Viaggio nel tempo al Museo Benaki della Cultura Greca

Situato vicino al Giardino Nazionale e al Parlamento ellenico, il Museo Benaki della Cultura Greca è una tappa obbligata quando si visita Atene. Conserva manufatti preziosi come le collezioni protette di Antonis Benakis, da cui deriva la creazione del museo e del suo nome. La sua impressionante collezione ad ampio raggio raccoglie pezzi provenienti da tutto il mondo, per un insieme multiculturale e ricco di storia che risale fino alla preistoria!

Museo Benaki, Atene, Grecia

- © saiko3p / Shutterstock

Storia del Museo

Antonis Benakis era un collezionista d'arte che proveniva da un ambiente politico, essendo il padre, Emmanuel Benakis, un politico egli stesso. Nonostante la sua formazione non artistica, Benaki fu fortemente influenzato dal padre e da conoscenti dell'industria politica e finanziaria che nutrivano un profondo interesse per la cultura greca.

Dotato di un occhio artistico, Benaki concentrò i suoi sforzi verso questa direzione creativa come professione principale. Cominciò a investire seriamente nel collezionismo d'arte e, una volta stabilitosi definitivamente ad Atene nel 1926, Benaki fondò il suo museo personale per esporre le sue impressionanti collezioni raccolte in tutto il mondo.

L'edificio del museo è di per sé ricco di storia. Fu notoriamente progettato da Anastosios Metaxas nel 1911, inserendosi tra gli edifici neoclassici più belli di tutta Atene. Essendo troppo piccolo per contenere tutti i pezzi di Benaki, l'edificio fu ampliato per la prima volta nel 1930 per ospitare la seconda metà della sua collezione di arte greca antica, oltre all'arte islamica e cinese. Ulteriori ampliamenti furono realizzati negli anni '60 e '70 per accogliere altre donazioni dopo la morte di Benaki. Infine, l'edificio è stato ristrutturato in "case" separate per segmentare le diverse collezioni (come il Museo d'arte islamica, la Galleria Ghika, la Casa del Delta o il Museo del Giocattolo) e interamente riprogettato tra la fine degli anni '80 e gli anni 2000, fino al brillante risultato finale di oggi!

Collezione d'arte islamica al Museo Benaki di Atene

- © Milan Gonda / Shutterstock

Collezione permanente di Benaki

Tra le sue collezioni, che comprendono una grande varietà di arte antica greca e romana, Benaki si è appassionato anche alla raccolta di manufatti di carattere religioso come l'arte bizantina e i disegni, i dipinti e le stampe islamiche. Ma il suo dono non finisce qui. Benaki soddisfa anche altri stili artistici (come tocchi di realismo e naturalismo) e materiali (come sculture, gioielli e ceramiche cinesi autentiche) che sono anch'essi esposti in modo permanente nel museo. Infine, un'altra componente permanente del museo è la sua favolosa biblioteca che ospita fino a 2.000 pubblicazioni scritte sui temi delle sue collezioni, principalmente quelle di arte greca e romana.

Collezione d'arte islamica al Museo Benaki di Atene

- © Milan Gonda / Shutterstock

Tuttavia, la caratteristica più impressionante del museo è la famosa collezione di opere d'arte greche e romane di Benaki, disposte diacronicamente, dalla preistoria al XX secolo, fino alla sua morte nel 1954.

È segmentato cronologicamente in 5 periodi: Preistoria (soprattutto vasellame, utensili, statuette, tombe "reali" o ancora gioielli), periodo geometrico e arcaico (vasi, sculture), periodo classico (sculture, vasi, statuette, gioielli e monete), periodo ellenistico (ritratti in marmo, opere in maiolica e avorio, vasellame, gioielli e altri tesori) e periodo romano (gioielli di pregio, ritratti e stele funerarie).

Statua del periodo classico al Museo Benaki di Atene

- © LiaMageira / Shutterstock

Cosa vedere adesso: Mostre temporanee

Il museo Benaki espone mostre temporanee di varie discipline e artisti di tutto il mondo. Ecco un elenco di tre collezioni da non perdere in questo momento:

  1. ### The Grand Tour, (aperta fino al 1° giugno 2025)

La mostra Grand Tour presenta opere d'arte di proprietà del governo britannico prestate dall'Ambasciata britannica di Atene al Museo Benaki nello spirito di ravvivare il legame greco-britannico, condividere le loro storie e mediare i loro legami diplomatici.

Tra le 17 opere esposte c'è il famoso ritratto di Lord Byron di Thomas Phillips, in memoria della sua morte di cui ricorre il bicentenario nel 2024. Si possono trovare anche le opere collaborative del XIX e XX secolo di due iconici duo artistici, Joseph & Anton Schranz e Nikos Hadjikyriakos-Ghika & John Craxton, che offrono un insieme esteticamente piacevole di classicismo e modernismo, con una spruzzata di acquerelli rinfrescanti su uno sfondo bianco. Che spettacolo!

  1. ### Le origini della scultura, (aperta fino al 7 gennaio 2024)

Viaggiate nel tempo e passeggiate tra le sculture progettate dai nostri antenati in questa mostra temporanea.

La mostra, che abbraccia un arco di tempo impressionante, esplora sculture che risalgono a 2,5 milioni di anni fa fino a 50.000 anni fa. In effetti, questa collezione non raccoglie altro che capolavori dettagliati e grezzi realizzati dall'Homo Sapiens. Oltre alle sculture archeologiche, la mostra espone calchi stampati in 3D basati sulla "Prima scultura: Handaxe to Figure Stone" e strumenti preistorici provenienti dal sito paleolitico di Rodafnidia a Lesbo, recentemente scoperti e prestati dall'Università di Creta.

  1. ### George Hadjimichalis, opere dal 1966 al 2022, (aperta fino al 14 gennaio 2024)

La collezione di George Hadjumichalis è una rappresentazione nazionale dell'arte greca contemporanea postmoderna. La particolarità di questo artista è la sua creatività e libertà nello sperimentare varie forme d'arte visiva come il video, la fotografia, il testo, le stampe e molto altro. Gioca con le dimensioni e mette alla prova l'ordinario per comporre capolavori che ispireranno le generazioni a venire.

Orari di apertura e tariffe

Il Museo della Cultura Greca è aperto il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 18.00, il giovedì dalle 10.00 a mezzanotte e la domenica dalle 10.00 alle 16.00.

Il caffè-ristorante è aperto il lunedì, il mercoledì, il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 10.00 all'una di notte.

I biglietti per l'ingresso intero costano 12 euro, mentre quelli per la mostra temporanea 8 euro. Ingresso intero ridotto a 9 euro e mostra temporanea a 6 euro per studenti, anziani sopra i 65 anni, insegnanti, archeologi, conservatori, membri della Camera ellenica delle Belle Arti, titolari della tessera del Ministero ellenico della Cultura e titolari della Carta Giovani Europea.

1 euro per i giornalisti.

Ingresso gratuito per le mostre permanenti ogni giovedì dalle 18.00 alle 24.00.

Ingresso gratuito per le mostre permanenti e temporanee nella Giornata internazionale dei musei (18 maggio).

Nota: il museo è chiuso ogni martedì e nei seguenti giorni festivi: Capodanno, Epifania, Lunedì Pulito, 25 marzo, Pasqua, Lunedì dell'Angelo, 1° maggio, Santo Spirito, 15 agosto, 28 ottobre, Natale e Santo Stefano.

Dove dormire vicino al Museo Benaki

Il museo si trova in via Koumbari 1 e viale Vas. Sofias, 106 74 Atene.

IlKolonaki Square Roofgarden Studios offre una delle migliori viste di tutta Atene, con la città, le valli circostanti e il mare! Le camere sono semplici, moderne e confortevoli, ma ciò che differenzia veramente questo hotel dagli altri è l'abbondante accesso alla terrazza da tutte le camere. Questi balconi, più che sufficientemente ampi, offrono ai loro ospiti l'incredibile possibilità di osservare la vivace Atene dal comfort delle loro stanze. Quindi, sedetevi, rilassatevi e gustatevi un cocktail o uno spuntino mentre Atene vi sorprende. Infatti, grazie a questa caratteristica, tutte le camere sono deliziosamente luminose grazie alle numerose finestre. Inoltre, le camere sono dotate di wifi gratuito, TV e aria condizionata! Infine, il museo Benaki è proprio dietro l'angolo, per cui potrete andare a scoprire l'antica Grecia in un batter d'occhio!

Studi Roofgarden di Kolonaki Sq. Atene

Studi Roofgarden di Kolonaki Sq.

Nel cuore di Atene, vicino al Museo di Arte Cicladica e a Piazza Syntagma, si trovano i Kolonaki Sq. Roofgarden Studios. Gli ospiti possono usufruire della connessione Wi-Fi, dell'aria condizionata e di comodi servizi domestici.
A partire da
104 € /notte
Libro!
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Atene
Atene
Ultime notizie
Lima
Visita romantica al Parco dell'Amore di Lima
Lille
I nostri 10 hotel preferiti nel centro storico di Lilla
New Orleans
Gastronomia e New Orleans, un affare serio!
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello