4 giorni senza tempo a Marrakech

La città imperiale del Marocco occidentale non ha nulla da invidiare alle sue cugine balneari. Cosmopolita e radiosa, Marrakech è un concentrato di ricchezza e luce. Il rumore, l'andirivieni e il mercanteggiare fanno di questa destinazione un vero e proprio melting pot culturale, scandito da scambi e incontri alle porte del deserto. La piazza Jemaa El-Fna è la scena della vita dei Marrakchi, con venditori ambulanti di succhi di frutta, incantatori di serpenti e grandi tavolate... Questo luogo si anima giorno e notte. In un contesto più solenne, la medina ospita edifici religiosi e testimonia l'influenza delle precedenti civiltà che hanno governato la città. Tra la pianura rocciosa di Haouz e il deserto si trova l'oasi di Marrakech, dominata dalle nevi eterne delle cime dell'Atlante. Questa regione è particolarmente adatta alle escursioni e sempre più viaggiatori esplorano le selvagge propaggini del Monte Toubkal. Più a sud, le valli offrono paesaggi pittoreschi, punteggiati da kasbah di terra rossa e palmeti con accenti berberi.

Il minareto della Koutoubia nel quartiere della medina, Marrakech, Marocco.

- © Balate Dorin / Shutterstock
Marrakech

✈️ Vola a Marrakech!

Molti voli arrivano all'aeroporto di Menara, il secondo aeroporto principale del Marocco.
A partire da
129 € / AR
Trova il mio volo

Giorno 1: Alla scoperta della medina

Piazza Jemaa El-Fna, il cuore di Marrakech

Il primo giorno non c'è niente di meglio che immergersi nell'atmosfera della città. Marrakech è vasta, con una tavolozza di colori intensi. Ma è in Place Jemaa-el-Fna che il cuore della città batte più forte. Questa piazza mitica è il punto culminante della capitale almoravide.

Giorno e notte, questo crocevia culturale oscilla tra tradizione e modernità, mentre la gente va e viene. Per vederla da un'angolazione diversa e più tranquilla, vi consigliamo di andarci prima che Marrakech si svegli, alle prime luci dell'alba. Durante il giorno, si può sfuggire al trambusto di questo centro d'affari e ammirarlo da un punto più alto, salendo su una delle terrazze circostanti e sorseggiando una specialità locale: il tè alla menta. Il caffè Zeitoun è uno dei bar più graziosi della spianata.

Vista di Place Jemaa-el-Fna da una terrazza sul tetto, Marrakech, Marocco.

- © Tupungato / Shutterstock

I souk, una scia di tentazioni

Dirigetevi verso i mercati tipici, che sono una parte così importante della medina che è impossibile non notarli. I souk sono un'accozzaglia di vicoli costellati di bancarelle di ogni genere e occupano gran parte del centro. È inevitabile perdersi qui, ed è l'unica cosa che ci auguriamo!

Questa serie infinita di strade vivaci è un bagno di cultura, con bancarelle che vi avvicinano per cercare di attirarvi nelle loro grotte di Ali Baba. Una volta entrati, è quasi impossibile resistere ai colori e ai materiali. Babouches, spezie, tessuti, gioielli, borse... tutto quello che volete. È un vero e proprio labirinto di tentazioni!

Successione di bancarelle tipiche nel souk vicino a piazza Jemaa-el-Fna, Marrakech, Marocco.

- © Balate Dorin / Shutterstock

Monumenti storici, un ritorno alla calma

La medina è il centro storico di Marrakech. È qui che si trovano i principali edifici, vestigia del passato. Tra questi, è ospitato in un sontuoso edificio che testimonia l'epoca dei visir. Spettacolari e brillanti, le strutture in legno riccamente decorate sono uno spettacolo da vedere.

L'interno del Palazzo Bahia, Marrakech, Marocco.

- © Miguel Moya Moreno / Shutterstock

Il quartiere di Mouassine nasconde un magnifico scenario verde che è come un paradiso terrestre. Il Giardino Segreto, così chiamato, è un sito iconico che risale all'epoca saadiana. In effetti, è difficile credere che questo monumento abbia più di 400 anni, tanto è rimasto intatto. I materiali utilizzati per la sua costruzione sono di altissima qualità e sono stati certamente messi insieme con una grande quantità di olio di gomito. La natura lussureggiante e il terreno color laguna lasciano un'impressione indelebile. Si dice addirittura che il luogo sia stato direttamente ispirato da un passo del Corano che descrive il paradiso...

Il giardino segreto, Marrakech, Marocco.

- © Dobroslav Grygar / Shutterstock

Continuiamo la nostra esplorazione un po' più in basso per ammirare una delle più belle moschee della città. La Koutoubia, aperta solo ai fedeli, non è da boicottare. Questo grande luogo di ritrovo è una delle moschee più importanti del mondo islamico e deve la sua fama all'antico quartiere dei librai, dove Koutoubia significa "librai" in arabo.

La moschea Koutoubia nel quartiere della medina, Marrakech, Marocco.

- © monticello / Shutterstock

Dove mangiare?

Le Jardin è un ristorante al centro della medina. Appena girata la curva di un vicolo, troverete una piccola porta che contiene un vecchio riad trasformato in ristorante. Il giardino è un ambiente verde nel bel mezzo della medina, decorato con piccole piastrelle verdi zellige, tipiche del Marocco. Un luogo accogliente che consigliamo per un buon kefta tajine o semplicemente per un drink. Vittima del suo stesso successo, è meglio prenotare un tavolo prima di venire qui.

Dove dormire?

72 Riad Living - Marrakech Marrakech
Booking.com

72 Riad Living - Marrakech

Nel cuore della medina di Marrakech, sperimentate il vero lusso in questo intimo riad.
9.3 Favoloso
A partire da
246 € / notte
Prenota

Giorno 2: Una pausa nella natura della città ocra

Dirigetevi a ovest della città, nell'elegante quartiere di Hivernage, dove si trova uno dei giardini più antichi della città. I giardini Menara sono un'oasi fresca per i marrakechi, un luogo dove rinfrescarsi quando il caldo diventa insopportabile. Risalente alla dinastia Almoahades, questo spazio veniva utilizzato per rifornire d'acqua i vicini uliveti.

Oggi è il luogo preferito per le passeggiate in famiglia. Al centro di quest'isola verde si trova un impressionante specchio d'acqua circondato da ulivi. Un'oasi di pace sullo sfondo di un cielo azzurro e di palme. Per raggiungere il sentiero bastano pochi minuti di taxi o 45 minuti a piedi per i più sportivi.

I giardini della Menara a ovest di Marrakech, in Marocco.

- © Kevin Nirsimloo / Shutterstock

E poiché la città rossa non ha ancora detto la sua ultima parola, soddisferà anche i desideri dei più piccoli. Il parco Oasiria offre una serie di attrazioni adatte a tutta la famiglia. Con la sua piscina esterna riscaldata, i giardini, il ristorante e... il miniclub, è un paradiso per bambini e genitori! In totale, questo parco acquatico conta una ventina di attrazioni, 8 piscine e 17 discese da brivido. Per i professionisti dell'arrampicata, c'è una parete di 25 metri, la prima del suo genere in Africa.

Il parco è aperto tutto l'anno, tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00. Le attrazioni sono accessibili solodal 31 marzo.

🚌Come arrivare: prendere un taxi da Place Jemaa-el-Fna.

📍 Indirizzo: 4 km, Route d'Amizmiz, Marrakech, Marocco

👛 Tariffa classica: adulto (Dhs130/€12); bambino (Dhs90/€9); senior (Dhs90/€9)

👉 Pass giornaliero: Adulto (280 Dhs/26 €); bambino (150 Dhs/14 €)

Giorno 3: Visita alle cascate di Ouzoud

Si tratta di un'escursione superba da fare se il tempo lo permette. Uscite dalla città rossa ed esplorate i suoi altrettanto ricchi dintorni. Sarebbe un peccato ridurre Marrakech allo status di semplice città, dato che i suoi dintorni sono così magnifici.

Le cascate di Ouzoud sono tra i siti più spettacolari da vedere durante un soggiorno a Marrakech. Situate a circa 3 ore di auto dal villaggio di Tanaghmelt, l'attrazione richiede circa 10 ore per essere completata e vi terrà impegnati tutto il giorno. È possibile effettuare un tour direttamente dal centro città o dal proprio alloggio.

Cascate di Ouzoud immerse nel verde, Marrakech, Marocco.

- © Alberto Loyo / Shutterstock

Durante il tragitto, prendetevi il tempo per ammirare il paesaggio, gli ulivi secolari che costeggiano la strada e i tipici villaggi berberi. Una volta arrivati, potrete godere di una boccata d'aria fresca e di un'acqua cristallina, in cui potrete nuotare o attraversare in barca. In questo ambiente verde vivono le scimmiette, che si possono vedere di tanto in tanto. Fate attenzione a questi animaletti, che sono molto intelligenti e... un po' ladri. Il sito è gratuito e aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00.

Dormire nelle vicinanze

Giorno 4: Le montagne dell'Atlante e i suoi villaggi berberi

Nonostante ciò che alcuni vacanzieri possono pensare, Marrakech non è sul mare. Sebbene un'escursione a Essaouira sia altamente consigliata durante un soggiorno nella bella città ocra, è più in direzione dell'Alto Atlante che daremo un'occhiata. Con il bel tempo, la catena montuosa dell'Atlante offre uno scenario superbo a Marrakech, un richiamo costante a raggiungere la frescura delle sue cime.

Per fortuna, non potrebbe essere più semplice. È molto facile partire per un'escursione alla scoperta della Valle dell'Ourika, una delle più belle dell'Alto Atlante. Il grandioso scenario naturale, i villaggi di adobe aggrappati alle pendici delle montagne, il tradizionale stile di vita berbero e i campi terrazzati riflettono un aspetto del Marocco assolutamente imperdibile. Un assaggio dei tesori che il Paese ha da offrire ai trekker.

L'Alto Atlante è una catena montuosa del Marocco.

- © saiko3p / Shutterstock

Scoprite le abitazioni tradizionali dei villaggi berberi nelle montagne dell'Atlante con un'escursione di un'intera giornata da Marrakech che esplora ampie valli e frutteti lussureggianti con vista sul Monte Toubkal, la vetta più alta del Nord Africa. Cavalcare un cammello attraverso un'ampia gola, fare una pausa per il tè nella valle di Imlil, poi dirigersi verso il remoto villaggio di Ait Souka per condividere un pasto nella casa di una famiglia berbera... queste attività sono la ricchezza della regione di Marrakech.

Nel corso della giornata, ammirate il magnifico paesaggio montano dove i giardini terrazzati si arrampicano sui pendii scoscesi, le cascate tumultuose scendono a valle e alcune kasbah alpine sono disseminate qua e là. Godetevi una giornata lontano dal trambusto della città, organizzata da una guida locale. La maggior parte degli hotel offre visite turistiche ai visitatori a un costo aggiuntivo.

Dove dormire?

Riad Monceau - Marrakech Marrakech
Booking.com

Riad Monceau - Marrakech

Fuggite dal trambusto della medina di Marrakech in questa oasi di pace.
8.9
A partire da
148 € / notte
Prenota

Informazioni pratiche

👉 Quando andare?

Anche se la regione può essere visitata tutto l'anno, i periodi migliori per esplorare Marrakech e i suoi dintorni vanno da marzo a maggio e da giugno a settembre. Attenzione, però, a luglio e agosto, che possono raggiungere temperature molto elevate.

👉 Punti da tenere d'occhio:

Attenzione al "coup de la panne" sulla strada dell'Alto Atlante, una pratica piuttosto diffusa in Marocco. Il principio è semplice: le persone sedute sui cigli simulano un guasto al veicolo e aprono addirittura il cofano della loro auto. Chiedono ai passanti di fare un piccolo favore lasciando un messaggio di richiesta di aiuto a un indirizzo specifico. Una volta arrivati, la persona vi ringrazia calorosamente e vi consiglia un hotel dove potete alloggiare a una tariffa molto competitiva. In effetti, se riescono a convincere i turisti più generosi, i bagarini ottengono un'ottima commissione.

Consigli dell'editore :

Si consiglia di portare un pile per l'Alto Atlante, perché può essere molto freddo.

di La Redazione
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Marrakech
Marrakech
Ultime notizie
Lima
Visita romantica al Parco dell'Amore di Lima
Lille
I nostri 10 hotel preferiti nel centro storico di Lilla
New Orleans
Gastronomia e New Orleans, un affare serio!
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello