Silhouette

  • Silhouette è la terza isola dell'arcipelago delle Seychelles per superficie e il 93% del suo territorio è classificato come parco naturale protetto (il Parco nazionale di Silhouette), oltre che parco marino protetto, adatto allo snorkeling e alle immersioni. Non c'è bisogno di dire che i clienti dell'Hilton Seychelles Labriz Resort and Spa e della Belle Tortue, gli unici due hotel dell'isola, sono ...
    © Ostill / 123RF
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Seychelles

Silhouette è la terza isola dell'arcipelago delle Seychelles per superficie e il 93% del suo territorio è classificato come parco naturale protetto (il Parco nazionale di Silhouette), oltre che parco marino protetto, adatto allo snorkeling e alle immersioni. Non c'è bisogno di dire che i clienti dell'Hilton Seychelles Labriz Resort and Spa e della Belle Tortue, gli unici due hotel dell'isola, sono a proprio agio in questo paradiso per gli amanti della natura.

Silhouette : cosa fare ?

Vasta e montuosa, Silhouette si presta particolarmente bene all'escursionismo sui sentieri della foresta vergine che occupa il 90% della superficie dell'isola. L'occasione di ammirare le piante e i frutti selvatici: caffè, vaniglia, lime, arancia amara, papaia, mango, mini banana, ecc. Per occupare le vostre giornate potrete alternare immersioni guidate, snorkeling, pesca sportiva, relax e trattamenti alla spa. I 2 km di spiaggia permettono a tutti di trovare un posto tranquillo per sistemarsi. Situato in riva al mare vicino all'hotel, il centro di immersioni costituisce il punto di partenza per varie escursioni. Il Divemaster (centro di immersioni PADI), dispone di attrezzature moderne e complete, anche per immersioni notturne. Dispone dell'unica camera di decompressione delle Seychelles. Raggiungibili in 15/30 minuti in barca, gli spot sono facilmente accessibili. Lungo l'isola, la geografia sottomarina è costituita da magnifiche scogliere granitiche piene di coralli. L'occasione giusta per ammirare numerose specie di pesci tropicali fra gli 850 censiti nelle acque delle Seychelles.

Un'antica leggenda racconta che il pirata Houdoul avrebbe sotterrato qui il suo tesoro... Lo scoprirete forse lungo i sentieri per escursioni così poco esplorati da secoli, e che si immergono nella foresta equatoriale che copre le montagne dell'isola: il "monte Dauban" raggiunge i 740 m e conferisce all'isola un magnifico profilo caratteristico che si nota da lontano e che ricorda l'isola di Jurassik Park! C'è tuttavia un piccolo villaggio tra il molo e l'hotel, con la sua scuola e il suo piccolo bar. Un recinto ospita anche qualche tartaruga gigante centenaria. Proprio accanto, potrete ammirare il mausoleo della famiglia Dauban, proprietario dell'isola nel XIX secolo, e che abitò la "Casa Creola" dal 1860 al 1960. Quest'ultima ospita oggi uno dei 5 ristoranti dell'Hilton Seychelles Labriz Resort and Spa. Potrete inoltre osservare delle fregate (aquile di mare) e numerosi pteropi (pipistrelli giganti) che amano mangiare il frutto dell'albero del pane. Si scorge in lontananza l'isola di North Island.

  • Il paradiso degli escursionisti.
  • Una magnifica isola vergine.
  • Una delle più belle spa delle Seychelles.
  • La posizione decentrata su un'isola, che rende dipendenti dai transfer.
  • La balneazione difficile per via di un mare poco profondo con rocce e coralli.
  • Si sconsiglia questo luogo alle persone anziane e ai disabili.

Promemoria

Si consiglia di indossare i sandali per nuotare, a causa delle rocce e dei coralli. Inoltre, fare il bagno non è facile, poiché l'acqua vi arriva al ginocchio anche camminando a lungo. Gli sport acquatici a motore non sono consentiti per via dello statuto protetto di parco marino.

Da evitare

La scalata del "monte Dauban", che culmina a 750 metri di altitudine, non è una passeggiata. Partite con una guida o preparatevi prima di partire, se possibile al mattino presto: l'escursione dura 12 ore tra andata e ritorno!

Silhouette : cosa mangiare?

Una cucina ispirata al mare e alle ricchezze della natura circostante. Bisogna assolutamente provare la cucina creola della Gran Kaz, monumento storico risalente al 1860, costruita in takamaka, l'albero endemico delle Seychelles. Situata di fronte al molo, l'antica residenza di Dauban, il proprietario dell'isola nel XIX secolo, ospita un ristorante che propone specialità creole alla carta unicamente per cena: una cucina che non troverete negli altri hotel delle Seychelles, come in particolare il famoso pteropo (pipistrello gigante) del quale sono ghiotti gli abitanti dell'arcipelago!

Silhouette : che cosa comprare ?

Tornerete a casa con la silhouette affinata grazie alla spa, alle escursioni e alla cucina a base di pesce, frutta e verdura.

Hotel Silhouette Hotel recensiti
Altrove nel mondo
Seychelles : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto