Viaggi Ruanda - Guida Ruanda con Easyviaggio
  • Connettiti
  • Ruanda
    © Goran Bogicevic / 123RF
  • Ruanda
    © Jonathan Peacock / 123RF
   
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Ruanda

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

"Il paese dalle mille colline" è diventato famoso suo malgrado. La guerra che opponeva gli hutu e i tutsi generò o uno dei più grandi genocidi del XX secolo. È tuttavia un peccato sintetizzare questo paese al suo sanguinoso conflitto.

Il Ruanda cela infatti tesori splendidi e si scopre sul filo di un viaggio attraverso le sue grotte, nel bel mezzo della catena di vulcani Virunga, le rive dei numerosi laghi e lungo i fiumi. È su queste terre che il gorilla Beringei ha scelto di vivere. Tra l'altro, l'antropologa americana Dian Fossey dedicò la sua vita a queste famose "schiene d'argento". Alle sue ricerche ha fatto seguito il film "Gorilla nella nebbia".

I consigli della redazione

Attenzione, il Ruanda è un paese che esce da una delle guerre civili che hanno segnato il XX secolo. Le carceri sono sovraffollati e il processo di ritorno alla normalità potrà richiedere molti anni. Tuttavia, i gorilla di montagna della catena dei vulcani Virunga offrono certamente l'attrazione più famosa. Inoltre, le pittoresche sponde del lago Kibuye sono raccomandate per la villeggiatura
Se si desidera noleggiare una macchina sul posto, sappiate che la patente internazionale è obbligatoria.
Non si riesce a trovare bancomat in loco, anche per le strade di Kigali. Tuttavia, è possibile ottenere denaro liquido nelle banche dietro presentazione di una carta di credito.
Il periodo migliore per andarci è tra giugno e settembre, nel corso dellastagione secca.

I più

  • +Il francese è la lingua di comunicazione.
  • +I gorilla delle montagne e i paesaggi.

I meno

  • -Il genocidio del 1994 è ancora presente nei ricordi e sui luoghi.
  • -Le zone poco sicure nel nord e nel sud del paese.

Gastronomia

I ruandesi consumano radici (manioca, patate dolci, ignami) e li cucinano in tutti i modi, in particolare fritti. I piselli e i fagioli sono alla base dell'alimentazione. Vengono generalmente proposti in scatola, conditi con peperoncino e olio di palma, serviti con piatti a base di pesce o di pollo. Il sombé agli isamba essiccati è un piatto tipico: sono sardine del lago Kivu con foglie di manioca. L'umutsima è una pasta di banane o di zucche che accompagna i piatti. La bistecca di zebra è uno dei cibi più prelibati. Esiste una birra locale e un vino di banana, che è una delle bevande nazionali.

Souvenirs e artigianato

Troverete articoli in vimini: belle stuoie decorative con motivi geometrici, per le pareti, o canestri cilindrici dai coperchi conici. È presente anche la lavorazione del legno, con articoli che riproducono piccoli scudi (ingabo), giochi (gioco di isigoro) o persino strumenti musicali tradizionali. Il ricamo di Rutongo è una delle specialità del paese. Avrete a disposizione una vasto assortimento di tovaglie, fazzoletti o quadri ricamati con motivi africani od occidentali. Anche la ceramica è molto popolare e la maggior parte degli oggetti (vasi, brocche, tazze) è realizzata per uso domestico. I negozi sono aperti dal lunedì al sabato dalle ore 7:00 alle ore 18:00 e fino alle ore 22:00 in città.