© SANCHAI LOONGROONG / 123RF
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto
  • Vacanze
Voli Milano Kyoto

Capitale dell'impero giapponese fino al 1868, Kyoto è tra le città orientali che più sanno raccontare ai turisti europei la cultura e la storia del Paese del Sol Levante. L'antico centro è stato risparmiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale ed è tutelato dall'UNESCO come Patrimonio dell'umanità. Il volo da Milano a Kyoto prevede uno scalo: a seconda della compagnia scelta si può optare, ad esempio, per Istanbul (Turkish Airlines), Pechino (Air China) o Doha (Qatar Airways). In alternativa, non esistendo voli diretti Milano - Kyoto, è possibile raggiungere l'aeroporto di Roma Fiumicino e da lì volare con Alitalia. La durata del volo sulla tratta Milano - Kyoto richiede più di 20 ore, alle quali bisogna sommare le ore di scalo nell'aeroporto intermedio scelto. Usa il nostro sito per comparare i voli per Kyoto che partono da Milano e scegliere la soluzione più adatta a te. Una volta sbarcati allo scalo di Kansai la migliore opzione per raggiungere il centro cittadino è servirsi della rete ferroviaria JR West. Il viaggio dura circa un'ora e trenta, con partenze ogni mezz'ora.

Voli economici sulla tratta Milano - Kyoto 

Per viaggiare spendendo poco tra Milano e Kyoto  Easyviaggio mette a tua disposizione l’andamento delle tariffe per i voli sulla tratta Milano - Kyoto . Questi dati ti permetteranno di analizzare la tratta tra Milano - Kyoto trovando la tariffa più bassa rispetto alla data di partenza prevista.

I motivi per partire Kyoto 1 Palazzo imperiale

L'edificio che ha ospitato la famiglia imperiale giapponese prima che la capitale venisse trasferita a Tokyo è visitabile gratuitamente. La struttura attuale risale a metà '800, dal momento che le residenze precedenti sono andate distrutte a causa di svariati incendi. Per prenotare la visita è sufficiente recarsi all'agenzia della casa imperiale, all'interno del parco Kyoto Gyoen.

2 Il giardino zen di Ryoan-ji

Questo giardino rappresenta una splendida manifestazione della cultura tradizionale giapponese. Si trova all'esterno dell'omonimo tempio buddista. Noto anche come "giardino delle pietre" si caratterizza per la presenza di 15 pietre di diversa dimensione, poste in modo da non poter essere visualizzate tutte, in nessun punto del giardino.

3 Castello di Nijo

L'imponente castello di Nijo risale al 1600. Si trova nel centro della città e si estende in un'area di oltre 8.000 metri quadrati. È composto da diversi edifici e circondato da un fossato, ma la caratteristica più curiosa è rappresentata dal cosiddetto "pavimento degli usignoli": listelli di legno che scricchiolano al passaggio.

4 Museo Nazionale di Kyoto

All'interno del museo è possibile ammirare ceramiche, sculture ed opere d'arte di origine giapponese e asiatica in generale.

5 Santuario Yuki jinja

A pochi chilometri da Kyoto e precisamente nella località di Kurama, sull'omonimo monte, sorge questo santuario scintoista, tra i più noti del Paese. Ogni anno il 22 ottobre vi si tiene la tradizionale Festa del fuoco, che coinvolge tutto il paese.

Formalità e visti Giappone

I turisti italiani che vogliono visitare il Giappone non hanno bisogno di richiedere alcun visto specifico: è sufficiente essere in possesso del passaporto in corso di validità. Ciò è valido per permanenze nel Paese comprese entro 90 giorni. Il fuso orario giapponese è otto ore indietro rispetto a quello italiano (sette se in Italia è in vigore l'ora legale). I mezzi pubblici sono efficienti e sicuri: ci si può spostare in autobus o in metropolitana.