Avventurarsi nel cuore pulsante dell'antica Atene: L'antica Agorà

L'antica Agorà era un pilastro della società ateniese. Un centro dinamico e vivace dove le persone si riunivano, si incontravano e si scambiavano idee, era il vero cuore della città antica. Grandi pensatori come Sofocle o Socrate venivano qui per incontrarsi con altri cittadini e scambiare idee, discutere degli sviluppi politici e sociali della città e partecipare a dibattiti. L'Agorà di Atene è uno degli esempi più ben conservati di questo luogo di ritrovo che sarebbe stato al centro della vita sociale e politica di qualsiasi città-stato della Grecia antica. Situata a nord-ovest dell'Acropoli, l'Agorà è una tappa obbligata per chiunque sia curioso di conoscere Atene come città antica e la vita dei suoi abitanti.

L'antica Agorà di Atene al tramonto.

- © RUBEN M RAMOS / Shutterstock

La storia del sito

Il sito è stato occupato ininterrottamente fin dalla nascita della città. Già nel tardo Neolitico (intorno al 3000 a.C.), il sito veniva utilizzato come spazio residenziale e di sepoltura. Il sito divenne un luogo pubblico già nel VI secolo a.C. Con una composizione culturale e politica in continua evoluzione, l'Agorà assunse molte forme diverse prima di raggiungere quella che conosciamo nel II secolo a.C. Varie attività edilizie furono intraprese nel corso dei secoli, dai Persiani nel 480 a.C. e dai Romani nell'89 a.C., agli Slavi nel 580 d.C., prima di essere gradualmente abbandonata. Il sito tornò ad essere attivo e residenziale dal periodo bizantino fino a circa gli anni Trenta del XIX secolo, prima che potessero essere condotti scavi archeologici. Gli scavi archeologici più importanti sono stati avviati a metà del XIX secolo e sono tuttora in corso. A metà degli anni '70 sono stati effettuati importanti lavori di restauro presso l'Efestione o Tempio di Efesto.

L'antica Agorà di Atene.

- © Oscar Espinosa / Shutterstock

Il Tempio di Efesto

Sul lato occidentale dell'Agorà, non potrete non notare quello che è il monumento più imponente dello spazio: il Tempio di Efesto. Completato nel 415 a.C., all'apice dell'età dell'oro della città, questo tempio dorico periptero dedicato a Efesto è in ottimo stato di conservazione e rappresenta un ottimo esempio di questo stile architettonico. Efesto, il dio forgiatore dell'artigianato e del fuoco, è una figura importante nel pantheon greco e l'erezione di un tempio a lui dedicato nell'antica Agorà, circondato da laboratori di lavorazione dei metalli e della ceramica, ha perfettamente senso. Ci si potrebbe chiedere perché questo tempio in particolare è molto ben conservato mentre gran parte dell'Agorà antica è ormai in rovina? La risposta è piuttosto semplice: dal VII secolo fino agli anni Trenta del XIX secolo, il tempio è stato utilizzato come chiesa ortodossa di San Giorgio Akamates e l'edificio è stato adeguatamente curato e mantenuto. Prendetevi il tempo necessario per passeggiare in questa incredibile struttura e immergervi nell'affascinante architettura antica.

Il Tempio di Efesto nell'antica Agorà di Atene.

- © Sergey Novikov / Shutterstock

Il Bouleuterion

Luogo di riunione, il Bouleuterion era un pilastro della vita sociale e politica dell'antica Atene. Chiamato anche "consiglio dei 500", il Bouleuterion riuniva centinaia di cittadini per discutere, conferire e scambiare decisioni sugli affari pubblici, approvare leggi e trattati. Si attribuisce a Solone, legislatore e statista ateniese, il merito di aver dato origine al Bouleuterion di Atene, invitando i cittadini rappresentativi delle quattro "tribù" originarie della città a prendere decisioni insieme nel 594 a.C. Quando nel 507 a.C. fu adottata una nuova costituzione ateniese, vennero scelti 50 uomini da 10 diverse "tribù" di nuova formazione per servire come rappresentanti per un mandato di un anno. È possibile osservare i resti dell'antico Bouleuterion proprio sotto l'Agoraios Kolonos, ovvero l'antico luogo di incontro dove gli artigiani si riunivano fuori dal Tempio di Efesto. A ovest del vecchio edificio si trovano i resti del Nuovo Bouleuterion, risalente alla fine del V secolo a.C. e costruito come struttura più grande e più accogliente.

Resti del Bouleuterion dell'antica Agorà di Atene.

- © Victor Jiang / Shutterstock

Il Tholos

Proprio accanto al Bouleuteiron si trovano i resti di un altro edificio importante per la vita politica ateniese: la Tholos. Serviva come sede dei piranesi, un gruppo di 50 uomini che costituivano il comitato esecutivo che supervisionava i membri del Bouleuterion. Essi prestavano servizio per 35-36 giorni, in modo che, alla fine dell'anno, i membri di ciascuna delle dieci tribù avessero avuto la possibilità di servire come pyraneis. La Tholos era una struttura rotonda, con sei colonne interne e un propileo che sarebbe stato aggiunto nel I secolo a.C.

Rovine dell'Agorà ateniese.

- © ArtMediaFactory / Shutterstock

L'Odeon di Agrippa

Al centro dell'antica agorà, si trovano gli imponenti resti dell'Odeon di Agrippa. Costruito intorno al 15 a.C., il grande odeon fu un dono dello statista romano Marco Vipsanio Agrippa al popolo di Atene. L'imponente auditorium si sviluppava su due piani e aveva una capacità di circa 1000 posti a sedere, con un palco rialzato. L'edificio subì danni nel corso degli anni e il tetto crollò nel 125 d.C.; sebbene fosse stato riparato, gli eruli distrussero definitivamente l'odeon nel 267 d.C. Oggi i visitatori possono ancora ammirare l'antico ingresso dell'odeon e immaginare quello che un tempo sarebbe stato un brillante auditorium.

Resti dell'Odeon di Agrippa nell'antica Agorà di Atene.

- © Nataliya Nazarova / Shutterstock

Museo dell'Agorà di Atene

Il Museo dell'Agorà di Atene, recentemente ristrutturato, si trova all'interno della Stoa ellenistica di Attalos. La struttura è stata ricostruita negli anni Cinquanta per ospitare i reperti archeologici e i manufatti dell'Agorà, al fine di conservarli ed esporli in modo sicuro. Sebbene il museo sia di dimensioni ridotte, vi si trovano oggetti che vanno dall'età della pietra al periodo classico, con particolare attenzione ai manufatti direttamente collegati allo sviluppo della democrazia in città. Il museo completa l'esperienza della visita all'Agorà e questi oggetti spesso forniscono ai visitatori una prospettiva più accurata sul ruolo dell'Agorà.

La collezione del Museo all'interno della Stoà ellenistica di Attalos.

- © Kiev.Victor / Shutterstock

Informazioni pratiche sulla visita

  • Nella stagione invernale (dal 1° ottobre al 31 marzo), l'Agorà è aperta tutti i giorni dalle 8:30 alle 16:00. Nella stagione estiva (dal 1° aprile al 30 settembre), l'Agorà è aperta tutti i giorni dalle 8:00 alle 21:00. L'ingresso all'Agorà costa 10 €, il ridotto 5 €. Si consiglia di consultare il sito ufficiale per verificare in anticipo i giorni di chiusura straordinaria.
  • Il Museo è aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 17.00, tranne il martedì quando apre alle 10.00. L'ingresso al Museo costa 10 €, il ridotto 5 €.
  • Il Museo è un edificio storico, ma sono state adottate misure di accessibilità per coloro che ne hanno bisogno. All'ingresso principale è presente un accesso per sedie a rotelle.

I nostri alloggi preferiti vicino all'Agorà

Albergo Niche di Atene Atene

Albergo Niche di Atene

Situato nel cuore di Atene, a soli due minuti a piedi dal Museo dell'Acropoli, l'hotel offre un'ampia gamma di servizi, camere adatte agli allergici, un ristorante, la connessione WiFi gratuita in tutta la struttura e un elegante bar.
A partire da
132 € /notte
Libro!

Come raggiungere l'Agorà?

Apiedi:

  • L'Agorà si trova nel cuore della città ed è quindi facilmente raggiungibile a piedi. È a pochi passi da altri siti archeologici come l'Acropoli.

Con i mezzi pubblici:

  • La fermata della metropolitana più vicina è Thiseio e per raggiungerla si possono prendere diverse linee di autobus.

Link utili

Sito web dell'Antica Agorà:

http://o dysseus.culture.gr/h/3/eh352.jsp?obj_id=2485?utm_source=easyvoyage

Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Atene
Atene
Ultime notizie
Lima
Visita romantica al Parco dell'Amore di Lima
Lille
I nostri 10 hotel preferiti nel centro storico di Lilla
New Orleans
Gastronomia e New Orleans, un affare serio!
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello