Scoprite la Città delle Arti e delle Scienze

Nell'ex canale del fiume Turia (deviato per evitare il rischio di inondazioni), è stato costruito un enorme giardino di 9 km per ospitare la Città delle Arti e delle Scienze (Ciutat de les Arts i les Cièncie, in valenciano), un gigantesco complesso dedicato alla conoscenza. Riunisce quattro edifici architettonicamente imponenti, ognuno con un tema diverso. Vi si trovano l'Hemisfèric, specializzato in proiezioni didattiche in 3D, il Palazzo delle Arti Reina Sofía, dedicato alle arti e alla musica, il Museo delle Scienze Felipe Príncipe e l'Oceanogràfic, un acquario di dimensioni imponenti. Sarà difficile visitare tutto in un solo giorno, quindi vi suggeriamo di concentrarvi sugli ultimi due edifici citati. Scoprite la sperimentazione scientifica al mattino e i misteri dell'oceano nel pomeriggio. Un programma ampio e divertente da non perdere.

Nove chilometri sono destinati a questo affascinante parco.

- © saiko3p / Shutterstock

I segreti della scienza nel palmo della mano

Chi ha detto che la scienza non può essere divertente? In questa enorme struttura di cemento costruita a forma di scheletro di dinosauro e inaugurata il 13 novembre 2000, la sperimentazione la fa da padrona!

L'architettura del museo imita lo scheletro di un dinosauro.

- © JJFarq / Shutterstock

Il luogo è stato progettato per essere divertente e interattivo. Su quattro livelli di 8.000 m² ciascuno, offre numerose mostre interattive ed emozionanti su vari argomenti scientifici, come l'elettricità, le leggi della fisica, lo studio del corpo umano, il Big Bang, l'astronomia, il suono e la luce, la vita e il genoma e molti altri argomenti. Inoltre, il museo organizza regolarmente laboratori e conferenze su argomenti scientifici per tutte le età.

Come funziona la visita?

Il piano terra è accessibile senza biglietto, dove si trovano normalmente una mostra temporanea, alcuni negozi, servizi igienici e un ristorante. Tuttavia, per visitare il resto del museo è necessario acquistare un biglietto.

Il museo è interattivo, qui non si tocca!

- © Lapina / Shutterstock

Tra le mostre permanenti, troverete "CosmoCaixa", che vi porterà alla scoperta dell'universo e delle sue leggi. "L'uomo e il mare" vi farà scoprire i fondali marini e le creature che li abitano. Infine, "I bambini e la scienza" è pensata appositamente per i visitatori più giovani e offre loro numerose attività ed esperimenti per scoprire la scienza in modo divertente.

Soggiorno vicino alla Città delle Arti e delle Scienze

Soho Valencia Valencia
Booking.com

Soho Valencia

Monolocali belli e ben attrezzati, in una delle migliori zone di Valencia.
9 Fantastico
A partire da
125 € /notte
Prenota

Si può sfidare un robot a una partita a tris o addirittura assistere alla nascita di pulcini dal vivo. Se siete in gruppo, vi consigliamo di provare le sale giochi collegate all'esterno del museo, all'ingresso est e ovest. Dividete voi e i vostri amici in due gruppi, uno per lato della sala giochi, e potrete sperimentare come le onde sonore vi permettano di comunicare quasi magicamente (e senza urlare!).

All'ingresso del museo si trova un'enorme scultura del filamento di DNA.

- © tatianaput / Shutterstock

Altre attrazioni del museo sono l'enorme scultura della catena del DNA e il gigantesco pendolo di Foucault lungo 34 metri, uno dei più grandi al mondo.

Alla fine della visita, l'era dei dinosauri, la gravità zero, la conquista dello spazio e l'evoluzione del telefono cellulare non avranno più segreti per voi!

Immersioni nell'Oceanogràfic

500 specie diverse di 45.000 animali marini sono presenti nell'Oceanogràfic.

- © Marco Crupi / Shutterstock

L'Oceanografico, ospitato in un bellissimo edificio a forma di balena, è il più grande acquario d'Europa, con oltre 500 specie diverse di 45.000 animali marini, tra cui squali, balene beluga, trichechi, leoni marini, pinguini e mante.

Una delle principali attrazioni dell'Oceanogràfic è il suo tunnel sottomarino, che permette ai visitatori di camminare sott'acqua e osservare gli animali da vicino. L'acquario dispone anche di una piscina a onde dove si può nuotare con i delfini e di un percorso avventura dove si può imparare divertendosi tra gli alberi.

Oltre a queste attrazioni, l'Oceanogràfic è anche impegnato nella ricerca e nella conservazione della vita marina. Ha un proprio centro di ricerca e collabora con scienziati di tutto il mondo per studiare e proteggere gli oceani. Se siete alla ricerca di una giornata emozionante ed educativa in Spagna, l'Oceanogràfic di Valencia è una destinazione da non perdere.

La vostra visita

L'acquario è suddiviso in nove diverse zone tematiche, ognuna delle quali mette in evidenza un diverso ecosistema marino del pianeta. Ad esempio, si trovano gli oceani polari (Artico e Antartico), le isole, i mari tropicali, i mari temperati e il Mar Rosso.

  • La ricchezza biologica di questo mare è illustrata attraverso nove acquari, ciascuno con un formato diverso a seconda dell'habitat presentato, con circa 7.400 esemplari di pesci e invertebrati.

  • Zone umide: una spettacolare sfera alta 26 metri simula gli ambienti di due delle zone umide più singolari del mondo: le mangrovie americane e le paludi mediterranee.

  • Temperato e tropicale: scoprirete le regioni del Pacifico, dell'Atlantico, dell'India e dei Caraibi grazie ad acquari collegati da un fantastico tunnel sottomarino di 70 metri, il più lungo d'Europa.
  • Oceani: è l'acquario più grande dell'Oceanogràfic, con un volume di 7 milioni di m2. Rappresenta un viaggio nell'Atlantico, dalle Isole Canarie alle Bermuda, attraverso un tunnel in cui si possono osservare specie come lo squalo crepuscolare, lo squalo vacca e il pesce luna, tra le altre.

  • Antartide: una colonia di pinguini è protagonista di questa ricostruzione di una scogliera rocciosa, con aree per deporre le uova e allevare i pulcini.

  • Artico: in una grande cupola costruita a forma di igloo, trichechi e balene beluga si muovono lungo scogliere rocciose e blocchi di ghiaccio.

  • Isole: situata all'aperto, questa installazione si ispira alle isole della costa sudamericana, caratterizzate dalla presenza di grandi colonie di leoni marini della Patagonia.

  • Auditorium del Mar Rosso/Sottomarino: una grande sala con soffitto smerlato ospita l'auditorium da 466 posti, con uno spettacolare acquario del Mar Rosso come sfondo.

La fauna curata e conservata nell'Oceanogràfic è impressionante.

- © maria eugenia gastaldi / Shutterstock

Dove mangiare dopo?

Se dopo la visita avete fame, non dovete andare lontano: l'Oceanogràfic ha un eccezionale ristorante sottomarino chiamato Submarino. Il concetto? Si mangia in una grande sala circolare collocata tra gli acquari. Vi sembrerà di mangiare in mezzo all'oceano. L'atmosfera è intima e profondamente romantica. Guardate il cielo, anche se siete ossessionati dai pesci vaganti: vedrete un soffitto spettacolare progettato da Félix Candela.

Dal punto di vista gastronomico, il locale propone una cucina "fusion" e mediterranea, in cui i prodotti del mare occupano un posto di primo piano. La sua specialità principale è il riso con l'aragosta! A pranzo, dal lunedì alla domenica, sono disponibili tre menu a seconda del vostro appetito: 37€, 40€ o 47€ a persona.

di Ivana Fanelli
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Valencia
Valencia
Ultime notizie
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Nairobi
Top 5 degli hotel più romantici di Nairobi
Ginevra
Trascorri una giornata sul lago di Ginevra
Ottawa
I 10 migliori hotel di Ottawa
Seul
Seul di notte, un viaggio spettacolare
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello