lightbulb

Une touriste devant la Tour Eiffel à Paris

- © RossHelen / Shutterstock
Francia
Francia

Il punto di riferimento mondiale per la gastronomia, il vino e il patrimonio culturale

Francia in breve

Composta da 18 regioni che formano un paese, la Francia è un'entità multipla. Viaggiando da nord a sud, da est a ovest, ci si accorge che il volto del Paese è sfuggente. Nello spazio di pochi chilometri, non è solo il paesaggio a cambiare: spostarsi da una regione all'altra è anche sinonimo di riscoperta di sapori, odori, vista e suoni.

Il villaggio di Saint-Paul-de-Vence in Francia

- © Peterkin / Shutterstock

Nel nord della Francia, anche se il tempo non è sempre bello, il patrimonio culturale, naturale, umano e architettonico può scaldare il cuore. Basta visitare il centro di Lille, la capitale delle Fiandre, per apprezzare la creatività e il senso estetico degli abitanti del nord. A Dunkerque, è durante la stagione del carnevale che si scopre che qui la festa non è una parola vuota.

Andando verso ovest, basta attraversare la Normandia, con i suoi campi coltivati a siepi, le spiagge del D-Day, le città di mare come Deauville, Honfleur e Barfleur, i famosi porti di Le Havre e Cherbourg, gli straordinari paesaggi naturali come Etretat e il famosissimo Mont-Saint-Michel, per capire l'attrattiva che questa regione esercita su molti turisti, nonostante la sua fama di regione dove piove sempre.

La città di Dinan in Bretagna

- © canadastock / Shutterstock

Altrettanto attraente, la Bretagna è piena di pepite naturali; le sue coste, a volte fiancheggiate da spiagge, a volte rocciose, riassumono le molte sfaccettature di questa regione tra terra e mare. Rennes, Brest, Saint Malo, Vannes e Concarneau contengono ciascuna un pezzo di Bretagna. Né del tutto uguali, né del tutto diverse, queste città condividono l'orgoglio per la loro identità regionale.

Bordeaux, Francia

- © Alexander Demyanenko / Shutterstock

Sulla costa atlantica, superata l'odierna Nantes, la regione dell'Aquitania apre le sue porte ai turisti. Bordeaux è una tappa obbligata per tutti i visitatori stranieri, i cui vini omonimi lasciano spesso sognare. Regno dei surfisti, la costa da Lacanau a Biarritz si estende con le sue lunghe spiagge sabbiose fino al confine con la Spagna.

Il tour della Francia, dei suoi paesaggi e dei suoi sapori può essere proseguito a Tolosa, tanto per la bellezza e il temperamento della città quanto per la sua famosa specialità culinaria: il cassoulet. La consistenza di questo piatto dovrebbe essere più che sufficiente per accompagnarvi fino alla costa mediterranea!

Tolosa, Francia

- © MIKISTOCKER/Shutterstock

Perpignan, Marsiglia e la sua cattedrale di Notre-Dame de la Garde, Montpellier la città delle cento fontane, Nizza, Cannes e Antibes sono nomi sinonimi di festa, sole, festival del cinema, jazz e località di villeggiatura per artisti di tutto il mondo. Con il suo Palazzo dei Papi, il suo ponte e il suo festival teatrale estivo, Avignone è una tappa quasi obbligata di questo tour della Francia e del nostro ritorno verso nord.

Champ de lavande en Provence

- © prochasson frederic / Shutterstock

Questo viaggio tocca l'antica capitale delle Gallie, Lione, e un importante centro del patrimonio culinario francese, prima di fare una sosta in un'altra regione vinicola di fama mondiale: la Borgogna.

Sebbene i monumenti, i paesaggi, le arti e la cultura che punteggiano questo itinerario possano fungere da filo conduttore, è ancora una volta una regione in cui la vite gioca un ruolo importante a chiudere questo delizioso viaggio attraverso la Francia. Famosa per la sua strada del vino, l'Alsazia è anche famosa per la magnifica città di Strasburgo, con il suo mercatino di Natale e il quartiere della Petite France. La capitale dell'Unione Europea ospita le principali istituzioni della comunità europea.

La città di Strasburgo in Francia

- © Marina Datsenko / Shutterstock

Ma la Francia ha anche la sua campagna e i suoi numerosi villaggi, tra cui i più famosi sono Locronan in Bretagna, Vézelay in Borgogna e Eguisheim in Alsazia, dove è possibile trascorrere una vacanza tranquilla. Lasciando la Francia metropolitana, anche i dipartimenti e i territori francesi d'oltremare sono rinomati per il loro fascino turistico, la bellezza dei loro paesaggi e la diversità delle culture che ospitano.

Partiamo alla scoperta dei tesori della terra dei lumi, del formaggio e del vino... il tutto a bordo di una mitica 2CV!

Il Sacro Cuore a Montmartre, Parigi

- © V_E / Shutterstock

Gli ultimi articoli

Alla scoperta delle più belle spiagge della Corsica
Corsica

Alla scoperta delle più belle spiagge della Corsica

La Corsica non ha bisogno di presentazioni! L'isola è famosa per le sue spiagge cristalline, gli incredibili panorami e i villaggi di montagna. E non è chiamata l'Isola della Bellezza...
La Gironda in bicicletta
Gironda

La Gironda in bicicletta

Con oltre 700 km di piste ciclabili, la Gironda è una regione che può essere scoperta in modo "lento". Che siate ciclisti entusiasti ed esperti, principianti o anche ciclisti della...
9 luoghi imperdibili intorno al lago di Annecy, tra spiagge, acque turchesi e villaggi
Annecy

9 luoghi imperdibili intorno al lago di Annecy, tra spiagge, acque turchesi e villaggi

Ci sono mille e uno modi per visitare Annecy e i suoi dintorni. Ma per godere al meglio del lago più puro d'Europa, cosa c'è di meglio che fare il giro completo? E anche se è possibile...
La Festa delle Luci di Lione, un evento annuale scintillante
Lione

La Festa delle Luci di Lione, un evento annuale scintillante

A Lione c'è un evento annuale che i lionesi non si perderebbero per nulla al mondo: la Festa delle Luci. All'inizio di dicembre, la città è sotto i riflettori per diverse serate di...
Il famoso Moulin Rouge di Parigi ha perso le sue pale: il crollo è avvenuto stanotte
Parigi

Il famoso Moulin Rouge di Parigi ha perso le sue pale: il crollo è avvenuto stanotte

Uno dei simboli della vita notturna parigina, il Moulin Rouge si è svegliato questa mattina senza le sue emblematiche pale, conosciute in tutto il mondo alla stregua della Torre Eiffel...
Itinerario di 3 giorni a Digione e dintorni
Digione

Itinerario di 3 giorni a Digione e dintorni

Se state programmando un breve soggiorno in Borgogna, ecco un itinerario di tre giorni. È adatto a grandi e piccini, quindi potrete partire con tutta la famiglia. Con l'architettura...
Visitare Saint-Jean-de-Luz in due giorni
Saint-Jean-de-Luz

Visitare Saint-Jean-de-Luz in due giorni

Saint-Jean-de-Luz è una città a misura d'uomo, dove è facile trovare una varietà di attività. È la città costiera basca con la maggiore varietà di spiagge (5 in tutto). Questo le conferisce...
Shopping, festeggiamenti e passeggiate alla Braderie de Lille
Lille

Shopping, festeggiamenti e passeggiate alla Braderie de Lille

Per due giorni alla fine dell'estate, cacciatori di occasioni, passeggiatori, curiosi e festaioli si riuniscono per il più grande mercato delle pulci d'Europa. La città delle Fiandre...
Scoprite il lago di Annecy e tutte le attività da fare in questo incredibile luogo
Annecy

Scoprite il lago di Annecy e tutte le attività da fare in questo incredibile luogo

Il lago di Annecy è una delle più belle destinazioni turistiche dell'Alta Savoia. Sia in estate che in inverno, le temperature miti e le acque limpide attirano i visitatori in cerca...
Il Sentiero dei gufi e i principali monumenti di Digione in una sola ora
Digione

Il Sentiero dei gufi e i principali monumenti di Digione in una sola ora

Digione è ricca di curiosità e non è solo una città medievale. L'ex rifugio ducale ospita molti tesori nascosti che potete provare a scoprire durante una piacevole passeggiata in città....
Tutti gli articoli

Da non perdere

Tutti i must da non perdere

Come arrivare?

La Francia dispone di un gran numero di aeroporti alla periferia delle principali città. Se volete attraversare il Paese, ci sono molti servizi ferroviari veloci e regolari. La capitale, Parigi, ospita i due aeroporti più grandi della Francia, Roissy e Orly, ma anche le province sono particolarmente ben servite, tra cui Marsiglia, Nizza, Lione, Lille, Nantes, Bordeaux, Tolosa e Strasburgo. Per i turisti provenienti dai Paesi limitrofi, l'auto o il treno sono opzioni altrettanto interessanti.

Dove dormire?

La Francia, una delle destinazioni turistiche più popolari al mondo, accoglie ogni anno milioni di visitatori che hanno bisogno di un alloggio. Hotel, palazzi, affitti, alloggi insoliti, campeggi, ostelli della gioventù e cottage con angolo cottura si trovano in ogni angolo del Paese. Ce n'è per tutte le tasche e per tutti i gusti, dai più tradizionali ai più stravaganti.

Informazioni pratiche

La lingua

Il francese è la principale lingua amministrativa della Francia e sono pochissimi gli abitanti del luogo che non lo parlano. A seconda della regione, solo l'accento è leggermente diverso, il che si accompagna ad alcune espressioni locali, talvolta sconosciute a qualche centinaio di chilometri di distanza. Non è raro che i cartelli d'ingresso e d'uscita delle città riportino sia il nome francese che quello del dialetto locale (ciò è particolarmente vero in Bretagna, in Alsazia e nei Paesi Baschi).

Documenti necessari

Per entrare in Francia, i residenti dell'Unione Europea e i cittadini dell'area Schengen non devono compiere particolari passi. È sufficiente la carta d'identità o il passaporto in corso di validità per viaggiare liberamente all'interno del Paese. Tutti gli altri Paesi richiedono un visto per soggiorni di breve durata (tipo C) per visite inferiori a 3 mesi. Solo i canadesi sono esenti da questo obbligo e possono utilizzare il loro passaporto solo per questo periodo.

Valuta

L'unità monetaria francese è l'euro (EUR), come nella maggior parte dei Paesi europei. La maggior parte dei bancomat accetta le carte internazionali, anche se il contante non è più la norma negli hotel, nei ristoranti e nei negozi, che accettano per lo più un gran numero di carte di credito.

Salute

Non sono richieste vaccinazioni particolari per viaggiare in Francia, tranne in periodi eccezionali di pandemia. Tuttavia, è consigliabile informarsi caso per caso su eventuali requisiti sanitari, a seconda del Paese di provenienza.

Il ritmo di vita

Gli orari di apertura dei negozi francesi sono abbastanza standardizzati e riflettono il ritmo di vita tipico della Francia. Le panetterie aprono abbastanza presto, intorno alle 7 del mattino, mentre la maggior parte degli altri negozi chiude i battenti intorno alle 9/10 del mattino. I negozi più piccoli chiudono generalmente per una o due ore a metà giornata, prima di abbassare le tende tra le 19 e le 20, come i negozi più grandi. Nelle grandi città, come Parigi, i supermercati locali e alcune boutique prolungano le vendite fino a sera, o addirittura 24 ore su 24 in alcuni rari casi. Gli orari di apertura dei ristoranti sono molto più vari, a seconda dell'offerta. Un ristorante con due servizi a pranzo e due servizi la sera apre più o meno tra le 12.00 e le 14.30, poi tra le 19.00 e le 22.30, a seconda della scena gastronomica locale.

Tassa di soggiorno

Oltre alla tariffa applicata dall'albergatore per il pernottamento in Francia, ai turisti (stranieri e non) si applica una tassa di soggiorno. A seconda del comune e del tipo di alloggio, l'importo varia da 0,20 a 4,20 euro per notte e per persona.

Per maggiori informazioni, utilizzare il simulatore del governo francese: http: //taxesejour.impots.gouv.fr/DTS_WEB/FR/?utm_source=easyvoyage.

Come muoversi

È molto facile spostarsi in Francia, grazie all'eccellente rete stradale e ferroviaria. Nelle principali città francesi, i trasporti pubblici - autobus, tram o metropolitana - vi permetteranno di spostarvi facilmente.

Periodo ideale dell'anno

È possibile visitare la Francia in qualsiasi stagione, poiché il clima è generalmente temperato ma può variare da regione a regione. In inverno, le stazioni sciistiche dei Pirenei e delle Alpi vi aprono le porte per una vacanza sportiva con i piedi nella neve. In estate, le località balneari di tutte le coste francesi prendono il sopravvento, attirando turisti da tutto il mondo. La primavera è il momento ideale per visitare le città e le campagne, che fioriscono con il ritorno del bel tempo. Anche l'autunno è un momento ideale per godersi queste incantevoli passeggiate, ma le giornate si accorciano e il clima si raffredda, anche in Costa Azzurra.

Le tradizioni

La cultura francese è da sempre sinonimo di raffinatezza ed eleganza e unisce arte e cucina. La lunga e complessa storia della Francia ha dato origine a una tradizione ricca, variegata e antica che ricrea il legame con il passato attraverso le sfumature regionali. La maggior parte delle tradizioni francesi si ispira alla religione cristiana, come la galette des rois che si mangia all'Epifania, i regali che si fanno il giorno di Natale o le crêpes di Chandeleur. Alcune tradizioni, invece, hanno origini laiche: gli scherzi del 1° aprile o il travestimento per il Martedì Grasso, per esempio. Vale la pena notare che in Francia, molto più che nel resto del mondo, è consuetudine salutarsi con un bacio, anche se non ci si conosce bene. Altrimenti si adotta spesso la stretta di mano, soprattutto in ambito professionale o tra uomini.

Cosa portare con sé

Ovviamente, alcune specialità sembrano ovvie da portare con sé dalla fuga in Francia: formaggi, vini, foie gras, liquori (cognac o armagnac) o champagne. Altre specialità folcloristiche possono essere regali divertenti per i vostri cari, come un berretto o delle espadrillas. In realtà, ogni specialità regionale francese può essere un meraviglioso souvenir. Tuttavia, per gli amanti dello shopping, Parigi è una delle capitali mondiali della moda: boutique di lusso, atelier di prêt-à-porter, catene di negozi, piccole boutique originali, tutto è a portata di mano. Dalle piccole botteghe del commercio equo e solidale dell'11° arrondissement, alle boutique di lusso di Avenue Montaigne, alle grandi catene internazionali di Rue de Rivoli e Les Halles, gli amanti della moda non avranno problemi a usare la carta di credito!

lightbulb_outline Consigli della redazione

Per ricaricare il telefono o collegare qualsiasi altro apparecchio, le prese convenzionali in Francia utilizzano 220 volt, con prese di tipo E. Se la connessione non è la stessa del vostro Paese, ricordate di portare con voi degli adattatori o addirittura dei trasformatori.

explore Prova i nostri comparatori

Destinazioni correlate

CannesGuida

Cannes

Costa AzzurraGuida

Costa Azzurra

AnnecyGuida

Annecy

ParigiGuida

Parigi

Tutte le destinazioni
Ultime notizie
Serengeti
Incontrare i grandi predatori del Serengeti
Colmar
Scoprite i castelli della regione di Colmar
Colmar
Visita al Musée Unterlinden
Tolosa
Saint-Cyprien, il villaggio all'interno della città di Tolosa
Tutte le notizie
Destinazioni top
Santorini
Santorini
Barcellona
Barcellona
Madrid
Madrid
Pisa
Pisa
New York
New York
Venezia
Venezia