• Connettiti
Ucraina
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Informazioni pratiche Ucraina

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Ucraina : Per partire informati!

Superficie

603.700 km².

Voli

2 ore e 55 minuti. Kiev dista 1668 km da Roma.

Fuso orario

un'ora in più rispetto all'Italia

Popolazione

48 milioni di abitanti. Densità: 83 ab/km². La popolazione si concentra nella pianura centrale lungo il Dniepr, nelle città di Kiev e di Odessa e sulle rive di Crimea. La popolazione è principalmente composta da ucraini (73%) e da russi (22%). Si incontrano anche comunità bielorusse (1%), moldave (0,5%), tartare (0,5%) e minoranze polacche, bulgare, ungariche, tedesche e rumene.

Aeroporti

L'aeroporto internazionale di Borispol è a 40 km dal centro della capitale (circa un'ora di viaggio). Considerate un bel pò di tempo per recuperare i vostri bagagli e per le formalità. L'aeroporto comprende un ufficio informazioni, un ufficio di cambio, boutique ed agenzie di noleggio auto. Un servizio di autobus permette di raggiungere Kiev ma la frequenza è abbastanza aleatoria. Alcuni autisti clandestini tentano di adescare i turisti, ma è preferibile noleggiare un taxi ufficiale, munito di tassametro. Considerate 27 euro per il percorso.

Kiev ha anche un altro aeroporto che si chiama Zhulyany, situato più vicino al centro rispetto al primo. Qui atterrano i voli low-cost , come WIZZAIR. Da qui al centro, o alla stazione dei treni, sono 20 minuti in taxi ad un costo massimo di 15 euro. Esiste anche un servizio autobus, ma è scomodo e di solito i pulmini sono affollati.

Un altro possibile scalo per la compagnia ungherese, dall'Italia è Leopoli (Lviv, in ucraino). L'aeroporto Danylo Halytskyi di Lviv dista sette chilometri dal centro della città. Con l'autobus di linea si raggiunge il centro città, fermata Università Ivan Franko, a 400 metri dal teatro dell'Opera. Se si prende un taxi il costo sale ad una decina di euro.

Sicurezza

Conseguenza della crisi e della disoccupazione, la criminalità ha conosciuto un forte rialzo in Ucraina nel corso degli ultimi anni, anche se è più ridotta rispetto alla Russia. Da qui, l'esigenza di una presenza sempre più massiccia della polizia ed un repressione sempre più severa (in due anni, 180 prigionieri sono stati condannati alla pena capitale). La delinquenza urbana, in particolare a Kiev, giustifica certe precauzioni. Evitare di uscire nei sobborghi e di uscire, soli, fuori dal centro città, soprattutto la notte. Non portare con sè ostentatamente oggetti di valore, non fermare il proprio veicolo nei luoghi isolati. Detto questo, i rischi di aggressione sono abbastanza limitati.

Lingua

L'ucraino è la lingua ufficiale ma il russo è parlato da gran parte della popolazione, in particolare nella parte orientale del paese ed in Crimea. Si parla anche un pò di rumeno, tartaro e polacco. L'inglese ed il francese sono parlati da una minoranza della popolazione, essenzialmente nel settore turistico o dagli studenti delle grandi città.

Formalità e visti

Non è richiesto alcun visto per entrare nel Paese: è sufficiente il passaporto valido per i sei mesi successivi alla data di ingresso.

Religioni

Cristiani ortodossi (86%), annessi al patriarcato di Kiev o di Mosca, cattolici di rito greco (10%), e minoranze di protestanti, musulmani ed ebrei.

Moneta

La moneta è la grivnia (UAH), che si divide in 100 kopek. Le carte di credito (Visa, MasterCard, American Express) sono accettate presso i grandi hotel, e consentono di prelevare denaro in alcune banche delle grandi città. Non esistono bancomat. Munirsi preferibilmente di contanti e traveller's cheque in dollari statunitensi, la valuta estera più apprezzata. Vi sono un po' ovunque uffici di cambio che offrono tassi più vantaggiosi che gli hotel. Meglio evitare di cambiare al mercato nero perché la convenienza e davvero poca e le truffe frequenti. Le banche sono aperte dalle 9:00 alle 13:00 dal lunedì al venerdì. Gli uffici di cambio hanno orari molto più flessibili.

Circolare nella zona

Nella città: Kiev possiede una metropolitana moderna, molto facile da utilizzare ed economica, che serve ogn angolo della capitale. Alcuni autobus circolano, ma non sempre il loro percorso è comprensibile. I taxi sono molto numerosi nelle città ed i prezzi sono ragionevoli (considerate tra i 5 ed i 20 hyrvnias a seconda della lunghezza del percorso)..
In treno: il paese dispone di una buonissima rete ferroviaria, distribuita su tutto il territorio. Le partenze sono frequenti ma i treni sono spesso gremiti, vetusti ed abbastanza lenti. L'aereo, è tuttavia il modo più pratica di spostarsi in Ucraina. Per le lunghe distanze, si prediligeranno i treni notturni, con le cuccette, che sono molto confortevoli. I prezzi sono veramente abbordabili.
Via terra: la rete stradale è in uno stato intermedio e gli automobilisti ucraini sono dei veri e propri pericoli ambulanti. Gli incidenti sono frequenti. Al di fuori dei centri urbani, il paese è attraversato da pochi autobus, se non per dei brevi percorsi. I noleggi delle auto sono possibili sia all'aeroporto di Kiev che nella maggior parte delle grandi città (obbligatoria la patente di guida internazionale). Ma, data la difficoltà ad orientarsi (cartelli in cirillico) e la penosità delle strade, è più comodo e meno caro prenotare un taxi giornaliero (dai 30 ai 50 $) per i percorsi in città e gli spostamenti nelle vicinanze, e prendere il treno o l'aereo per le lunghe distanze.
In aereo: La compagnia nazionale Air Ukraine assicura collegamenti quotidiani tra tutte le città importanti del paese ed i prezzi sono molto ragionevoli (l'equivalente di un percorso in prima classe in treno). L'aeroporto domestico di Kiev è quello di Jouliany e non l'aeroporto internazionale Boryspil.

Salute

Non è obbligatorio alcun vaccino, ma si consiglia di richiamare quelli contro il tetano, la difterite, la poliomielite, la febbre tifoide e le epatiti A e B. Non bere acqua del rubinetto, evitare le insalate e le carni poco cotte. Poiché la situazione sanitaria del posto è pessima, stipulare un'assicurazione per il rimpatrio e le cure mediche in caso d'incidente. Durante le gite nei boschi, indossare abiti che coprono gambe e braccia per evitare le zecche, vettori di encefaliti. Infine, fuori dai paraggi della fabbrica nucleare di Chernobyl, i tassi di radioattività sono ormai rientrati nella normalità e non costituiscono alcun rischio per i viaggiatori.

Elettricità

220 V, 50 Hz. Prese elettriche diverse da quelle italiane.

Volume di afflusso turistico

Circa 15.5 milioni di turisti visitano l'Ucraina ogni anno.

Tasse e mance

I prezzi esposti sono comprensivi di tasse. Generalmente non si lasciano mance. I camerieri, i portieri e i tassisti apprezzano tuttavia un piccolo extra.

Telefono

Dall'Italia: 00 + 380 + prefisso regionale senza lo 0
(Kiev: 44; Odessa: 482; Lviv: 322; Sebastopoli: 692; Dniepropetovk: 562; Donetsk: 622; Kharkov: 572) + numero.
Verso l'Italia: 0039 + prefisso
+ numero.
Da una città o regione all'altra: 8 + prefisso regionale preceduto da 0 + numero.
All'interno di una città o regione: numero senza prefisso.

Ucraina : Tutti gli indirizzi utili per questo paese

Before leaving

Ambasciata dell'Ucrania
Via Guido d'Arezzo, 9, 00198 Roma.
Tel.: 06 841 2629.
Fax: 06 854 7539.
Aperto dal lunedi al sabato, dalle ore 8:30 alle ore 16:00
Consolato dell'Ucrania
Via Privata Maria Teresa, 8, 20123 Milano.
Tel.: 02 869 95 789.
Fax: 02 869 95 789
Il consolato è aperto dal lunedi al venerdi, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00.
Ukraine International Airlines
Via Barberini, 111, Roma. Tel.: 06 487 71 350.
Attualmente non c'è un'ufficio del turismo per l'Ucraina.

Sul posto

Ambasciata d'Italia
Via Yaroslaviv Val. 32, B 01901, Kiev. Tel.: (00 380) 44 230 31 01. Fax (00 380) 44 230 31 25.