• Connettiti
Budapest
© Martin Dimitrov / 123RF
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Budapest, la più grande città termale europea

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Attraversata dal Danubio, Budapest è divisa in due parti: da un lato Buda, dall'altro Pest. La città è nata dall'unione di questi due lati e dall'antica città di Obuda. Soprannominata la perla del Danubio, offre ai suoi turisti una moltitudine di attività culturali grazie a numerosi musei, teatri e ai suoi due teatri dell'opera.

Guida di viaggio

Si arriva alle alture di Buda con una funicolare che permette di scoprire numerosi siti storici come il Castello Reale o il monte Gellért con la sua roccaforte. Dall'alto delle sue colline, si contemplano senza stancarsi i tetti di Pest. Del resto è qui che si trova il centro della città, circondato da numerose strade popolari e commerciali. Basta alzare gli occhi per rendersi conto che Budapest riunisce un numero impressionante di stili architettonici: dal neogotico allo stile liberty passando dal barocco. Dalla parte di Pest, è possibile passeggiare all'interno di quartieri commerciali popolari ed eclettici. Gli edifici mescolano architettura neogotica, barocca e Art nouveau. La zona si visita facilemente e rapidemente con il tram o in metropolitana.
Il celebre ponte delle Catene, risalente al 1848, permette il collegamento con Buda. Questo primo ponte è l'antenato degli altri sette che consentono di atraversare il Danubio. I quartieri di Pest conferiscono un aspetto più borghese alla capitale. L'epoca romana domina dall'alto delle colline boscose. Per accedervi bisogna prendere una funicolare all'inizio di piazza Clark Adam, che segna il chilometro zero della città.

Da vedere

Budapest offre molteplici spot; iniziamo con il Parlamento, uno dei simboli della città, nonché uno dei parlamenti più grandi del mondo. L'edificio consta di 691 stanze, con 268 metri di lunghezza e 118 metri di larghezza. Nella Sala della Cupola, uno degli spazi più importanti dell'edificio, si può vedere l'interno della cupola e le statue dei re d'Ungheria. Di fronte alla scalinata principale si trova la scultura di Santo Stefano, il primo re d'Ungheria. Una vetrina mostra alcuni oggetti del santo, fra cui la sua corona.
Bellissimo e magico il Castello di Buda, conosciuto anche come "Palazzo Reale", poiché in passato fu la residenza dei re d'Ungheria. Attualmente, il Castello di Buda accoglie la Biblioteca Széchenyi, la Galleria Nazionale Ungherese e il Museo di Storia di Budapest. Legato al Castello, il Ponte delle Catene (il più antico della città), inaugurato il 20 novembre 1849, dopo 20 anni di lavori.

Non potrete fare a meno di passare nella Piazza degli Eroi, una delle piazze più importanti di Budapest dove le sue statue rappresentano i fondatori del paese. Infine, la Basilica di Santo Stefano, è l'edificio religioso più grande dell'Ungheria. All'interno della basilica si trova una delle reliquie più importanti del paese: la mano destra del santo.

Da fare

Da non perdere i famosi Bagni Gellert, probabilmente, il complesso termale più famoso di Budapest. La zona dei bagni, costruita nel 1918 e ampliata nel 1927, si trova all'interno dell'omonimo complesso alberghiero, l'Hotel Gellert, anche se ha un accesso indipendente nella parte laterale.
Per una vista suggestiva della città, dal Bastione dei Pescatori si ottengono le migliori viste del Parlamento di Budapest. Se visitate il Bastione al tramonto, oltre a poter scattare le migliori foto, potrete approfittare per vedere Pest illuminata.
Una delle esperienze da non perdere è la Crociera sul Danubio; le escursioni costano a partire da 13,50? e hanno una durata minima di 60 minuti. Nella maggior parte delle imbarcazioni, si offre una consumazione gratuita, prenotando il giro in barca. C'è inoltre la possibilità di cenare sulla barca e gustarsi la città illuminata di sera.

I più

  • +  I molteplici stili architettonici della città.
  • +  I bagni termali.

I meno

  • -  Talvolta è difficile comunicare con gli abitanti, che non sempre parlano inglese.
  • -  Il traffico stradale nelle ore di punta.

Da pensare

Dopo aver visitato la parte monumentale di Budapest, non si può perdere la parte culturale e artistica della città, rappresentata dal folclore, dalla musica e dai concerti. Il Gruppo Folcloristico dello Stato Ungherese è uno dei gruppi ungheresi con maggiore fama internazionale. Fu creato nel 1951, per diffondere in tutto il mondo la musica, la danza e i costumi ungheresi. Dalla sua creazione, il gruppo ha seguito il suo proposito iniziale: portare in scena la ricca cultura ungherese. Vale la pena godersi uno spettacolo!

Da evitare

Relativamente tranquilla, Budapest è in linea con le altre città europee più visitate. I pericoli che corrono i turisti sono quelli tipici delle capitali: borseggiatori, furti di oggetti di valore lasciati incustoditi, furti in auto. Nel caso qualcosa dovesse andare storto, il numero della Polizia è il 107 e quello con operatore in inglese è il 112. Ricordatevi che nel caso di piccoli o grandi emergenze sanitarie (incidenti, malori) gli italiani a Budapest hanno diritto all'assistenza sanitaria gratuita.

Da degustare

Le ricette tipiche si basano sull'eredità degli allevamenti tradizionali, sulla manifattura dei prodotti alimentari e sono una sintesi di tutti i popoli che le hanno influenzate, come gli antichi nomadi asiatici, e da popoli europei come i tedeschi, gli italiani, gli slavi e i francesi. Il primo piatto, nella cucina ungherese, è quasi sempre un brodo o una zuppa aromatica, mentre il secondo è a basa di carne. La regina di ogni piatto è sicuramente la paprika.
Il piatto simbolo dell'Ungheria è il gulasch, una zuppa a base di carne di manzo arricchita da patate, peperoni e paprika, considerata il piatto tradizionale per eccellenza.
Se siete appassionati di street-food non potete non assaggiare il Làngos, una specie di pizza fritta, condita con panna acida e formaggio.
Passiamo al dolce, il Kurtoskalács, considerato il dolce più antico del Paese, ed è una pasta brioches riempita con creme pasticcere.

Da portare

Uno dei migliori luoghi dove acquistare prodotti tipici di Budapest è il Mercato Centrale. Inaugurato nel 1897, è il mercato coperto più grande della città. Qui si trovano alimenti, prodotti tipici e souvenir, oltre ad alcune bancarelle di cibo. È aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:00 alle 17:00 e, di sabato, dalle ore 7:00 alle 15:00.

Clima Budapest

Gli indici di comfort meteo rappresentano una famiglia di criteri utili per fornire un quadro generale delle condizioni climatiche e meteorologiche di Budapest . Quest'insieme di indici di comfort meteo vi aiuteranno nell'organizzazione del vostro viaggio a Budapest . Ad esempio, in base alle previsioni meteo della città potrete scegliere le attività da praticare durante il vostro soggiorno: rilassarsi in spiaggia, passeggiare sul lungomare, visitare monumenti e musei, praticare sport estivi o invernali ... Scoprite nel dettaglio, per ciascuna settimana a Budapest , l'indice meteo globale: una stima complessiva delle condizioni meteo, calcolata in base ad indici temperatura, pioggia, abbronzatura e vento!

Meteo Maggio
Voto globale 72/100
  • Indici temperatura 82% Ideale

    La temperatura massima è compresa tra 22 e 24°C, la temperatura percepita è <30°.

  • Indici precipitazioni 64% Precipitazioni scarse

    Media compresa tra 10,5 e 17,5 mm a settimana.

  • Indici abbronzatura 56% Schiarite

    Cielo parzialmente nuvoloso con schiarite (copertura nuvolosa compresa tra 40% e 60%).

  • Indici vento 70% Brezza tesa

    Velocità del vento compresa tra 9 km/h e 20 km/h.

  • Indici umidità 76% Sopportabile

    Sensazione di malessere relativo a una percentuale di umidità maggiore al 65%.

Ungheria : Scopri le città