Il Palazzo dei Papi, l'arte gotica nel cuore della città papale

Vestigia dei pontefici che regnarono ad Avignone nel XIV secolo, questo palazzo, impregnato del suo passato medievale, è uno dei monumenti più visitati della Francia. È il più importante edificio gotico del Medioevo. Questa impresa architettonica è attribuita a due discepoli di Papa Giovanni XXII, il primo Papa a costruire il palazzo. Fu lui a dare il via al movimento verso una residenza pontificia e a far costruire una sala delle udienze, le cui rovine sono ancora visibili nel cortile principale. I suoi due successori, Benedetto XII e Clemente VI, furono i veri creatori del palazzo pontificio come lo conosciamo oggi, e affidarono i lavori di costruzione a maestri dell'arte. Essi aggiunsero anche un tocco gotico, che attirò i centri culturali dell'epoca, come il pittore Mattéo Giovannetti. Fu aperta al pubblico solo nel XX secolo. Dal 1995 la fortezza è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Vi accompagniamo nella visita di questo monumento storico.

Vista panoramica della città vecchia e del Palazzo dei Papi, Avignone, Francia.

- © Andrii Horulko / Shutterstock

Breve storia del sito

Il Palazzo dei Papi è il risultato della fusione di due edifici: l'antico palazzo di Benedetto XII, una fortificazione che domina il Rocher des Doms e il palazzo, e il più recente palazzo di Clemente VI, il papa più importante della città. Per tutto il XIV secolo fu utilizzato sia come residenza che come fortezza e rappresentò la sede della religione cristiana in Occidente.

Design d'interni ispirato a Roma

L'interno del monumento fu quasi interamente decorato da Matteo Giovannetti su incarico di Clemente VI. Il pittore ufficiale realizzò alcuni grandi complessi che testimoniano il tentativo di stringere legami più stretti tra Avignone e Roma: la cappella di Saint-Martial e la cappella di Saint-Jean.

Maestro nell'arte dell'affresco, Giovannetti inventa un proprio linguaggio. La sua perfetta e innovativa padronanza del ritratto e il suo virtuosismo gli permisero di creare gli ensemble dedicati a San Giovanni, San Marziale e ai profeti.

La Torre Campana e il Palazzo Papale di Avignone, in Francia.

- © finaeva_i / Shutterstock

Il palazzo nel suo complesso contiene molti tesori, sia architettonici che pittorici. Negli appartamenti di Clemente VI, ad esempio, si trova un'originale decorazione botanica che raffigura una foresta oscura e i tanti modi di cacciare e pescare.

Oggi tutte queste opere rappresentano un panorama della pittura della metà del XIV secolo unico in Francia.

Des visiteurs dans le hall d’entrée du palais des Papes, Avignon, France.

- © Gimas / Shutterstock

I tesori del Palazzo

La visita comprende la grande cappella di Benedetto XII, gli appartamenti papali e lo scalone d'onore. Anche se si trascorrono molte ore a girovagare tra questi capolavori di arte sacra, è improbabile che si riesca a visitare più del 40% del palazzo, che è così immenso.

Primo piano di una scultura animale nel Palazzo dei Papi, ad Avignone, in Francia.

- © Travel-Fr / Shutterstock

Il Palazzo dei Papi oggi

Inoltre, dopo la grande mostra su Picasso del 1947 (la prima ad essere allestita nel Palazzo), sono state presentate al pubblico mostre d'arte internazionali (Botero nel 1993, Dubuffet nel 1994, Picasso nel 1995, Rodin nel 1996, Histoires tissées nel 97, La beauté nel 2000, ecc.

Arcate del Palazzo dei Papi, Avignone, Francia.

- © travelview / Shutterstock

Il Palais des Papes d'Avignon ospita anche molti altri eventi: concerti, mostre temporanee e, naturalmente, il famoso Festival di Avignone, per il quale la Cour d'Honneur si trasforma in un vero e proprio teatro. Da oltre 50 anni (il primo festival si tenne nel 1947), in questa magnifica sede vengono messi in scena spettacoli teatrali e balletti, da opere poco conosciute a storie contemporanee.

Il Palazzo dei Papi al tramonto, Avignone, Francia.

- © Paolo Bona / Shutterstock

Informazioni pratiche

📍 Indirizzo:

Place du Palais, 84000 Avignon.

⏰ Orari di apertura:

  • Dalle 10 alle 19 (tutto l'anno). Ultimo ingresso alle 18.00 per il Palais e alle 18.30 per i giardini del Palais.

  • Dalle 10 alle 19 (dal 1° settembre al 6 novembre). Ultimo ingresso alle 17.00 al Palais e alle 17.30 ai giardini del Palais.

👉 Accessibilità:

A causa dell'elevato numero di gradini, il sito non è accessibile alle persone a mobilità ridotta.

Mangiare o bere nell'area

Continuiamo l'esperienza, ma questa volta seduti. All'uscita dell'immensa Place du Palais, alcuni piccoli caffè si affacciano sull'edificio e offrono una magnifica vista sull'esterno. È un'occasione per ammirare un'ultima volta l'architettura gotica nei suoi dettagli. Le Carré du Palais è un affascinante ristorante situato a pochi passi dal Palazzo Papale. Il team di professionisti vi offrirà un'esperienza culinaria unica e indimenticabile. Il ristorante vanta anche una cantina di vini pregiati, principalmente della Valle del Rodano, consigliati dal sommelier interno.

Persone che sorseggiano un drink su una terrazza di Place du Palais, Avignone, Francia.

- © Konstantin Yolshin / Shutterstock

Dove alloggiare nel quartiere Palais?

di Marina Gemma
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
La Provenza
La Provenza
Ultime notizie
L'isola di Astypalaia, un'oasi di pace cullata dal Mar Egeo
Tasse di soggiorno 2024: ecco le città italiane più care
Estetica e cultura, ecco le 10 città più trendy d’Italia
Islanda on the road
Tutte le notizie
Città Top