Alla scoperta della strada del vino in Corsica

In Corsica la vite non viene coltivata, ma cresce naturalmente in natura. Molto prima dei Greci, i vigneti corsi erano già presenti sull'Isola della Bellezza e qui, più che altrove, la viticoltura è una storia di tradizione ancestrale. Attraverso i secoli e le crisi, il vino corso sta nuovamente vivendo un'epoca di prosperità e qualità.

Prodotti con varietà di uve autoctone, i vini corsi sono il prodotto di un terroir che vanta 9 Appellations d'Origine Contrôlée (AOC). Queste DOC sono classificate in 2 denominazioni principali: "Ajaccio" e "Patrimonio"; 5 denominazioni "villaggio" (Calvi, Sartène, Figari, Porto-Vecchio, Coteaux du Cap Carose) seguite dall'etichetta AOC Corse; 1 denominazione regionale "Vins de Corse"; 1 denominazione per i vins doux naturels (VDN) "Muscat du Cap Corse".

Vi accompagniamo in un percorso enologico della Corsica per deliziare le vostre papille gustative!

L’aube se lève sur les vignobles corses
© Jon Ingall / Shutterstock

Sulla strada del vino corsa, nel nord-ovest dell'isola

Per questo itinerario dei vini corsi, il nostro viaggio inizia nel nord dell'isola, non nell'estremo nord, che sarà il nostro punto di arrivo, ma intorno al golfo di Saint-Florent, dove si produce il Patrimonio. I vigneti AOC si estendono nei comuni di Patrimonio, Barbaggio, Saint-Florent, Farinole, Oletta, Poggio d'Oletta e Santo-Pietro-di-Tenda.

Questo angolo di Haute-Corse produce vini notevoli che devono la loro alta qualità alla competenza dei viticoltori. I vini bianchi, ottenuti da uve Vermentino, sono ricchi di bouquet, mentre i rossi e i rosati sono prodotti con Nielluccio e una piccola percentuale di Grenache, Sciaccarello e Vermentino. Questa combinazione conferisce ai vini rossi un corpo pieno e robusto.

 Panorama della piana dell'Oletta e del Golfo di Saint-Florent
© La Su / Shutterstock

Poco più avanti, lungo la costa occidentale della città, si arriva a Calvi, attorno alla quale si estendono i vigneti della AOC Corse Calvi, che coprono i cantoni di Belgodère, Calenzana, Calvi e Ile Rousse. Solo 12 produttori lavorano i 276 ettari di questo vigneto, i cui vini non nascondono il loro carattere schietto e la loro forte personalità. Si abbina perfettamente alla magnifica regione della Balagne, con i suoi villaggi collinari affacciati sul mare.

Vigneti a Calvi, nella regione della Balagne
© Jon Ingall / Shutterstock

Sulla strada del vino corsa, nel sud-est dell'isola

Sempre lungo la costa, un po' più a sud, si apre un panorama di luce, spiagge, picchi rocciosi e scogliere, con piccole isole in lontananza... È in questo scenario incantevole che si scopre Ajaccio e soprattutto i suoi vigneti. 240 ettari sono classificati come DOC e, insieme alla DOC Patrimonio, sono una delle due sole denominazioni ad essere state oggetto di un decreto specifico.

Con 2.750 ore di sole all'anno, lo Sciaccarello, la varietà a bacca nera protagonista di questo terroir, esprime tutto il suo carattere, producendo vini rossi con aromi di ribes nero e mandorle e una struttura armoniosa. I bianchi, prodotti quasi esclusivamente con Vermentino (anche se è consentito un po' di Ugni blanc), sono minerali e floreali.

 Il vino si sposa bene con i salumi e i formaggi della Corsica!
© JPC-PROD / Shutterstock

Lasciata Ajaccio, si intravede il sud della Corsica, con il suo paesaggio arido e ventoso. Qui regna sovrano l'AOC Vin de Corse Sartène, con vigneti che si estendono per 163 ettari sulle colline dell'Ortolo e del Rizzanese. Ciò che rende questo vino così speciale è l'affinamento in botti di rovere e poi in barrique. Si potrebbe descrivere come un pugno di ferro in un guanto di velluto.

La parte più meridionale della Corsica viene raggiunta con quello che è senza dubbio il vigneto più antico della Corsica, l'AOC Vin de Corse Figari. I vigneti, che coprono i comuni di Figari, Monacia-d'Aullène e Pianottoli-Caldarello, sono soggetti a un clima rigido e ventoso. Nonostante ciò, i vini prodotti, ottenuti da Vermentino (per i bianchi) e da Carcajolo Nero, Grenache, Niellucio e Sciaccarello (per i rossi e i rosati), pur essendo corposi, hanno una grande finezza.

Tra mare e montagna, la qualità dei vigneti della Corsica è dovuta al clima mite dell'estate.
© Maleo Photography / Shutterstock

La strada del vino corsa ci porta ora sulla costa orientale della Corsica. Situati intorno alla città di Porto-Vecchio, i vigneti dell'AOC Vin de Corse Porto-Vecchio si estendono per soli 90 ettari tra Solenzara e Bonifacio. Prodotti con uve Niellucio, Sciaccarello e Grenache, i vini rossi sono eleganti e rotondi. I bianchi, secchi e fruttati, sono prodotti esclusivamente con Vermentino.

L'itinerario prosegue verso nord. I vigneti della DOC Vin de Corse si estendono tra Salenza e Bastia, su una superficie di circa 1.700 ettari. Se fino a pochi anni fa i vini di questi vigneti non godevano di buona fama, oggi sono di ottima qualità, grazie soprattutto all'utilizzo di vitigni antichi. I vini AOC Vins de Corse vantano oggi un notevole bouquet per i rossi e un piacevole fruttato per i bianchi.

I vigneti di Cap Corse
© bensliman hassan / Shutterstock

La conclusione di questo tour della Corsica ci porta all'estremo nord dell'isola, a Cap Corse. Qui si produce l'AOC Muscat du Cap Corse, con i suoi complessi aromi di fichi, nocciole, frutta candita e agrumi, il suo lungo finale e la sua morbidezza, che lo rendono uno dei migliori Muscat del mondo.

Dove alloggiare in un vigneto in Corsica?

A Figari, il Domaine de Peretti della Rocca vi accoglie in un ambiente sontuoso: in mezzo ai vigneti. Questa casa di charme, arredata in stile caldo e moderno, dispone anche di una piscina a sfioro con vista sui vigneti. Nel ristorante della tenuta, i prodotti locali sono al primo posto, accompagnati naturalmente da un delizioso bicchiere di vino. Insomma, un indirizzo raffinato e intimo per tutti gli epicurei!

Hotel Flor Corsica
Booking.com

Hotel Flor

Hotel recentemente rinnovato a 700 metri dalla spiaggia.
8.8 Superbo
A partire da
88 € / notte
Prenota
di Marina Gemma
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Corsica
Corsica
Ultime notizie
Lima
Visita romantica al Parco dell'Amore di Lima
Lille
I nostri 10 hotel preferiti nel centro storico di Lilla
New Orleans
Gastronomia e New Orleans, un affare serio!
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Tutte le notizie
Destinazioni top