• Connettiti
Serbia
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Informazioni pratiche Serbia

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Serbia : Per partire informati!

Superficie

88361.0

Voli

1 ora e 40 minuti. Non c'è differenza di fuso orario. Alitalia assicura un volo diretto quotidiano tra Roma e Belgrado.

Fuso orario

Nessun fuso orario con l'Italia.

Popolazione

7352000

Aeroporti

L'aeroporto di Surcin si trova a 18 km dal centro città. Due voli quotidiani della compagnia nazionale JAT assicurano il collegamento con Belgrado. (Tel. info aeroporto Belgrado-Surcin: (011) 601 424 - Tel. agenzia JAT Belgrado: (011) 32 30 513).
Un autobus della JAT collega ogni ora l'aeroporto Surcin e il centro di Belgrado (Stazioni ferroviarie e di autolinee, hotel Slavia). Il costo medio di una corsa in taxi tra l'aeroporto e il centro città è di 1.000 dinari. Ma è preferibile sapere il prezzo in anticipo, anzi contrattarlo.

Sicurezza

La Serbia è sicura, eccetto nella regione meridionale vicina al confine del Kosovo (zone di Medveda, Bujanovac e Presevo). Come sempre si consiglia di non indossare oggetti preziosi, e di visitare da soli alcuni quartieri delle città di notte.

Lingua

Il serbo, la lingua ufficiale, è predominante. Si parla anche l'ungherese, il rumeno, lo slovacco, l'albanese e l'inglese.

Formalità e visti

Dal 12 giugno 2010 è possibile entrare nella Repubblica di Serbia muniti della semplice carta d'identità.
Il visto è necessario soltanto per i soggiorni più lunghi di 90 giorni.
Tutti gli stranieri che alloggiano in Serbia hanno l'obbligo di comunicare la proprio presenza all'ufficio di polizia entro 48 ore dall'arrivo. In caso si alloggi in albergo la registrazione viene fatta automaticamente, se invece si è ospitati da privati bisogna farlo personalmente andando insieme al padrone di casa all'ufficio di polizia del quartiere di residenza.

Religioni

Vi è una maggioranza ortodossa (65%). Esiste anche una minoranza cattolica (4%), musulmana (19%) e protestante (1%).

Moneta

La moneta è il dinaro serbo. Le carte Visa, EuroCard e MasterCard sono crescentemente accettate a Belgrado. Esistono numerosi bancomat nelle principali città del paese, ma tenete presente che applicano una commissione piuttosto elevata. È pertanto preferibile munirsi di una quantità sufficiente di euro in contanti, che del resto sono la moneta legale del Kosovo. È molto difficile cambiare traveller's cheque. Le banche sono aperte dalle 8:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì e dalle 8:00 alle 15:00 il sabato.

Circolare nella zona

La rete ferroviaria è mediocre su tutto il territorio. La circolazione dunque risulta pericolosa. Viene richiesto un pedaggio in marchi per i veicoli immatricolati all'estero. La patente di guida italiana è riconosciuta. Il rifornimento di carburante è discontinuo e gli stranieri possono acquistare benzina soltanto in cambio di buoni speciali. Si consiglia di sottoscrivere un contratto di assistenza (passeggero, veicolo, assistenza giuridica). A Belgrado è possibile noleggiare veicoli. La rete ferroviaria è in buone condizioni e i collegamenti tra le città principali sono accettabili e poco costosi. Esiste anche una rete molto fitta di pullman.

Salute

Non esistono vaccini obbligatori. Si raccomanda di trattare l'acqua da consumare. L'acqua per il bagno può trasmettere diverse malattie, e in particolare la schistosomiasi, la leptospirosi e le malattie diarroiche. Evitare di camminare scalzi sulla sabbia e di fare il bagno in luoghi non idonei. Si consiglia di sottoscrivere un'assicurazione per la copertura medica e per il rimpatrio sanitario. La Serbia fa parte dei paesi afflitti dall'epizoozia dell'influenza aviaria. Non esiste, per il momento, nessuna ragione per rinviare un viaggio d'affari o turistico in questo paese. Si consiglia ai viaggiatori che si recano nei paesi dichiarati infetti dall'Organizazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall'Organizzazione Internazionale delle Epizoozie (OIE) di evitare, durante il soggiorno, qualunque contatto con i volatili, vale a dire, di non recarsi negli allevamenti e nei mercati di pollame o di uccelli, di evitare qualunque contatto con una superficie che sembra sporca di escrementi di volatili o di feci animali. Infine, si sconsiglia formalmente di introdurre in Italia uccelli provenienti da tali paesi. Le misure igieniche generali per i viaggiatori volte a proteggere dalle infezioni microbiche sono più che mai raccomandate, e in particolare: - evitare di comsumare prodotti alimentari crudi o poco cotti, in particolar modo carne e uova; - lavarsi regolarmente le mani. Per ulteriori informazioni consultare il sito del ministero della Salute, quello del Comitato di informazioni sanitarie e quello dell'OMS.

Elettricità

220 V, 50 Hertz. Adattatore necessario.

Volume di afflusso turistico

La Serbia ha accolto 468.842 turisti nel 2006.

Telefono

Per chiamare la Serbia dall'Italia, comporre lo 00 381 (prefisso del paese) + il prefisso delle città (Belgrado: 11; Novi Sad: 21 Nis: 18 + il numero desiderato.
Per chiamare l'Italia dalla Serbia, comporre lo 00 + 39 + il numero desiderato comprensivo di 0 iniziale.

Serbia : Tutti gli indirizzi utili per questo paese

Before leaving

Ambascita e Consolato della Serbia
via dei Monti Parioli 20, 00197 Roma. Tel.: 06 320 08 05.

Consolato Generale di Milano
via Matilde Serao 1, 20144 Milano
Tel.: 02 481 20 19.

Consolato Generale di Bari
piazza Aldo Moro 61, 70122 Bari
Tel.: 080 521 63 27.

Sul posto

Ambasciata d'Italia
Tel.: (00 381) 11 306 61 00.
Bircaninova 11, 11000 Belgrado.

Ufficio Nazionale del Turismo di Serbia
tel.: (00 381) 11 334 25 21.
Decanska 8a/V 11 000 Belgrado; www.serbia-tourism.org
Ufficio del turismo di Belgrado all'aeroporto.
tel.: (00 381) 11 60 15 55; o in centro, passaggio pedonale sotterraneo Palazzo Albanija
tel.: (00 381) 11 63 56 22.
Istituto Italiano di Cultura a Belgrado: via Krunska 9, Kneza Milosa 56, 11000 Belgrado. Tel.: (00 381) 11 362 94 35.
Sito internet: http://www.iicbelgrado.esteri.it