la vernice nera dello scafo.

Gondole in banchina

- © Rudy Balasko / Shutterstock

Attaccati alla parte posteriore di ogni gondola, gli accessori dentellati presentano sei incavi che simboleggiano i seisestieri della città: Castello, Santa Croce, Cannaregio, Dorsoduro, San Polo e San Marco. La gondola è lunga 11 metri ed è stata dipinta di nero poiché un decreto del 1633 vietava le imbarcazioni colorate per limitare l'ostentazione del lusso dell'alta borghesia veneziana.

Primo piano delle gondole

- © Ivanchik / Shutterstock

Oggi dai due cantieri navali sopravvissuti a Venezia escono pochissime barche nuove. Ma quelle che si possono vedere scivolare silenziosamente lungo i canali sono curate meticolosamente dai loro proprietari.

Testimonianza

Troverete il maggior numero di gondole disponibili nelle zone più turistiche di Venezia, come ad esempio intorno a Piazza San Marco... Ma non esitate a trovare la vostra gondola nelle zone meno frequentate, per un giro più tranquillo rispetto al Canal Grande...

Eterni gondolieri

Possono scioperare (a volte) per protestare contro il crescente traffico sui canali e applicare tariffe che possono essere considerate eccessive (ci torneremo molto presto)... I gondolieri definiscono la Città dei Dogi tanto quanto Piazza San Marco o il Ponte dei Sospiri.

Gondoliere in costume

- © travelview / Shutterstock

Con la sua barca, il suo costume a righe e la sua voce cantilenante, questo impareggiabile gondoliere non ha eguali quando si tratta di riportare i visitatori indietro nel tempo, guidando la sua barca e i suoi ospiti (fino a sei persone) lungo canali tortuosi in cui si sente solo lo sciabordio dell'acqua contro lo scafo liscio.

Gondola sul Canal Grande

- © Parilov / Shutterstock

Vera e propria casta moderna, il mestiere di gondoliere si tramanda ancora oggi di padre in figlio e la tradizione vive sui canali di Venezia.

Testimonianza

Vi starete chiedendo quanto costa un giro in gondola? Non c'è alcun mistero, perché i prezzi sono fissi e identici in tutta Venezia: non c'è bisogno di cercare un affare! Il prezzo si intende per gondola, non per persona.

  • Durante il giorno, un giro di 30 minuti costa 80 euro.
  • La sera, dopo le 19.00, un giro identico costa 100 €.

Taxi galleggianti

Non avete tempo di aspettare il vaporetto? Un taxi motoscafo può occuparsi del vostro trasporto (a un prezzo elevato!). Tuttavia, non aspettatevi di andare veloci come in auto. La guida sull'acqua ha le sue limitazioni e Venezia, come tutte le grandi città, ha la sua parte di ingorghi.

Taxi veneziani

- © Parilov / Shutterstock

Nelle ore di punta, il Canal Grande è invaso da imbarcazioni di ogni tipo. E le vie di circonvallazione, che si presentano sotto forma di insenature scavate sotto i portici o di canali che si susseguono, impongono di conoscere bene le regole della strada: sensi unici, diritto di precedenza agli incroci, corsie riservate alle gondole.

Trasferimento espresso

- © Stanislav Samoylik / Shutterstock

La parte più difficile è l'attracco, perché non ci si può fermare ovunque nelle strade liquide di Venezia. A meno che non si disponga di un parcheggio speciale, i taxi d'acqua attraccano solo per pochi minuti.

Testimonianza

Potete prendere un taxi acqueo direttamente dall'aeroporto Marco Polo a Venezia! Ci vogliono circa 30 minuti per attraversare la laguna. Un modo originale per iniziare il vostro soggiorno, anche se costa tra i 105 e i 135 euro.

Hotel con pontile privato

La maggior parte dei grandi alberghi veneziani ha due ingressi. Quello ufficiale, talvolta decorato con un tappeto di velluto, conduce alla laguna. Quello ufficiale, a volte decorato con tappeti di velluto, conduce alla laguna e conduce a un molo privato dove attracca il bus navetta dell'hotel. E quello non ufficiale, un portico nascosto che si affaccia su un canale poco frequentato, che tiene lontano dai curiosi l'andirivieni degli ospiti VIP.

Pontile privato

- © n_fransua / Shutterstock

Per un soggiorno da principe o principessa, due indirizzi sono d'obbligo: il Danieli e il Palazzo Gritti. Due lussuosi hotel a cinque stelle ospitati in residenze storiche.

Venezia

✈️Biglietti aerei per Venezia

Biglietti aerei per Venezia
A partire da
63 €
Prenota

Il primo è a due passi da Piazza San Marco; il secondo confina con il Canal Grande, all'altezza della Galleria dell'Accademia.

Venezia

Hotel Olimpia Venice, BW Signature Collection

Hotel 3 stelle nel cuore del quartiere San Marco
A partire da
204 €
Prenota

Le camere, i saloni e i ristoranti emanano un'atmosfera decisamente veneziana, con rivestimenti in legno, affreschi dipinti e arredi che riproducono lo splendore della Città dei Dogi.

Santa Maria della Salute: un pellegrinaggio lungo il Canal Grande

La sua cupola bianca si erge sulla riva sinistra, alla foce del Canal Grande. Proprio sulla riva, la Basilica di Santa Maria della Salute è il custode protettivo della Serenissima. È uno dei punti di riferimento monumentali della città fin dal XVII secolo.

Il guardiano del Canal Grande

- © Catarina Belova / Shutterstock

Venezia aveva appena perso 150.000 cittadini a causa di una terribile epidemia di peste. Si trattava di un terzo della popolazione dell'epoca. Percepita come una punizione divina, la peste fu oggetto di un voto: se l'epidemia fosse cessata, sarebbe stata costruita una chiesa a gloria della Vergine Maria. Ciò avvenne nel 1630 e la basilica fu completata nel 1682.

I gondolieri e il saluto

- © kavalenkava / Shutterstock

Santa Maria della Salute viene celebrata ogni anno il 21 novembre. Una passerella in legno attraversa il Canal Grande, collegando la piazza della chiesa a Piazza San Marco. I fedeli la utilizzano per partecipare alla funzione che si tiene nella basilica. In questo giorno, i gondolieri hanno anche la tradizione di far benedire i remi delle loro barche.

Venezia e l'acqua: un momento di festa

C'è il Carnevale, naturalmente, che si svolge nelle calli, nei campi e nei canali di Venezia, ma la Serenissima celebra regolarmente anche il suo inestricabile legame con l'acqua. Numerosi eventi scandiscono il calendario veneziano, offrendo l'opportunità di scoprire le tradizioni della città lacustre.

Festa della Sensa, il matrimonio di Venezia con il mare

Festa della Sensa

- © Mattia B / Shutterstock

Ogni anno, intorno al giorno dell'Ascensione (a maggio), la cerimonia del matrimonio con il mare riunisce numerose imbarcazioni sulla laguna. La più importante è la Bucentaure (una replica), l'antica imbarcazione del Doge di Venezia (ora sostituita dal sindaco), dalla quale viene gettato in mare un anello, pronunciando sempre la stessa frase:"Ti sposiamo, mare".

La Vogalonga, la grande regata di Venezia

Un festival molto più recente, creato nel 1975, la Vogalonga, o regata lunga, si svolge alla fine di maggio, intorno alla Pentecoste. Questa importante regata riunisce centinaia di partecipanti a bordo di una grande varietà di imbarcazioni. Partono per un percorso di 30 km dal Bacino di San Marco, passando per Murano, Burano, il Canale di Cannaregio e il Canal Grande per un finale pieno di brio.

© Vogalonga

La Regata Storica, la regata storica di Venezia

Partenza dalla Regata Storica

- © Jaro68 / Shutterstock

Unitevi a noi la prima domenica di settembre per questa "regata storica" creata nel 1825. Prima di tutto, navi ed equipaggi in costume d'epoca sfilano lungo il Canal Grande, celebrando il ricco passato marittimo di Venezia. Poi si entra nel vivo: una regata tra le quattro antiche repubbliche marinare di Amalfi, Genova, Pisa e, naturalmente, Venezia.

di Marina Gemma
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Venezia
Venezia
Ultime notizie
Rio de Janeiro
Raggiungi la cima del Monte Pan di Zucchero
Zurigo
Visita alla chiesa di Grossmünster di Zurigo
Salisburgo
Dove soggiornare a Salisburgo, per una vacanza da sogno
Losanna
Un weekend a Losanna
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello