Tanzania: nel cuore selvaggio dell'Africa
(A cura di Alice Figini)

Quando pensiamo all'Africa immaginiamo immediatamente il paesaggio sconfinato della Savana dove gli animali corrono liberi e selvaggi, la neve che adorna l'imponente cima del Kilimangiaro, i guerrieri Masai armati di lance e le popolazioni indigene con i loro riti misteriosi e solenni: tutto quanto si trova in Tanzania, il cuore caldo del Continente Nero, un luogo in grado di sintetizzare in se stesso tutte le meraviglie del territorio africano.
  • Tanzania
    © Michal Bednarek / 123RF
  • Tanzania
    © Johan Swanepoel / 123RF
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Tanzania

Un viaggio in Tanzania è per forza all'insegna dell'avventura, tra emozionanti safari, visite ai più incantevoli parchi naturali africani che permette di sperimentare il contatto ravvicinato con gli animali selvaggi nel loro habitat naturale; tutte sensazioni da vivere almeno una volta nella vita per comprendere a fondo il contatto inedito e primigenio con il continente che è stato la "culla della civiltà umana".
La Tanzania è il paese più grande dell'Africa orientale che confina a est con l'Oceano Indiano e con il Kenya: è una regione vasta e diversificata, annovera al suo interno ogni genere di territorio, dalle montagne al mare, passando attraverso incontaminate foreste e le aride pianure della Savana. La Tanzania ospita la vetta imponente del Kilimangiaro e il vulcano del Ngorongoro, oltre al magnifico Parco Naturale del Serengeti dove la natura si manifesta in tutta la sua potenza. Dei paesaggi della Tanzania si innamorò persino lo scrittore Ernest Hemingway, il primo a introdurre nella lingua inglese il termine swahili "safari" che letteralmente significa "viaggio".
Contrariamente ai falsi allarmi diffusi, per una vacanza in Tanzania non è necessario sottoporsi a nessun tipo di profilassi. Il vaccino è obbligatorio solo nel caso si abbia intenzione di di spostarsi da uno stato africano all'altro. La Tanzania è una località facilmente raggiungibile dall'Italia con voli KLM, British Aiways, Swiss Air, Ethiopian Airlines e Emirates; la compagnia di bandiera Tanzania Airlines opera solo le rotte interno. Per partire è necessario avere un passaporto in corso di validità e in seguito, una volta in loco, munirsi del visto di ingresso acquistabile a un costo di 50 euro a persona. La Tanzania può essere visitata tutto l'anno, il periodo migliore è prima o dopo la stagione delle piogge che spesso porta un alto tasso di umidità; i mesi ideali sono da dicembre a gennaio quando le brezze oceaniche mitigano le alte temperature.

Tanzania  : consigli di viaggio

Una volta atterrati il vostro viaggio partirà all'insegna del detto locale "Hakuna Matata", nessun problema, in lingua swahili: non vi resterà infatti che scegliere la destinazione che preferite: meglio un safari nella riserva di Serengeti o un pomeriggio relax su una spiaggia tropicale? Qualunque siano le vostre intenzioni di certo, però, se vi trovate in Tanzania ci sono alcune tappe che assolutamente non potrete perdere.
Il cratere del Ngorongoro: in quest'area potrete ammirare i Big Five, i cinque grandi mammiferi riuniti: l'elefante, il leone, il bufalo, il rinoceronte e il leopardo. Praticamente gli animali che immaginiamo non appena chiudiamo gli occhi pensando all'Africa. La zona prossima al cratere è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. La vista panoramica dell'esterno del cratere è mozzafiato, una visita alla riserva del Ngorongoro è una tappa imperdibile per i turisti in vacanza in Tanzania. I sentieri che attraversano i monti del Ngorongoro possono essere percorsi in tempi variabili, le escusioni possono durare da un minimo di mezza giornata a un massimo di 7 giorni. Durante il vostro itinerario potrete ammirare anche il sito archeologico della Gola dell'Olduvai, meglio conosciuta come "la culla dell'umanità".
Parco Naturale del Serengeti: è il più grande parco della Tanzania, si estende per 14750 km quadrati, all'interno del suo perimetro si trovano oltre 3 milioni di mammiferi, compresi tutti i maggiori abitanti della Savana dal leone alla zebra. Qui potrete ammirare lo straordinario fenomeno della migrazione annuale degli gnu: osservare la fuga precipitosa degli animali è una delle più spettacolari attrattive dell'Africa. Il Serengeti è una delle tappe obbligatorie per tutti gli amanti della natura, il tour del parco presenta una varietà di opzioni entusiasmante: dalla visita in jeep all'escursione in mongolfiera.
Parco Nazionale di Arusha: dopo il Serengeti è uno dei più importanti parchi nazionali della Tanzania. Si tratta di una meta perfetta per i safari fotografici, qui potrete ammirare mandrie di animali in movimento, oltre a sperimentare un contatto ravvicinato con gli abitanti del luogo: la tribù autoctona dei Masai, resa celebre dal romanzo di Karen Blixen "La mia Africa".
Il Kilimangiaro: situato nella Tanzania nordorientale, con i suoui 5895 metri è la vetta più alta del continente africano. Se siete intrepidi scalatori e volete tentare un'impresa adrenalica e avventurosa c'è la possibilità di salire sulla sua cima; altrimenti potrete accontentarvi di una visita al Parco Nazionale del Kilimangiaro dedicato alle brevi passeggiate e alle escursioni tra le foreste incontaminate del territorio. Il Lago Natron: vicino al confine con il Kenya si trova il Lago Natron dove è possibile ammirare una coloratissima adunata di fenicotteri. Questo particolare lago salino si trova al centro della Rift Valley africana a 600 metri di altitudine, il suo colore è molto insolito e suggestivo: rosso scuro con striature biancastre, l'unico essere vivente che può sopravvivere presso queste acque è l'esemplare di fenicottero minore.
Parco Nazionale del Tarangire: è la meta ideale se il vostro sogno è incontrare i giganteschi elefanti africani, in quanto ne possiede la più alta densità di specie di tutto il territorio della Tanzania. Lungo il percorso potrete incontrare anche mandrie di antilopi, leoni masai ed enormi esemplari di Grande Bufalo.
Parco marino dell'isola di Mafia: si tratta di un vero e proprio paradiso per gli amanti dell'immersione subacquea. Al suo interno vive un ecosistema sconfinato di barriere coralline, lagune e immense foreste. Sia che vogliate immergervi per scoprire i fondali, sia che preferiate rilassarvi sulla spiaggia, qui potrete osservare un repertorio unico di fauna marina.
L'isola di Zanzibar: è una delle principali attrattive turistiche della Tanzania con il suo mare cristallino e le spiagge bianchissime. Conosciuta con il nome di "Isola delle Spezie" offre la peculiarità di villaggi storici, come Stone Town, dove le antiche case arabe si affacciano lungo stretti vicoli alle spalle del porto. Potrete ammirare paesaggi pittoreschi, i mille colori delle donne velate, e perdervi nel chiasso degli affollati mercati africani mettendovi a contrattare per un tessuto pregiato. La distesa azzurro carico del suo mare, poi, appare come un sogno, ha tutte le carte in regola per sembrare il Paradiso sceso in terra. Una vacanza a Zanzibar è un'immersione tra colori, sapori, odori dal fascino esotico, incorniciata dallo spettacolo senza tempo di tramonti da favola. Il fuso orario di Zanzibar si trova 3 ore avanti rispetto al meridiano di Greenwich, in inverno è quindi 2 ore avanti rispetto all'Italia, mentre in estate - a causa dell'ora legale- solo un'ora di differenza.

Tanzania  : le cifre chiave

Superficie : 945087.0 km2

Numero di abitanti : 49500000 abitanti

Tanzania : quali sono le tradizioni

Come in altri numerosi paesi africani, anche in Tanzania le persone si salutano molto e a lungo, stringendosi calorosamente le mani. Quando due tanzaniani si incontrano, chiedono sistematicamente notizie sulla salute del loro interlocutore e su quelle della sua famiglia.

A volte, gli abitanti della Tanzania possono sembrare piuttosto riservati e chiusi rispetto ai turisti che visitano il paese. In ogni caso, si tratta più di una forma di rispetto che di disprezzo, per cui non dovete preoccuparvi eccessivamente.

Analogamente al resto dell'Africa orientale, fate attenzione al vostro abbigliamento, evitando gli indumenti troppo leggeri. Questo consiglio è ancora più importante a Zanzibar, dove la maggioranza della popolazione è musulmana. Un abbigliamento troppo succinto per gli uomini e ancor di più per le donne rischia di diventare estremamente impopolare con la gente del posto.

La cultura semi-nomade dei Masai è affascinante. Se i loro folkloristici canti, salti e danze non vengono più praticati, se non per i turisti, la loro millenaria tradizione di coabitazione con l'ambiente che li circonda, vi porterà ad approfondire più seriamente questa intrigante cultura.

Tanzania  : cosa visitare ?

Tanzania : cosa mangiare ?

Quella della Tanzania è una tra le cucine più multiculturali al mondo: l'area circostante l'isola di Zanzibar è stata un importante crocevia di popoli e di culture che hanno lasciato una traccia indelebile anche nelle sperimentazioni gastronomiche. Il piatto principale è naturalmente il pesce: dal polpo cucinato con latte di cocco, patate e spezie, alle aragoste. Ma potrete trovare anche specialità più esotiche, come le cicale alla griglia. Il piatto nazionale della Tanzania è l'Ugali, una sorta di polenta compatta a base di mais, spesso servita con manzo e pollo. Moltissime sono le pietanze a base di riso con condimenti di carne e verdure -chiamati Pilau - oltre alle numerose spezie locali, come lo zenzero, il pepe nero e la cannella. Sulla tavola potrete trovare la classica tipologia di pane chiamato chapati, una sottile sfoglia che si può accompagnare sia alla marmellata che alle salse speziate. Infine, arriviamo al pezzo forte: il dessert, che sarebbe la torta di spezie, fatta con un impasto unico di cannella, chiodi di garofano, noce moscata e tanto cioccolato. Il tutto da accompagnare naturalmente a una tazza di pregiato tè nero con spezie di alta qualità.

Tanzania : quale souvenir comprare ?

Se volete portarvi a casa un angolo d'Africa vi trovate nel posto giusto. Un giro tra i mercati della Tanzania vi permetterà di acquistare prodotti tradizionali e utensili locali, stoffe, tappeti e spezie esotiche. Vi consigliamo una sosta a Stone Town, la città vecchia di Zanzibar, dove potrete visitare le botteghe artigianali in cui vengono prodotti manufatti pregiati, come gioielli e tessuti fatti a mano. La scelta è vastissima e ce n'è per tutte le tasche: dagli oggetti più economici in legno, alle pietre preziose.

Tanzania : Alla scoperta delle regioni

  • Tanzania
    Tanzania
  • Zanzibar
    Zanzibar
Tanzania  gli ultimi hotel testati
  • 8.95 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Kilindi
    Nungwi - Tanzania
    Hotel Hotel 5 Etoile(s)

    Tra gli alberghi, una delle novità dell'isola, un 'must see' ...

  • 8.95 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Diamonds La Gemma dell'Est
    Hotel Hotel 5 Etoile(s)

    In una destinazione soprattutto in voga fra le coppie, il Resort ...

  • 8.7 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Matemwe Bungalows and Retreats
    Hotel Hotel 5 Etoile(s)

    Spiaggia e piscina, amaca e giardino, con orizzonte i colori ...

  • 8.5 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Melia Zanzibar
    Kiwengwa - Tanzania
    Hotel Hotel 5 Etoile(s)

    Sull'isola, uno dei pochi alberghi appartenenti ad una catena ...

Altrove nel mondo
Tanzania : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto