Douz, la porta del Sahara

Nel sud della Tunisia, ai margini del Grand Erg, Douz è un'oasi soprannominata "Porta del Sahara", circondata dalle superbe dune mobili di sabbia bianca e fine della Nefzaoua. In programma: passeggiate a dorso di cammello, 4x4 sulle dune, bivacchi in tenda, tè condiviso con i cammelli nomadi locali, spostamenti da un'oasi all'altra, da sorgenti a pozze d'acqua, proprio come ai tempi delle carovane!

Dune di sabbia del deserto del Sahara nella regione di Douz

- © Marques / Shutterstock
Djerba

✈️ Volo per Djerba

Prenota il tuo volo per Djerba
A partire da
151 € / persona
Prenota

La storia di Douz

Fin dall'antichità, Douz è stata un'importante tappa per le carovane in viaggio tra il Sahara e il nord della Tunisia. I suoi abitanti sono principalmente Mrazig, immigrati arabi della tribù dei Banu Sulaym, arrivati in Tunisia nel XII secolo. È il punto di partenza per le escursioni in cammello nel Sahara, fino alle dune del Grand Erg Oriental. Situata ai margini del Grand Erg, questa cittadina di 27.000 abitanti, a 488 chilometri a sud di Tunisi, ha sempre attirato i nomadi a dorso di cammello della regione e anche di tutto il mondo durante il Festival Internazionale del Sahara, che fa rivivere le tradizioni del deserto! Dal 1997, Douz ospita un museo del Sahara.

Trekking a dorso di cammello tra le dune del Grand Erg Oriental

- © Delpixel / Shutterstock

Perché visitare Douz?

Se il deserto semi-arido di Tozeur può essere deludente per chi ha in mente le superbe immagini delle dune nei film, a Douz sarete ben serviti: qui c'è il Sahara, quello vero! Dalle porte della città si può partire per un'escursione a dorso di cammello attraverso le alte dune del Grand Erg Oriental, alcune delle quali possono raggiungere i 250 metri di altezza! Una delle escursioni più popolari porta alle superbe dune di sabbia bianca e fine di Nefzaoua.

Il Festival Internazionale del Sahara

© Douz / Youtube

Fondato nel 1910, il Festival di Douz, noto anche come Festival Internazionale del Sahara, si svolge ogni anno alla fine di dicembre. È un'occasione per scoprire la "porta del grande Sahara", dove si riuniscono tribù nomadi provenienti da Tunisia, Algeria, Libia, Egitto, Giordania e Kuwait, oltre a una squadra francese di cammellieri. Per quattro giorni si susseguiranno eventi folcloristici: una vera e propria Olimpiade del deserto! Il culmine è la più grande maratona di dromedari del mondo - 42 chilometri, come una normale maratona... Questo evento imperdibile fa rivivere le tradizioni del deserto e mette in evidenza il patrimonio tradizionale dei Mrazig, il popolo arabo-berbero seminomade che vive a est del Chott el-Jerid. Il programma prevede corse di sloughi (levrieri del deserto), cerimonie nuziali, combattimenti di cammelli, letture di poesie, giochi, una fiera di datteri, sfilate, canti e fantasie! Maggiori informazioni sul sito web del Festival di Douz

Fantasia al Festival Internazionale di Douz

- © Podolnaya Elena / Shutterstock

Fantasia lors du festival international de Douz

- © Podolnaya Elena / Shutterstock

L'oasi di Ksar Ghilane

Situata tra Douz e Tataouine, Ksar Ghilane è una delle oasi più conosciute del deserto tunisino meridionale. È possibile fare il bagno in una sorgente calda dalle proprietà termali terapeutiche. I campi sono il punto di partenza per numerose escursioni nel deserto in cammello, 4x4, moto o quad. Le rovine del forte romano di Tisavar ricordano che ci troviamo ai margini dell'Impero romano. Un chilometro più a est si trova una stele, la colonna del generale Leclerc, che testimonia il passaggio del suo esercito nel 1943 durante la battaglia di Ksar Ghilane. Si tratta di un sito che il governo tunisino sta valutando di candidare a Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Palme da dattero nell'oasi di Ksar Ghilane

- © Krysek / Shutterstock

4x4 tra le dune di Ksar Ghilane

- © yakub88 / Shutterstock

Campeggi nell'oasi di Ksar Ghilane

- © Baly photo / Shutterstock

Informazioni pratiche

In estate, il caldo è difficile da sopportare. Se venite a fine dicembre, avrete la fortuna di assistere a una fantasia. Niente a che vedere con il film Disney, si tratta di un'antichissima tradizione equestre berbera praticata soprattutto nei Paesi del Maghreb. L'idea è quella di simulare una carica di cavalleria: uno spettacolo impressionante!

Douz è un po' isolata. L'aeroporto più vicino, Tozeur, è a 2 ore di macchina, attraverso il vasto Chott el Jerid, il più grande lago salato del Nord Africa, che si è più o meno prosciugato.

Douz ospita uno dei mercati più caratteristici del Paese, dove ogni giorno si vendono oggetti di artigianato e, una volta alla settimana (il giovedì), asini e dromedari. Cercate un souvenir originale da portare a casa per la vostra famiglia? Il grande classico è uno scorpione essiccato in un barattolo! O semplicemente della sabbia del Sahara...

Il nostro hotel preferito a Douz

Camp Mars Djerba
Booking.com

Camp Mars

Prenota ora la tua camera
A partire da
165 € / notte
Prenota

Se si deve stare nel deserto, tanto vale dormire in una tenda, come i beduini! Con un po' di comfort in più, non fa male... Ecco quindi Camp Mars, non sul Pianeta Rosso, ma quasi! Illuminato a lume di candela, potrete gustare le specialità del deserto nel bel mezzo del nulla, o più precisamente qui: Coordinate GPS: latitudine 32.8966471 , longitudine 9.1308988. Dirigetevi verso Timbaine, "La montagna che si vede da lontano", nel mezzo del Grand Erg Oriental, a 100 km a sud di Douz, nel Parco Nazionale Jbil.

di Ivana Fanelli
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Djerba
Djerba
Ultime notizie
Luxor
Andiamo a fare un'escursione, in feluca o in dahabieh
Luxor
Una giornata al Palazzo d'Inverno
Luxor
La maestosa Valle delle Regine
Luxor
Abbracciare la Valle dei Re
Tutte le notizie
Città Top