• Connettiti
  • Canarie, Spagna
    © iStockphoto.com / Juergen Sack
  • Canarie, Spagna
    © iStockphoto.com / Juergen Sack
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Canarie, tra spiagge nere e oceano blu

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Vulcani nel bel mezzo dell'oceano, acque cristalline e paesaggi lunari che si alternano alla vegetazione lussureggiante: le Canarie, un pezzo di Spagna al largo delle coste africane, sono baciate da un'eterna primavera dovuta al clima tropicale e ai costanti venti Alisei. Le sette isole sono una destinazione balneare annuale, e, pur essendo sperdute, offrono anche spunti artistici e culturali.

Guida di viaggio

Le Canarie hanno vissuto un sostanziale isolamento fino alla loro scoperta nel XIV° secolo ad opera dell'italiano Lanzarotto Malocello, anche se pare fossero note già in età classica, sebbene in modo sommario, tanto che secondo la tradizione avrebbero ispirato il mito greco del Giardino delle Esperidi. Il nome Canarie arriva appunto dalla classicità: è Plinio il Vecchio, infatti, a parlare per la prima volta delle isole popolate da cani di grandi dimensioni. Dopo la fine dell'Impero Romano le Canarie tornarono nel loro isolamento, fino alla definitiva scoperta ad opera dei genovesi.

Gli abitanti indigeni dell'Isola, descritti per la prima volta da Boccaccio nel De Canaria Insulis reliquis ultra hispaniam noviter repertis, era costituito dal primitivo popolo dei Guanci: un popolo estremamente diverso da un'isola all'altra, in quanto incapace di navigare e quindi di creare un contatto. I Guanci furono quasi completamente sterminati durante la guerra di conquista spagnola.

Ognuna delle isole è molto diversa dalle altre, sebbene tutte condividano l'origine vulcanica e le caratteristiche geografiche relative.

Tenerife, la maggiore e la più urbanizzata delle isole, è caratterizzata dalla presenza del Parco Nazionale del Teide: il terzo vulcano al mondo e la più alta montagna della Spagna con i suoi 3718 metri. L'isola era nota in epoca romana come Nivaria, a causa delle neve che quasi sempre copre la cima del vulcano che la domina.

Fuerteventura con le sue 152 spiagge è una delle isole più aride insieme a Lanzarote, e vive essenzialmente di turismo e di produzione di frutta esotica. Ogni anno migliaia di turisti si recano sull'isola, soprattutto per godersi le sue onde e i venti che soffiano costantemente.

Gran Canaria è una combinazione di natura, storia e vita notturna. Molto visitate le dune di Maspalomas, vicino alla celebre Playa del Inglès. Nel capoluogo dell'isola, Las Palmas, sono molti i musei riguardanti la storia dell'isola e altri luoghi di interesse artistico.

Anche Lanzarote, la più settentrionale delle isole, con il parco naturale del Timanfaya riceve annualmente moltissimi turisti. La colata di lava dei numerosi vulcani copre una gran parte dell'isola e giunge fino al mare creando spettacolari scogliere dette hervideros. Da non perdere a Lanzarote le numerose opere del più celebre artista e architetto locale, Cesar Manrique, in particolare la villa/grotta del Jameos de Agua.

La Palma ha dei rilievi e una conformazione climatica tutta particolare, tanto che la cima della montagna che sorge al centro dell'isola si trova sempre al di sopra di uno strato di nuvole. Questa particolarità la rende il luogo ideale per l'osservazione astronomica, infatti vi si trovano numerosi osservatori costruiti da diversi enti internazionali.

Ci sono poi le isole di El Hierro e La Gomera, le più piccole delle isole maggiori dell'arcipelago. Principalmente montuose e coperte di vegetazione, sono anche le più selvagge.

I consigli della redazione

Le Canarie godono di un regime fiscale speciale rispetto al resto della Spagna, e ciò si riflette soprattutto sui prezzi del carburante e degli articoli soggetti a monopolio, come tabacchi e alcolici. Il basso prezzo della benzina contribuisce a rendere il noleggio di un auto la soluzione ideale per la visita delle isole. Le strade sono in ottime condizioni e la maggior parte delle isole possono essere percorse da una parte all'altra in un paio d'ore al massimo. Fuerteventura e Lanzarote sono le isole meno turistiche, pur essendo perfettamente attrezzate e fornite di resort e stabilimenti balneari. Sono più economiche rispetto a Tenerife e Gran Canaria, che d'altra parte, offrono una più vivace vita notturna.

Interessante la possibilità di visitare sia Fuerteventura che Lanzarote: un traghetto, infatti, collega le due isole, e dà la possibilità di girare in lungo e largo con la propria auto assicurando una totale libertà di movimento.

A Lanzarote le spiagge, pur splendide, sono solo una delle attrazioni turistiche. La valle della Geria e il parco nazionale di Timanfaya regalano paesaggi davvero suggestivi: i vitigni dal verde brillante contrastano con il nero della terra lavica, all'ombra dei vulcani e dei loro crateri ancora fumanti che possono essere ammirati dalla strada panoramica partecipando al tour offerto nel parco naturale.

Quasi tutte le spiagge dell'arcipelago sono caratterizzate dalla presenza di numerosi muretti a secco, a forma di semicerchio, che servono a proteggersi dal forte vento mentre ci si rilassa al sole. Sono a disposizione di chiunque, quindi non fatevi problemi ad occuparne uno se lo trovate libero: questa astuzia vi eviterà di mangiare un bel po' di sabbia!

Il clima delle Canarie è ottimo praticamente tutto l'anno, oscilla tra i 18 e i 30 gradi, senza picchi estremi di caldo o freddo. Questa eterna primavera rende l'arcipelago una meta ideale per qualsiasi periodo. Uniche controindicazioni: la temperatura dell'acqua, che non supera mai i 25 gradi, e il vento costante che, specialmente sulla costa, può infastidire i bagnanti.

I più

  • +Il clima privilegiato, in queste isole dall'eterna primavera.
  • +L'affidabilità delle infrastrutture turistiche.
  • +I paesaggi vulcanici adatti alle escursioni
  • +Un pezzo di Spagna in pieno Oceano Atlantico.
  • +Un certo tenore di vita.

I meno

  • -La saturazione delle località turistiche e i suoi inconvenienti: code, rumore, promiscuità...
  • -Alcune coste sono snaturate dalla presenza di costruzioni troppo artificiali.
  • -Il patrimonio culturale non è altrettanto ricco come quello della Spagna continentale.

Tradizioni

Le Isole Canarie hanno moltissime tradizioni che spesso finiscono in una grande festa! Infatti, feste e carnevali si svolgono durante tutto l'arco dell'anno e quasi ogni cittadina ha i propri festeggiamenti, sempre ricchi di energia, sicuramente un ottimo modo per i visitatori di imparare la cultura e la storia dell'arcipelago.

Durante le feste, gli abitanti del luogo indossano costumi colorati, le bancarelle vendono manufatti locali, e vi sono moltissime giostre per il divertimento dei bambini, e non mancano ovviamente il buon cibo ed il buon vino.

Il Carnevale, vero e proprio si svolge ogni anno tra gennaio e febbraio e vi sono feste di strada chiamate verbenas del mogollon, durante le quali migliaia di persone indossano costumi e ballano per le strade fino alle ore piccole. Da non perdere è anche la murgas, ovvero, quando numerosi gruppi di persone in costume cantano e si esibiscono mettendo in scena la loro critiche e il malcontento rispetto alla situazione della società locale, regionale o nazionale.

A Las Palmas, tra i momenti clou del carnevale, vi è un galà durante il quale si elegge la regina, seguita da una grande parata finale, che attraversa tutta la città.

Un'altra importante tradizione è la Romeria. Ogni anno si effettuano dei pellegrinaggi religiosi in onore di un santo, le Romerias, appunto. I pellegrini indossano costumi tradizionali e attraversano il loro villaggio accompagnati da canti e dalla banda che suona.

La Lucha Canaria, il wrestling delle Canarie è una tradizione antica che risale alla fine del XV° secolo, ovvero al periodo in cui le isole erano solo abitate dagli indigeni. La sua popolarità è costantemente cresciuta nei secoli, ed oggi è lo sport più comune trasmesso dalla televisione dell'arcipelago.

Gastronomia

Il cocido, bollito misto, porta il titolo di piatto nazionale spagnolo. In tutto il Paese, la sua ricetta consiste nel mescolare carni, legumi e verdure. La ricetta varia secondo la regione. Alle Canarie la zucca, l'igname, la pera, la patata dolce e i ceci teneri sono gli ingredienti principali, senza dimenticare il pesce. Il mare ne offre in quantità.

Tutti i piatti sono accompagnati dall'immancabile mojo, una tipica salsa fredda composta da olio d'oliva, aceto, sale grosso, aglio e diverse erbe e spezie. Il peperoncino rosso si utilizza per il mojo picón. Se il condimento è macinato, la preparazione si trasforma in mojo colorato. Con il coriandolo e il prezzemolo si prepara il mojo verde. Ogni famiglia conserva la propria ricetta di mojo e non ne troverete mai due identici.

Altro piatto imperdibile della gastronomia delle Canarie sono le famose papas, patate delle Canarie, diverse da quelle che si trovano in Europa: piccole, rotonde e davvero deliziose, sono state importate dall'America agli inizi del XVII° secolo. Accompagnano tutti i piatti e si mangiano sempre con la pelle, ma attenzione, sono molto salate!

Il gofio rappresenta la ricetta più antica dell'arcipelago. Si tratta di un pane di farina di grano, di orzo, di mais o di ceci. Per quanto riguarda la salumeria, il sanguinaccio contiene zucchero, biscotti e uva passa.

Tra i prodotti di pasticceria, assaggiate il pan de papas, molto famoso, o il tortino di banane. Quanto ai vini, chiedete la malvasia di Lanzarote e di Hierro. E non dimenticate il rum dell'arcipelago!

Indice di confort meteo

Scopri le previsioni meteo settimanali di Canarie . I diversi criteri climatici utilizzati ci permettono di suggerire con precisione il miglior periodo per partire a Canarie . Gli indici temperatura, pioggia, abbronzatura o ancora l'indice vento vi permetteranno, grazie ad un indice meteo globale, di scegliere tra le attività che più si adattano alle condizioni climatiche previste per il periodo selezionato e in tal modo, godere a pieno delle proprie vacanze a Canarie .

marzo

  • Santa Cruz de Tenerife flecheStagne 67/100 Buono
  • Maspalomas flecheStagne 67/100 Buono
  • Puerto de la Cruz flecheStagne 66/100 Buono
  • Playa de las Americas flecheStagne 66/100 Buono
  • Los Cristianos flecheStagne 66/100 Buono
  • Costa Adeje flecheStagne 66/100 Buono
  • Jandia flecheStagne 66/100 Buono
  • Las Palmas flecheStagne 66/100 Buono
  • Arrecife flecheStagne 64/100 Buono
  • Costa Teguise flecheStagne 64/100 Buono
Vedi tutte le località meteo

Souvenirs e artigianato

L'isola di La Palma si contraddistingue per la sua produzione artigianale di seta e di sigari. Lanzarote e Teguise fabbricano timples: strumenti musicali tipici delle Canarie, con quattro o cinque corde, simili a una piccola chitarra. Seguono il vasellame, i ricami e gli oggetti in vimini realizzati con foglie di palma. A Tenerife potrete trovare la famosa pietra semipreziosa la Olivina, che si trova sul vulcano di Teide, oppure i graziosi fiori strelizias, chiamati "becco di pappagallo". I mercadillos, mercatini molto animati, sono tra i luoghi migliori in cui trovare i prodotti tipici regionali. I negozi aprono dal lunedì al sabato, dalle ore 9:30 alle ore 13:30 e dalle ore 16:30 alle ore 20:00. I grandi centri commerciali fanno orario continuato dalle ore 10:00 alle ore 21:00, perfino alle ore 22:00.

Attrazioni turistiche

Tenerife - Il Parco Nazionale del Teide, I paesaggi, Santa Cruz de Tenerife, Canarie
Tenerife - Il Parco Nazionale del Teide
Tenerife - I monti Anaga, Tenerife - La falesia dei Giganti, I paesaggi, Canarie
Tenerife - La falesia dei Giganti
La Palma: l'osservatorio astronomico, Tenerife - I paesaggi lunari di Granadilla, I paesaggi, Canarie
Tenerife - I paesaggi lunari di Granadilla
La Gomera, Gran Canaria - Il Roque Rublo, I paesaggi, Canarie
Gran Canaria - Il Roque Rublo
El Hierro, la fine del mondo, Gran Canaria - Il Dedo de Dios, I paesaggi, Canarie
Gran Canaria - Il Dedo de Dios
Gran Canaria, un continente in miniatura, Gran Canaria - La Caldera e il Picco di Bandama, I paesaggi, Canarie
Gran Canaria - La Caldera e il Picco di Bandama
Fuerteventura , Le Dune del Corralero , Lanzarote , Il Parco Nazionale di Timanfaya , Spagna
Fuerteventura - Le Dune del Corralero
Lanzarote , Il Parco Nazionale di Timanfaya , Tenerife , Los Gigantes , Spagna
Lanzarote - Il Parco Nazionale di Timanfaya
Lanzarote , La Geria , Gran Canaria , Il dito di Dio , Spagna
Lanzarote - La Geria
La Palma , Il paesaggio tutelato di El Tablado , Le dune di Corralejo a Fuerteventura , Spagna
La Palma - Il paesaggio tutelato di El Tablado
La Gomera ? Il Parco Nazionale di Garajonay , La Gomera , Il Parco Nazionale di Garajonay , Spagna
La Gomera ? Il Parco Nazionale di Garajonay
La Gomera ? Il Parco Naturale di Majona , La Gomera , Il Parco Nazionale di Majona , Spagna
La Gomera ? Il Parco Naturale di Majona
La Palma , La Caldera di Taburiente , Spagna
La Palma - La Caldera di Taburiente
La Palma , Il paesaggio protetto di El Tablado , La Palma , paesaggio protetto di El Tablado , Spagna
La Palma - Il paesaggio protetto di El Tablado
Lanzarote , La Laguna Verde , Spagna
Lanzarote - La Laguna Verde
Canarie : Da visitare