lightbulb

Napoli

- © Alessandro Tortora / Shutterstock
Napoli
Napoli

L'antico capoluogo partenopeo incanta i suoi visitatori.

Napoli in breve

Napoli è uno dei gioielli dell'Italia meridionale e una delle città d'arte del Paese. La visita ai monumenti, alle chiese e ai palazzi può quindi occupare gran parte del vostro soggiorno. Solo il centro storico vanta oltre 400 chiese. Ma fermarsi ai soli monumenti significa visitare la città a metà. Per scoprire il carattere unico di Napoli, bisogna respirarla, perdersi nelle sue strade e nel suono delle voci della gente. Napoli è una città che non può lasciare indifferenti.

Con la sua reputazione "difficile", l'antica capitale partenopea è stata a lungo una meta più per gli stranieri che per gli italiani stessi. Ma Napoli è anche i panni stesi al sole, le voci dei quartieri e l'atmosfera dei suoi vicoli. È l'impazienza di mangiare una pizza ai Decumani, di passeggiare sul Lungomare, di guardare il tramonto da San Martino, il punto più alto della città, dove lo sguardo si perde in un panorama mozzafiato. È l'eleganza del Golfo, il tesoro di San Gennaro e il suo miracolo... Città tra le città, Napoli è un luogo che non dimenticherete mai.

La pizza

La pizza

- © elvirkins / Shutterstock

Cosa fare a Napoli

Una visita al Museo Archeologico di Napoli è praticamente obbligatoria, almeno per chi ama le statue antiche e i mosaici pompeiani. Il museo vanta una collezione ricchissima, una delle più interessanti d'Italia, dove sarete immersi in tesori inestimabili, quasi fossero istantanee di un'epoca passata.

Per gli amanti dell'arte contemporanea si consiglia di recarsi al Museo MADRE, mentre per gli appassionati di pittura del Settecento e dell'Ottocento si consiglia di fermarsi al Museo di Capodimonte.

Museo archeologico di Napoli

Museo archeologico di Napoli

- © Giannis Papanikos / Shutterstock

Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli possiede una delle più interessanti collezioni di arte e manufatti antichi del mondo. Oltre alle sezioni dedicate alla scultura e all'antico Egitto, c'è un reparto che raccoglie tutti i preziosi reperti di Pompei ed Ercolano, tra cui una sezione chiamata "Gabinetto segreto", con disegni, affreschi e mosaici di carattere erotico.

Museo nazionale di Napoli

Museo nazionale di Napoli

- © Volodymyr Sobko / Shutterstock

Museo MADRE
Dall'antico al moderno, non perdete una visita al MADRE, il Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina, nell'omonimo palazzo. Qui si trovano opere di artisti di fama internazionale che hanno lavorato per la città. Solo per citarne alcuni: Long, Bianchi, Paolini e Sol Lewitt.

Museo Madre

Museo Madre

- © Lucamato / Shutterstock

Il centro storico
Il centro storico di Napoli è relativamente piccolo e facile da girare a piedi. Ci sono caffè a ogni angolo dove si può fare una piacevole colazione a base di caffè e cornetto (preferibilmente ripieno di crema e amarene), un'abitudine napoletana facile da imitare. Oppure sorseggiare una granita a La Mergellina, in riva al mare, in una sera d'estate, mangiare una pizza fritta, una frittatina di pasta, una sfogliatella o imitare la borghesia del Novecento e bere un espresso al tavolo del Gambrinus, vicino a Piazza Plebiscito.

Panorama sul golfo di Napoli

Panorama sul golfo di Napoli

- © Ekaterina Pokrovsky / Shutterstock

Se volete vedere tutta la città, il Piazzale di San Martino, nel quartiere Vomero, è il posto giusto. È il luogo preferito dai napoletani, dove trascorrono le serate insieme o si danno il primo bacio, perché "da San Martino si vede tutta la città", come cantava il famoso cantante napoletano Pino Daniele. A rendere questo luogo ancora più incantevole è il maestoso Castel Sant'Elmo, da cui si gode di una vista a 360 gradi su Napoli.

Da San Martino si può decidere di arrivare a piedi fino a Spaccanapoli, percorrendo le scale che partono proprio dalla Certosa di San Martino: le scale della Pedamentina, oggi Patrimonio Unesco, sono solo alcune delle scale storiche che si trovano in tutta la città e che un tempo servivano per spostarsi da un quartiere all'altro. Ma non preoccupatevi, oggi le funicolari vi risparmiano questa faticosa salita.

Una volta giunti nel centro storico, non perdete il complesso di Santa Chiara, San Domenico Maggiore, la chiesa del Gesù Nuovo e il Duomo. Ma anche la cappella Sansevero con il suo Cristo velato o il Pio Monte della Misericordia con il suo Caravaggio. Passeggiando per Via Toledo, la via dello shopping, si raggiunge Piazza del Plebiscito e il suo bel Palazzo Reale, quindi il Lungomare con la sua splendida vista sul Vesuvio da un lato e su Castel dell'Ovo dall'altro, tinto di rosa e arancione al tramonto.

Napoli

Napoli

- © Stefano Tammaro / Shutterstock

Cosa mangiare a Napoli

Napoli - e tutta la Campania - ha la fortuna di avere un'ampia scelta di cucina tradizionale, grazie ai prodotti tipici locali che si trovano quotidianamente sugli scaffali dei supermercati o nei mercati ortofrutticoli. Popolare e rustica, ma anche delicata, la cucina napoletana ha molte specialità.

Pizza

Pizza

- © smspsy / Shutterstock

La pizza è uno dei piatti preferiti dagli abitanti del luogo e dai turisti. Sebbene sia uno dei piatti più popolari e consumati al mondo, e le pizzerie napoletane si trovino praticamente ovunque sul pianeta, mangiare la pizza a Napoli è più un'esperienza che un semplice pasto. Dalla classica margherita alle pizze contemporanee, non potete dire di essere stati a Napoli se non ne avete mangiata almeno una durante il vostro soggiorno... se poi aggiungete la mozzarella di bufala DOC, le vostre papille gustative impazziranno. La tradizione gastronomica napoletana è un riflesso della cultura partenopea ed è entrata a far parte dell'immaginario dell'antica Partenope.

Cosa portare da Napoli

Dalla ricca gastronomia all'artigianato, ci sono molti souvenir da portare con sé quando si lascia Napoli. Per quanto riguarda il cibo, ovviamente, non si può partire senza la mozzarella. Infatti, la maggior parte dei principali caseifici e salumifici si sono organizzati per confezionare il prezioso formaggio in speciali imballaggi ermetici per il trasporto aereo.

Per quanto riguarda l'artigianato, invece, troverete una vasta gamma di articoli sulle bancarelle dei pastori di San Gregorio Armeno. Via San Gregorio Armenio è un vicolo di via San Biagio dei Librai, lungo il quale gli artigiani espongono le loro statuine per il lettino, un rito presente ogni Natale in quasi tutte le case napoletane. Dalle statuine agli accessori, dagli animali alle casette, alcuni artigiani amano realizzare anche statuine per il presepe che rappresentano le star o i politici del momento.

Statuette a Napoli

Statuette a Napoli

- © poludziber / Shutterstock
Maggiori informazioni dopo l'annuncio
Maggiori informazioni dopo l'annuncio

Gli ultimi articoli

Napoli, ecco cosa mangiare con meno di 5 euro
Napoli

Napoli, ecco cosa mangiare con meno di 5 euro

Quando si decide di partire, parte del viaggio è anche scoprire i sapori del luogo che si visita, ma purtroppo non si trovano sempre prezzi in linea con il proprio budget. E se vi...
Cosa fare un weekend a Napoli
Napoli

Cosa fare un weekend a Napoli

Facile da raggiungere in treno e bus e con il suo Aeroporto Internazionale che dista soli 20 minuti dalla città, Napoli sembra il posto ideale per un weekend, anche per i turisti oltreconfine....
Il Miracolo di San Gennaro, Patrono di Napoli
Napoli

Il Miracolo di San Gennaro, Patrono di Napoli

La città di Napoli conta più di 400 chiese solo nel Centro Storico, riflesso di come l’intera popolazione sia circondata dalla religione e dai suoi simboli. Ma i napoletani hanno un...

Da non perdere

Tutti i must da non perdere

Come arrivare?

Napoli dispone di diverse stazioni ferroviarie e di un aeroporto a soli 15 minuti dalla città. Dispone inoltre di numerosi collegamenti in autobus con altre città italiane e centri minori, che rendono molto facile raggiungere la città partenopea.

Dove dormire?

Napoli offre numerosi hotel tra cui scegliere, sia nel centro storico che sulle alture della città per godere di una vista panoramica. Scoprite la nostra top list degli hotel più belli di Napoli.

I 10 alloggi più belli di Napoli
Napoli
I 10 alloggi più belli di Napoli
Quando si è in vacanza, dopo intere giornate alla scoperta di luoghi sconosciuti, il desiderio di tutti (o quasi) è quello di affondare in soffici coperte per il meritato riposo. E...

Informazioni pratiche

Il periodo migliore per andarci?

Il periodo migliore per visitare Napoli è la primavera, durante la stagione della fioritura, o l'estate, per godersi le spiagge e le acque a 26 gradi. Le temperature oscillano intorno ai 30 gradi in estate. In inverno, c'è il rischio di rovesci, ma le temperature ristagnano intorno ai 13 gradi.

Documenti e visti

Per le vacanze in Italia è necessaria la carta d'identità o il passaporto in corso di validità.

Sicurezza

Alcune zone sono sconsigliate ai turisti che visitano Napoli. Evitate di girare di notte nelle zone vicine alla stazione ferroviaria.

lightbulb_outline Consigli della redazione

Per quanto riguarda la gastronomia, non perdetevi i piatti tipici: sfogliatelle, babà, spaghetti alle vongole, parmigiana di melanzane, friarielli e cozze in salsa di peperoni. Come in tutte le grandi città, fate attenzione ai borseggiatori durante il giorno.

explore Prova i nostri comparatori

Ultime notizie
L'isola di Astypalaia, un'oasi di pace cullata dal Mar Egeo
Tasse di soggiorno 2024: ecco le città italiane più care
Estetica e cultura, ecco le 10 città più trendy d’Italia
Le 10 migliori strade del vino in Europa
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello
Le Cinque Terre
Le Cinque Terre
La Provenza
La Provenza
Mykonos
Mykonos
Ibiza
Ibiza
Costa Azzurra
Costa Azzurra
Costiera Amalfitana
Costiera Amalfitana