lightbulb
© Catarina Belova/Shutterstock
Normandia
Normandia

Una terra di storia e terroir tutt'altro che noiosa

Normandia in breve

In breve

Il 6 giugno 1944, gli americani non sbarcarono sulle spiagge della Normandia per una vacanza. Omaha Beach, Utah e Arromanches furono teatro, quel giorno, di uno dei momenti più importanti della storia dell'Europa e della Francia. Grazie a questo sbarco, la Seconda Guerra Mondiale ebbe fine. Ciò che rimane di questo evento sono le spiagge, naturalmente, e alcune cicatrici che si possono vedere nel cuore delle città la cui architettura fu stravolta dai bombardamenti (Caen, Cherbourg, Le Havre, Falaise, Saint-Lô) e il Memoriale di Caen. Luogo di memoria, la regione della Normandia non conserva fortunatamente solo le tracce di questo terribile conflitto.

La spiaggia dello sbarco in Normandia e i suoi resti

- © diegomori80/Shutterstock

Il famoso Mont-Saint-Michel ne è la testimonianza, essendo il monumento più visitato di Francia. È facile capire il perché quando ci si trova di fronte a questa immensa roccia, quasi interamente costruita, che raggiunge i 170 metri di altezza! Esempio straordinario dell'abilità degli artigiani del Medioevo, Mont Saint Michel non è l'unico monumento degno di nota, anche se rimane il più importante della Normandia. C'è anche il Gros-Horloge di Rouen, un gigantesco quadrante di orologio rinascimentale, e il Sanctuaire Saint-Thérèse di Lisieux, un'immensa basilica di un bianco abbagliante.

Il famoso Mont Saint-Michel in Normandia.

- © canadastock/Shutterstock

Questa regione ha visto lo sviluppo di grandi stili architettonici. È stata addirittura un precursore, preannunciando l'arrivo dell'arte gotica con la scuola normanna, i cui capolavori includono la chiesa di Saint Nicolas a Caen, la cattedrale di Bayeux e le abbaziedi Lessay.Le** cattedrali gotiche in Normandia hanno prodotto anche gioielli come l'abbazia di Saint-Georges de Boscherville** e il **Palazzo di Giustizia di Rouen. Quest'ultima città, che Victor Hugo definì"la città dei cento campanili", vanta anche una gigantesca cattedrale gotica: Notre-Dame-De-l'Assomption. Una delle torri della cattedrale, la Torre del Burro, così chiamata perché il suo colore chiaro spicca sul resto, ha ispirato la costruzione della famosa Tribune Tower di Chicago. Oggi l'edificio è una testimonianza, oltreoceano, della magnificenza dell'architettura normanna. L'arte si spostò poi a Giverny, con Claude Monet, i cui giardini (su tela) vendono oggi milioni di dollari e attirano migliaia di visitatori, insieme al Museo d'Arte Americana.

© Telly/Shutterstock

Come Deauville, con il suo festival del cinema, la passerella, i grandi alberghi e le corse, che si apre sulla favolosa Côte de Nacre da Caen e sulla Côte Fleurie da*Trouville a Honfleur. Le scogliere di Etretat non sono da meno. Queste ultime hanno ispirato molti artisti famosi, a partire da Maurice Leblanc e dal suo celebre personaggioArsène Lupin, che nasconde i suoi tesori nell'ago cavo. Ma anche Monet e il suo famoso dipinto della Manneporte d'Etretat.

Veduta grandangolare dell'Aiguille a sinistra, della Manneporte a destra e della spiaggia di Jambourg a Etretat, in Normandia, una popolare località balneare nota per le sue scogliere di gesso.

- © olrat/Shutterstock

Passeggiando su questo lungomare con il naso al vento, anche lo stomaco si apre! In fatto di gastronomia, la Normandia è generosa e varia come la sua architettura e la sua natura: camembert, andouille, teurgoule, mele, sidro, frutti di mare o cosciotto d'agnello pre-salato...

Con tutto ciò, è facile capire perché è stato così importante liberare questa regione per prima! Dopo tutto, la Normandia è la seconda regione più visitata del paese più turistico del mondo.

© LGuimaraes/Shutterstock
Rouen

✈️ Prenota il tuo volo per ROUEN

Gli ultimi biglietti per Rouen
A partire da
23 €
Prenota il tuo volo

Gli ultimi articoli

Viaggio nelle terre vichinghe in Normandia
Normandia

Viaggio nelle terre vichinghe in Normandia

La Normandia è intrinsecamente legata alla storia dei Vichinghi. Sono i Vichinghi che, dalla fine dell'VIII secolo, sono stati chiamati dagli europei "Normanni", cioè uomini del Nord....
Itinerario: La Côte Fleurie da Deauville a Cabourg
Deauville

Itinerario: La Côte Fleurie da Deauville a Cabourg

La Côte Fleurie è un tratto di costa della Normandia. Si estende per circa quindici chilometri tra Deauville a est e Cabourg a ovest. Si trova a est del dipartimento del Calvados,...
Deauville, terra di gastronomia
Deauville

Deauville, terra di gastronomia

Deauville si trova nel cuore di una regione che è un sogno per gli amanti della cucina! La Normandia è ricca di specialità che vengono gustate in tutto il Paese. Che siate amanti dei...

Da non perdere

Tutti i must da non perdere

Come arrivare?

La Normandia ha diversi aeroporti concorrenti e, sebbene Deauville abbia dominato il mercato per diversi anni, Rouen ha recentemente ricevuto il maggior numero di investimenti dalla regione. A seconda della provenienza, è comunque preferibile arrivare in treno o in autobus, che sono meno inquinanti. La Normandia dista solo un'ora e mezza di treno da Parigi Saint-Lazare, quindi è facilmente raggiungibile in treno una volta arrivati nella capitale.

Dove dormire?

Non sorprende che Deauville sia il vincitore in termini di numero e qualità degli hotel. Tuttavia, uno dei migliori hotel della regione si trova a Rouen: l'Hôtel Bourgtheroulde, proprio nel cuore del quartiere storico in Place de la Pucelle, l'edificio stesso è un monumento che merita una visita.

I 10 migliori hotel ai quattro angoli della Normandia
Normandia
I 10 migliori hotel ai quattro angoli della Normandia
Le città da visitare in Normandia non mancano: Rouen e le sue leggende intorno alla Pucelle, Cabourg e le sue grandi spiagge, Deauville e il suo festival del cinema, Ouistreham e i...

Informazioni pratiche

  • Cosa mangiare?

Le specialità della regione non mancano. Potremmo scrivere pagine solo sui formaggi della regione. Il più noto è, ovviamente, il Camembert, e anche se ci sono molti formaggi eccellenti nella regione, sceglieremo il Camembert dei "5 fratelli", un piccolo produttore con sede a Bermonville, che è uno dei migliori della Normandia. Anche il Pont-l'évêque, il Livarot e il Neufchâtel a forma di cuore sono da provare. La Normandia è anche famosa per i suoi piatti a base di panna e funghi, che si tratti di escalope normande, cozze o altri piatti. Ma è famosa anche per le ricette a base di mele, sia dolci che salate, come la tarte normande, il boudin noir e le andouilles aux pommes. Per il dessert, c'è anche la crema e le mele, ma non solo: il Teurgoule, un budino di riso con caramello normanno e cannella, così come qualsiasi ricetta a base di marmellata di latte.

  • Cosa portare con sé?

Purtroppo non consigliamo di portare in valigia panna e formaggi, per quanto buoni possano essere, a meno che non li consumiate in fretta. Tuttavia, ci sono altre prelibatezze della Normandia che si conservano molto bene e sono perfette come regalo: i vari alcolici prodotti nella regione. Il più famoso di tutti è il sidro, ma non è l'unica bevanda a base di mele. Ce n'è per tutti i gusti e in misura diversa: il sidro è molto leggero, mentre il pommeau, che non è frizzante, è paragonabile a un porto di mele più forte. E infine il Calvados, un'acquavite anch'essa a base di mele e consumata durante i "trous normands". Un'altra acquavite forte è il Benedictine, un liquore che in origine era un elisir di salute sviluppato da un monaco. È il prodotto della fermentazione, della distillazione e dell'invecchiamento di 27 piante e spezie diverse.

  • Trasporto

Per spostarsi, visitare, ammirare e godere di tutta la regione, non c'è niente di più pratico che noleggiare un'auto o portare la propria. La regione è servita da una rete di autobus, ma sarebbe un peccato perdere così tanto tempo durante il soggiorno.

  • La sicurezza

In apparenza non c'è nulla di pericoloso in Normandia e non sarete attaccati da quelle pacifiche mucche. Tuttavia, come sempre accade nelle grandi città, fate attenzione ai vostri effetti personali. Sarebbe un peccato lasciare che questo tipo di incidente rovini la vostra vacanza.

  • Il periodo migliore per andare

Contrariamente a quanto si crede, in Normandia non piove molto. (Un ombrello è comunque una buona idea - abbiamo detto "non tanto", ma a volte piove... spesso). La regione può essere visitata tutto l'anno, ma l'autunno o la primavera sono preferibili se si punta a destinazioni come le spiagge dello sbarco del D-Day, Mont-Saint-Michel o Deauville. Queste tre località sono stracolme di turisti in estate, a differenza del resto della Normandia.

lightbulb_outline Consigli della redazione

Per evitare il flusso costante di visitatori del Mont-Saint-Michel, il monumento più visitato della Francia, evitate le vacanze scolastiche, i fine settimana e soprattutto le visite a metà giornata. Una visita di prima mattina può essere altrettanto piacevole con un brunch a base di omelette di Mère Poulard.

Link Utili
Ufficio del Turismo della Normandia

explore Prova i nostri comparatori

Ultime notizie
Luxor
Andiamo a fare un'escursione, in feluca o in dahabieh
Luxor
Una giornata al Palazzo d'Inverno
Luxor
La maestosa Valle delle Regine
Luxor
I templi di Karnak, musei a cielo aperto
Tutte le notizie
Destinazioni top
Santorini
Santorini
Barcellona
Barcellona
Madrid
Madrid
Pisa
Pisa
Venezia
Venezia
New York
New York