• Turks e Caicos
    © iStockphoto.com / Mikolajn
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Turks e Caicos, viaggio in un piccolo angolo di paradiso

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica Profilo
Situate tra le Bahamas, la Repubblica Dominicana e Cuba, le isole Turks e Caicos sono spesso sottovalutate per la loro vicinanza a mete estremamente turistiche. Questo peró, ha permesso la conservazione della ricchezza naturale dei trenta isolotti paradisiaci. Poco conosciute dal grande pubblico, queste piccole oasi sono ricche di lagune sconfinate e 370 chilometri di spiaggia.

Guida di viaggio

Territorio britannico d'oltremare dei Caraibi, queste perle sono ripartite in due arcipelaghi : le isole Turks e le isole Caicos che, a loro volta, fanno parte delle isole Lucayes. Se volete visitare quest'angolo di meraviglia, vi conviene prenotare un soggiorno abbastanza lungo poichè c'è davvero tanto da esplorare, e il viaggio dall'Italia è molto lungo. In aereo o in barca, approfittate della ricchezza naturale di questi arcipelaghi che sono ricchi di riserve marittime e parchi naturali dalla fauna locale straordinaria e diversificata.

Gli uccelli e la fauna acquatica di Salt Cay, la vita movimentata di Providenciales (chiamata anche Provo dai locali), le spiagge selvagge di North Caicos, sarà tutto impresso nella vostra memoria.
Allo stesso modo, la riserva ornitologica di French Cay, il parco nazionale Colimbus Landfall e la Cacois Conch Farm, dove si allevano le conchiglie, sono delle attrazioni non da meno.

Non perdetevi la visita nella capitale dell'arcipelago, Cockburn Town, situata sulla più grande e popolata delle isole Grand Turk ; se amate i piccoli villaggi pittoreschi è una tappa da non lasciarsi scappare. La città possiede alcuni punti di interesse come : il Turks and Caicos National Museum, e circa 33 riserve naturali sottomarine e terrestri disseminate in tutto l'arcipelago, dove potrete avvicinarvi alle balene, ai delfini e alle razze.

Visitate la parte di Middle Caicos, dove troverete falesie vicine alle spiagge,senza contare le caverne formate dall'erosione calcarea immerse nel Parco nazionale di Conch Bar Caves.

I consigli della redazione

Il miglior periodo per partire va da dicembre ad aprile, in questi mesi la temperatura è ideale. Evitate il periodo da Giugno a Novembre perchè coincide con la stagione degli uragani.
Nel bel mezzo dei Caraibi, non potete non approfittare delle attrazioni come il Kayak, lo snorkeling e le immersioni : una delle più belle barriere coralline del mondo aspetta di essere visitata.
Muoversi sulle isole è semplice : i taxi sono il mezzo più comodo ma ricordatevi di fissare il prezzo della corsa prima di partire.
Evitate di entrare in contatto con gli animali, potrebbero essere portatori di rabbia.
Le strutture sanitarie non sono tantissime, c'è un solo ospedale nell'Isola Grand Turk, ma in caso di incidenti gravi, i pazienti saranno accompagnati a Miami o Nassau.

I più

  • +L'archipelago è una destinazione balneare completa.
  • +Possiede numerosi punti di forza per l'ecoturismo (moltissimi parchi naturali).
  • +I collegamenti tra le isole sono numerosi e facili.
  • +Presenza di una buona attrezzatura turistica.

I meno

  • -Nessun interesse culturale.
  • - Il viaggio è lungo.
  • -Necessità di un bel budget per godere veramente di tutte le isole.

Tradizioni

È sempre preferibile chiedere prima di fotografare qualcuno.

Il terriorio è pervaso da una ricca tradizione artigianale creata dai Lucayan (popolazione autoctona di nativi americani molto pacifici) : Jean Gardiner-Taylor è uno degli artisti locali più conosciuti per le tele.

Gastronomia

Non è per la cucina che andrete in questi paradisi caraibici, anche perchè qui dominano i fast food, la pizza e le specialità messicane. Per gli amanti di pesce e crostacei, i piatti di frutti di mare non mancano di certo, ma la specialità da provare (prodotto in grande quantità in loco) è il conch, un mollusco particolare, delizioso se tagliato a fettine e marinato a lungo. Per quanto riguarta il dessert, i frutti esotici delle isole sono il top.

Souvenirs e artigianato

Turks e Caicos sono isole detassate. Ma qui, nessun negozio di lusso. La maggior parte delle boutique detassate sono raccolte nella Leeward Highway a Provo. Qui, troverete gioielli e tutti gli articoli da spiaggia necessari per il vostro soggiorno. I sigari arrivano direttamente da La Havana. Come souvenir, acquistate batik e vestiti. Il fattore indubbiamente interessante è la grande diversità di pitture ispirate all'arte tradizionale naif haitiana. Troverete numerose gallerie a Provo. I negozi aprono i giorni infrasettimanali ed il sabato dalle ore 9:30 alle ore 17:00.