Il giardino del Conservatorio Botanico Nazionale di Brest

Brest non è solo mare. A pochi passi da Océanopolis, nel centro della città, i giardini del Conservatorio Botanico Nazionale di Brest invitano a scoprire un mondo di piante preservate. Questa struttura è la prima al mondo a dedicarsi interamente alla conservazione delle specie in via di estinzione. Creato negli anni '70 in un'ex cava, oggi si estende su 30 ettari e ospita oltre 40.000 specie vegetali. Come una boccata d'aria fresca nel cuore della città, questo sito eccezionale è stato premiato con il marchio "Remarkable Garden" per la sua diversità di piante provenienti da tutto il mondo. Questo lussureggiante Eden è il luogo perfetto per ricaricare le batterie tra scogliere e ruscelli. Da soli o in gruppo, potete scoprirlo seguendo una visita guidata, partecipando a uno dei laboratori di disegno botanico o utilizzando le audioguide. Immergetevi nella natura, dove le piante più rare e minacciate hanno fatto la loro casa a Brest.

© Sergey V Kalyakin / Shutterstock

Storia del giardino

La genesi del Giardino Botanico di Brest risale agli anni Settanta. Jean-Yves Lesouëf, botanico, sognava un luogo dove tutte le piante del mondo potessero vivere in perpetuo. Il suo sogno si è avverato durante i viaggi in Spagna e alle Seychelles, dove si è reso conto della scomparsa di alcune piante. "Perdere una pianta selvatica significa perdere milioni di anni di evoluzione, e questo è irreparabile", dice.

Così gli venne l'idea di creare una sorta di Arca di Noè per le piante, il primo giardino botanico del mondo per conservare le piante a rischio di estinzione. Questo Eden si trovava vicino a ripidi pendii, scogliere e un ruscello.

Nel corso degli anni, il giardino è cresciuto e ha rafforzato la sua missione di conservazione. È diventato il luogo preferito da scienziati e botanici. Intorno alle piante scorre un unico filo conduttore: il torrente Vallon. Si snoda attraverso il giardino e le alte scogliere. Seguendo il torrente, si scopre il boschetto di bambù, le piante mediterranee e gli eucalipti.

Testimonianza

"Giardino molto bello che scende fino alla spiaggia di moulin blanc. Passeggiata molto piacevole, con laghetti, una moltitudine di specie vegetali rare, a volte non si è più in Bretagna ma in Amazzonia o in Costa Rica! "

Come funziona la visita?

Una volta aperti i cancelli del giardino, arriverete al padiglione di accoglienza, dove troverete alcune spiegazioni in tasca. C'è anche una mostra permanente che vi aiuterà a capire i problemi e i pericoli. La visita inizia all'esterno, dove si possono osservare diverse specie circondate da una vista panoramica sul porto.

Dopo l'esterno, si passa alle serre tropicali, dove è garantito un cambiamento di scenario: passeggiando, si incontrano più di 4.000 specie diverse, rare e fragili. Le varie serre tropicali immergono i visitatori in un mondo esotico ed esotico. Un totale di quattro serre ospita un'enorme concentrazione di piante.

La visita prosegue in una delle serre più emblematiche del giardino: la serra subtropicale. Qui, ad esempio, è possibile conoscere l'ibisco e i gerani tropicali, in via di estinzione.

I visitatori possono poi entrare nella serra tropicale, dove il clima è molto più secco e caldo (circa 25°C). Qui sarete cullati da una colonna sonora di uccelli che ricorda la giungla, pur rimanendo a Brest! Questa serra ha tutte le caratteristiche di una foresta pluviale tropicale. Qui potrete scoprire la reflesia arnoldii (una pianta a rischio di estinzione proveniente dall'Indonesia).

Il viaggio si conclude con le piante carnivore.

Suggerimento: la flora è così ricca che vi consigliamo di optare per una visita guidata con un esperto. Vi racconterà alcuni aneddoti divertenti sulla storia delle piante in pericolo.

Informazioni pratiche

📍Si trova qui su GoogleMaps

⏰Orario
Aperto tutti i giorni dalle 9h alle 19h in primavera e in autunno; dalle 9h alle 18h in inverno e dalle 9h alle 20h in estate.

👛 Prezzi: 6,50 euro (per le visite guidate) e 5,50 euro (per le visite autoguidate).

Dove mangiare vicino al Conservatorio Botanico Nazionale di Brest?

🍴La bouteille à la mer

Questo bistrot gourmet si distingue da lontano per la sua facciata rossa. Qui si possono gustare piatti gourmet con un tocco esotico. Il nostro dessert preferito è la pavlova. Per la cena, il ristorante è ancora più conviviale, con piatti da condividere.

Dove alloggiare vicino al giardino del Conservatorio Botanico Nazionale di Brest?

⭐B&B HOTEL Brest Centre Port de Commerce

Vicino al giardino botanico e al porto turistico, l'hotel B&B Brest Port offre un ambiente piacevole e camere confortevoli, anche per chi ha un budget limitato. Le camere sono spaziose e luminose, con materassi morbidi. La colazione è varia e gustosa, con succo d'arancia fresco e prodotti salati e dolci (formaggio, uova, pancetta, toast, torte). L'hotel accetta animali domestici a un costo aggiuntivo (4 euro a notte) e dispone di un parcheggio aperto.

B&B HOTEL Brest Centre Port de Commerce Brest
Booking.com

B&B HOTEL Brest Centre Port de Commerce

Hotel moderno ed economico vicino al porto turistico
7.9 Fine
A partire da
68 € / notte
Prenota
di Gessica Iacono
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Brest
Brest
Ultime notizie
Luxor
Una giornata al Palazzo d'Inverno
Luxor
La maestosa Valle delle Regine
Luxor
Scopriamo insieme i Templi di Milioni di Anni
Luxor
Un indimenticabile giro in mongolfiera nella Valle di Luxor
Luxor
Scopriamo insieme il tempio di Hatshepsut
Luxor
Abbracciare la Valle dei Re
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello