L’atmosfera magica e romantica dei lungarni pisani

Cosa c’è di meglio di una passeggiata sui lungarni di Pisa che hanno ispirato grandi poeti e scrittori del XIX secolo? I palazzi storici e colorati si affacciano sull’Arno riflettendosi sull’acqua e offrendo una vista incredibile a ogni passante. Assistete alla celebre Luminara di Pisa o al Gioco del Ponte, due eventi che hanno luogo ogni anno a giugno e che fanno parte della tradizione pisana.

Lungarni di Pisa

- © StevanZZ / Shutterstock

I lungarni pisani: uno spettacolo per gli occhi

La città di Pisa è attraversata dal fiume Arno che la divide in due parti: la parte sud, detta mezzogiorno e la parte nord, detta tramontana. Le strade che si affacciano sul fiume, caratterizzate da numerosi palazzi storici, signorili e colorati, costituiscono, insieme ai ponti, i lungarni e offrono una vista spettacolare sia di giorno che di notte. Molti palazzi furono colpiti dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e ancora oggi è possibile vederne le tracce.

Lungarni di Pisa

- © StevanZZ / Shutterstock

Chiunque passi per Pisa si è fermato almeno una volta sul Ponte di Mezzo per ammirare la vista del riflesso dei palazzi sul fiume, soprattutto la sera, quando le luci fanno da padrone offrendo un’atmosfera magica e romantica

Lungarni al tramonto

- © GagliardiPhotography / Shutterstock

Si tratta di un luogo suggestivo che sembra uscito da una cartolina o da un dipinto di un celebre pittore. Già nell’Ottocento, molti poeti, italiani e stranieri, si sono ispirati ai lungarni nei loro versi, esaltandone la bellezza unica e lo spettacolo di ombre e luci che offrono nel corso della giornata. Proprio a Pisa, Giacomo Leopardi scrisse alcuni dei suoi canti più famosi ispirandosi a questo luogo magico. Sul Lungarno Pacinotti, infatti, è possibile ammirare una targa che riporta una frase del poeta, in cui esalta il Lungarno di Pisa, scritta in una delle lettere alla sorella. 

Leopardi non fu l’unico poeta rimasto affascinato e che scrisse del posto, i lungarni ispirarono anche poeti inglesi come Lord Byron e Percy B. Shelley che occupavano due palazzi che si affacciano sull’Arno.

I lungarni del centro storico e gli edifici più importanti

Nel centro storico ci sono quattro lungarni principali: Lungarno Mediceo, Lungarno Pacinotti, Lungarno Galilei e Lungarno Gambacorti. Su ogni lungarno si affacciano diversi palazzi storici e chiese. 

Tra i più celebri citiamo il Palazzo Toscanelli, ex Palazzo Lanfranchi e dimora di Lord Byron nel 1821 situato sul Lungarno Mediceo. Sul Lungarno Pacinotti troviamo il Palazzo Agostini, detto anche Palazzo Rosso, che dal 1775 ospita uno storico bar a pianterreno: il caffè dell’Ussero

Palazzo Agostini

- © Karl Allen Lugmayer / Shutterstock

Sul Lungarno Gambacorti, invece, è possibile scorgere il Palazzo Giuli Rosselmini Gualandi, meglio noto come Palazzo Blu per via del suo colore. Si tratta di un palazzo che ospita ogni anno, oltre alla mostra permanente, diverse mostre temporanee. 

Palazzo Blu

- © MeloDPhoto / Shutterstock

📍Indirizzo: Lungarno Gambacorti, 9, 56125 Pisa

⏰Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20.

👛Prezzo Museo di Palazzo Blu: 3€ adulti, 2€ per gli over 70 e per i minori di 18 anni. Gratis per i bambini fino a 6 anni. 

👉Maggiori informazioni

Sempre sul Lungarno Gambacorti è impossibile non notare la chiesa di Santa Maria della Spina, ****chiamata così perché al suo interno si trovava una delle spine della corona di Cristo. La facciata in marmo policromo, con le sue numerose guglie, rappresenta un vero e proprio esempio di stile gotico. Nel 1871, a causa dei numerosi danni dovuti alle piene del fiume, fu smontata e ricostruita di alcuni metri verso est e innalzata di un altro metro. 

Chiesa di Santa Maria della Spina

- © pisaphotography / Shutterstock
© Storia Di Pisa

Di notte, i lungarni sono il luogo di incontro dei giovani e della movida pisana, ma l’evento più conosciuto è la Luminara di Pisa che ha luogo ogni anno il 16 giugno in onore della festa del santo patrono della città, San Ranieri. In questa occasione, gli edifici sui lungarni si vestono di migliaia di lumini creando un’atmosfera unica e suggestiva. Numerosi sono i turisti e gli abitanti che ogni anno si siedono sulle spallette del fiume in attesa dei fuochi d’artificio della mezzanotte.

Luminara di Pisa

- © pisaphotography / Shutterstock

Un altro evento caratteristico è il Gioco del Ponte che si svolge ogni anno l’ultimo sabato di giugno sul Ponte di Mezzo. Il gioco, in cui sfidano due parti (di tramontana e di mezzogiorno, ovvero a nord e a sud dell’Arno) è preceduto da un corteo caratteristico con figuranti in costume d’epoca, alcuni dei quali a cavallo.

Corteo del Gioco del Ponte

- © Ana Duque / Shutterstock
di Gessica Iacono
Hai bisogno di aiuto? Consulta la guida
Pisa
Pisa
Ultime notizie
Lima
Visita romantica al Parco dell'Amore di Lima
Lille
I nostri 10 hotel preferiti nel centro storico di Lilla
New Orleans
Gastronomia e New Orleans, un affare serio!
Ginevra
Visitare la Victoria Hall
Tutte le notizie
Zone turistiche di alto livello