Firenze
© EASYVOYAGE
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Firenze, la città di pietra che innamora il mondo

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
"Presto ritornerò a questa lieta Firenze, dove solamente posso vivere."  Pietro Giordani

Guida di viaggio

Firenze, città di 400.000 abitanti sulle rive del fiume Arno, si trova nel cuore del centro Italia ed è considerato un vero e proprio tesoro artistico. Essa visse il suo periodo di maggior fasto tra l'XI e il XV secolo, quando era una città indipendente sotto il controllo della famiglia dei Medici. In quel periodo si produssero le maggiori rappresentazioni artistiche e letterarie della penisola.Nello stesso periodo, come per ribadire il passaggio dal Medio Evo al Rinascimento, Cimabue e Giotto iniziarono quella che venne definita secoli dopo come la rivoluzione pittorica più importante dell'Italia.
Firenze fu scelta come residenza anche dai maggiori esponenti del Rinascimento: Brunelleschi, Donatello e Masaccio. Anche Lorenzo Ghiberti, Filippo Lippi, Botticelli e Fra Angelico brillarono a Firenze. L'arte italiana raggiunse infine il punto di maggior splendore con i due più grandi geni di tutti i tempi: Leonardo da Vinci e Michelangelo. Oggi è possibile ammirare le opera di questi artisti nei musei della città. Il più importante è sicuramente la Galleria degli Uffizi, considerata a ragione una delle pinacoteche più prestigiose al mondo; molto apprezzate anche il Museo Nazionale Bargello, il Museo San Marco e la Galleria dell'Accademia.
Ma la pittura non è l'unico aspetto da ammirare a Firenze. Sparsi in tutta la città, infatti, vi sono palazzi pubblici e privati commissionati dai Medici, tra cui Palazzo Vecchio e Palazzo Pitti. Infine, impossibile non citare due simboli dello splendore del Rinascimento: la cupola del Brunelleschi del secolo XV, che costituisce la copertura del Duomo di Firenze, e la chiesa di Santa Maria Novella, meraviglioso edificio in stile gotico-romanico.

Le tradizioni fiorentine

Una delle tradizioni tutt'ora attive nella bella Firenze è la Festa di San Giovanni: il patrono. Il 24 Giugno, coincide con la finale del Calcio in Costume, una vivace versione medioevale del calcio o pallone in Piazza Santa Croce. Alle 22 ci sono i fuochi d'artificio e il posto migliore per vederli é sicuramente dal Ponte Santa Trinità, da lì si vede il Ponte Vecchio in primo piano ed i fuochi d'artificio dietro, con i loro spettacolari giochi e colori.
Altra grande tradizione è il corteo storico della Repubblica Fiorentina per il giorno di San Lorenzo (10 agosto) ; le tappe principali della manifestazione sono piazza della Signoria e la Basilica di San Lorenzo. Nella Basilica viene consegnato il Gonfalone e viene celebrata l'Offerta dei ceri a cui segue la benedizione della città. In serata la festa continua con degustazioni sottolineate da concerti ed esibizioni di gruppi musicali in varie piazze.
Una simpatica tradizione toscana, che si svolge ogni anno a Pasqua, è lo scoppio del carro, tradizione che risale alla prima crociata del 1099.

Da vedere

Firenze è una scoperta la prima volta e ogni volta che la si visita.
Per scoprire una Firenze medievale bisognerà iniziare il percorso sicuramente dalla Basilica di Santa Croce, una delle più grandi chiese francescane e una delle massime realizzazioni del gotico in Italia, per poi proseguire con il Museo del Bargello e la Badia Fiorentina, la Torre della Castagna, la Casa e chiesa di Dante, l'Oratorio dei Buonuomini di San Martino, piazza S. Elisabetta con la Torre della Pagliazza, il Battistero, la zona di Piazza della Signoria, Ponte Vecchio, Palazzo Davanzati, la Chiesa dei SS. Apostoli, la Chiesa di Santa Trinita e l'antica Basilica domenicana di Santa Maria Novella.
Dante è il simbolo di Firenze, quindi un itinerario dantesco non puó mancare : imperdibile è la visita della Casa di Dante e una piacevole passeggiata fra i luoghi legati all'immortale poeta fiorentino, come piazza San Martino, con la Torre della Castagna e l'Oratorio dei Buonuomini di San Martino, piazza Dante, via Dante, la Badia Fiorentina, via della Condotta, via dei Cerchi con l'omonima Torre, piazza Cimatori con la casa di Giano della Bella e la Torre Galigai, piazza dei Donati, via S. Margherita con la chiesa di S. Margherita de' Cerchi che ospita la tomba di Beatrice e dove forse Dante sposò Gemma Donati.
Per un itinerario rinascimentale segnaliamo la Cappella Brancacci, nella Chiesa del Carmine, dove il genio fiorentino Masaccio ha lasciato la sua testimonianza con un ciclo di affreschi unici al mondo. Come Adamo ed Eva scacciati dal Paradiso Terrestre, così piantati per terra, così goffi nella loro nudità di vergogna e dolore. Immancabile la famosissima Galleria degli Uffizi che comprende la Galleria delle Statue e delle Pitture, il Corridoio Vasariano e le collezioni di Palazzo Pitti : qui è racchiusa la più cospicua collezione esistente di Raffaello e Botticelli, oltre a nuclei fondamentali di opere di Giotto, Tiziano, Veronese, Tintoretto, Pontormo, Bronzino, Caravaggio, Dürer, Rubens ed altri ancora. Passeggiando in Piazza della Signoria, la piazza centrale di Firenze, ci si sente assaliti dalla storia : la piazza cominciò ad assumere la forma attuale intorno al 1268. Sede del potere civile, la piazza era anche sede delle pubbliche esecuzioni, di cui la più famosa è quella del 23 maggio 1498, quando Girolamo Savonarola fu impiccato e bruciato per eresia (una targa sulla piazza, di fronte alla Fontana del Nettuno, ricorda questo evento) nello stesso luogo in cui, con i suoi discepoli, aveva operato il cosiddetto Falò delle Vanità, dando alle fiamme molti libri, poesie, tavoli da gioco, vestiti. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore, che detiene la famosa cupola, ideata e costruita da Brunelleschi.
Non puó di certo mancare un itinerario incentrato sul genio mondiale per eccellenza : Leonardo da Vinci. Nel centro di Firenze si puó visitare il Museo delle macchine di Leonardo in via Cavour e del Museo Leonardesco in via de' Servi, dopodichè una passeggiata nel cuore del centro storico di Firenze, fino a raggiungere via de' Gondi, luogo in cui Leonardo visse negli anni del suo soggiorno fiorentino.
E poi Firenze detiene alcuni dei tesori più importanti al di là dell'Arno, vale a dire, spostandosi dal cuore della città, come la Chiesa di Santa Felicita, Palazzo Pitti, la Chiesa di San Felice in Piazza, il Palazzo di Bianca Cappello (amante e poi moglie legittima di Francesco I de' Medici), la Chiesa di Santo Spirito, la Cappella Brancacci e la Chiesa del Carmine, la Chiesa barocca di San Frediano in Cestello. Il tutto attraversando il meraviglioso Ponte Vecchio, uno dei simboli di Firenze e apprezzato in tutto il mondo.

I più

  • +  La cultura
  • +  Il cibo
  • +  La bellezza medievale che sposa quella rinascimentale

I meno

  • -  Costi elevati in centro

Da degustare

Non ci si sazia solo di bellezza e cultura a Firenze !
Come non citare la classica bistecca fiorentina, tradizionalmente accompagnata con un contorno di fagioli cannellini e a un buon calice di chianti classico. E poi... il lampredotto ! Il lampredotto, che in molte parti d'Italia non si sa nemmeno cosa sia, è un tipo di trippa ; si tratta dell'abomaso del bovino, ossia uno dei quattro stomaci dell'animale, formato da una parte magra e da una più grassa. Il modo più comune di mangiare questo cibo è all'interno di un panino inzuppato nel brodo di cottura e accompagnato da salsa verde. Passiamo poi alla ribollita, la zuppa di pane raffermo e verdure (cavolo nero e fagioli). E per chi non lo sapesse, la famosa "pappa al pomodoro" un primo piatto a base di pane raffermo (quello toscano, si intende), pomodoro, basilico e altri aromi viene proprio dalla città dantesca. Per dolce ? Cantucci e vino ovviamente.

Da portare

Sin dal primo Rinascimento, Firenze è stata una fucina di mastri orafi ; attraversando Ponte Vecchio, (il primo posto a cui si pensa se si vuole acquistare gioielli) su entrambi i lati del ponte, sono ubicati negozi dove si vendono esclusivamente gioielli!Per coloro che ancora amano scrivere a mano e riscoprire questo piacere, acquistare cancelleria a Firenze sarà come sognare ad occhi aperti! Dalla carta prodotta con la tecnica fiorentina della marmorizzazione, ad altri oggetti rivestiti con la suddetta carta, vi troverete sopraffatti dall'imbarazzo della scelta dei negozi: da un taccuino in pelle fatto a mano a dei calami con inchiostro colorato, dalla cera per sigillare le lettere con il tuo sigillo personale, alle carte ed ai segnalibri, tanti sono i piccoli oggetti da regalare o acquistare per se stessi. Per gli amanti del tartufo c'è il Procacci, alimentari di lusso (non a caso si trova in via Tornabuoni) noto per i panini tartufati. In Oltrarno, invece (via Santo Spirito) c'è l'atelier gastronomico Olio e Convivium, che oltre a venderlo, propone assaggi e addirittura corsi di degustazione dell'olio extravergine di oliva.

Clima Firenze

Gli indici di comfort meteo rappresentano una famiglia di criteri utili per fornire un quadro generale delle condizioni climatiche e meteorologiche di Firenze . Quest'insieme di indici di comfort meteo vi aiuteranno nell'organizzazione del vostro viaggio a Firenze . Ad esempio, in base alle previsioni meteo della città potrete scegliere le attività da praticare durante il vostro soggiorno: rilassarsi in spiaggia, passeggiare sul lungomare, visitare monumenti e musei, praticare sport estivi o invernali ... Scoprite nel dettaglio, per ciascuna settimana a Firenze , l'indice meteo globale: una stima complessiva delle condizioni meteo, calcolata in base ad indici temperatura, pioggia, abbronzatura e vento!

Meteo Gennaio
Voto globale 36/100
  • Indici temperatura 0% Freddo

    La temperatura massima non supera i 16°C, la temperatura percepita è <30°.

  • Indici precipitazioni 68% Precipitazioni scarse

    Media compresa tra 10,5 e 17,5 mm a settimana.

  • Indici abbronzatura 48% Schiarite

    Cielo parzialmente nuvoloso con schiarite (copertura nuvolosa compresa tra 40% e 60%).

  • Indici vento 70% Brezza tesa

    Velocità del vento compresa tra 9 km/h e 20 km/h.

  • Indici umidità 66% Sopportabile

    Sensazione di malessere relativo a una percentuale di umidità maggiore al 65%.

Italia : Scopri le città
  • Roma Roma
  • Venezia Venezia
  • Milano Milano
  • Verona Verona
  • Napoli Napoli
  • Bologna Bologna
Le regioni Italia
  • Sardegna
  • Sicilia
  • Campania
  • Calabria
  • Abruzzo
  • Lombardia
  • Basilicata
  • Emilia-Romagna
  • Molise
  • Marche
  • Umbria
  • Friuli Venezia Giulia
  • Liguria
  • Toscana
  • Lazio
  • Piemonte
  • Trentino Alto Adige
  • Puglia
  • Veneto
  • Valle d'Aosta