Viaggi Tonga - Guida Tonga con Easyviaggio
  • Connettiti
  • Tonga
    © iStockphoto.com / Fosna
   
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Tonga

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Se esistesse la fine del mondo, sarebbe qui. L'arcipelago delle isole Tonga non assomiglia ad una cartolina postale, è una cartolina postale. Isole che, messe insieme, misurerebbero poco più del triplo dell'Elba. Tenendo conto della distanza che le separa, la dimensione del territorio è paragonabile alla superficie della Cina. 171 isole dal profumo di vaniglia. Tanti luoghi quanti svaghi: escursioni nelle foreste umide, passeggiate intorno ai laghi situati nei crateri di vulcani, immersioni nel mondo sottomarino... Soltanto il nome della capitale fa venire voglia, Nuku'alofa: l'esotismo allo stato puro...

I consigli della redazione

Le Tonga hanno a lungo avuto la reputazione di essere una destinazione costosa, riservata ad una manciata di eletti. Oggi le cose sono cambiate molto, soprattutto grazie al calo delle tariffe aeree. Tutto dipende anche da come si vive sul posto. Se si adotta lo stile locale, alloggiando in pensioncine, mangiando nelle taverne e alle bancarelle dei mercati, utilizzando gli autobus e le navi pubbliche, la spesa quotidiana non supererà i 30 euro. Invece, se si desidera vivere alla grande, nello stile hollywoodiano dell'esotismo sotto le palme da cocco, con cocktail azzurrini sul ciglio della piscina di un hotel di lusso, in mezzo alla vegetazione tropicale e circondati da una laguna privata, con aragoste e champagne serviti da un maggiordomo in livrea, con uno yacht per andare a fare tuffi su un atollo, le tasche ne risentiranno presto...

I più

  • +Un vero e proprio eden tropicale, una natura bella come il sole, popolazioni che si fanno voler bene: da due secoli a questa parte, queste isole alimentano i sogni degli animi romantici.
  • +Uno stile di vita molto epicureo, che gode senza problemi del sole e degli alisei, indifferente al vortice del mondo esterno.
  • +Fondali marini eccezionali, fra i più belli del pianeta.
  • +Una stagione favorevole, ben collocata sul calendario estivo.
  • +Il calo dei prezzi dei voli aerei verso l'Oceania.

I meno

  • -Un orizzonte limitato al "sea and sun", un tipo di turismo un po' pigro che può rapidamente annoiare e illanguidire la volontà.
  • -Il costo della vita molto elevato, dovuto alla necessità di importare i prodotti di consumo essenziali.
  • -La lunghezza del tragitto aereo, la stanchezza causata dal viaggio, dal fuso orario e dal clima.

Tradizioni

La danza ha sempre avuto un posto importante nella cultura dei tongani: essa permetteva di mettere in scena le leggende della storia orale, di onorare gli dei e i re. Se ne potrà avere un buon saggio in occasione del festival di Heilala, che celebra il compleanno del re, il 4 luglio. La vita in società si organizza in maniera comunitaria intorno alla famiglia, nel senso ampio del termine. La famiglia assicura la solidarietà e la condivisione dei beni tra i suoi membri, escludendo le nozioni di proprietà individuale e i rapporti esclusivi di filiazione. Lo scambio di regali è un rito molto praticato, anche verso gli stranieri. Può essere utile avere nella propria valigia alcuni souvenir da offrire se si presenta l'occasione. Il cristianesimo si è fortemente radicato nell'arcipelago, dove i mormoni sono attualmente molto attivi. Infine, da notare che, anche se i tongani sono amichevoli, spesso sono anche molto corpulenti. Il re Taufa'ahu Tupou IV pesa quasi 195 kg, record mondiale per un monarca.

Gastronomia

La cucina tongana è essenzialmente a base di taro, patate dolci, noce di cocco, maiale alla griglia, pollo, carne in scatola e, naturalmente, prodotti del mare. La sua qualità è piuttosto buona. Fra le specialità, il lu pullu (un piatto a base di carne e di cipolle marinati in latte di cocco e cotti in una foglia di taro, in un forno scavato nella terra, l'umu), il feke (polpo alla griglia), l'ota (pesce crudo marinato in succo di limone) e l'aragosta. E' possibile gustare anche una grande varietà di frutti tropicali. L'isola produce un caffè eccellente, e si beve molto succo di cocco, senza parlare della birra e del kava, la bevanda alcolica nazionale.

Souvenirs e artigianato

Da riportare a casa: prodotti artigianali locali (teli, parei, ricami, oggetti in vimini o in legno scolpito, ceramiche), gioielli (di madreperla, perle, conchiglie), spezie, supporti di musica tradizionale. Il contrattare è una pratica poco diffusa. I negozi sono aperti generalmente dalle ore 9:00 alle ore 17:00 dal lunedì al venerdì, e dalle ore 9:00 alle ore 12:00 il sabato.