• Connettiti
Qameito
© Carlos Rodrigues / EASYVOYAGE
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Qameito

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Guida di viaggio

Nascosto in una cornice paradisiaca tra il mare dei Caraibi e le montagne ricoperte dalla giungla, Qameito si trova sul lungomare con una spiaggia di ciottoli bianchi e acqua turchese, a ridosso della scogliera, a Juan Esteban, a 17 km da Barahona, a sud-ovest della Repubblica Dominicana, la zona più incontaminata del paese. È da qui che si parte verso la montagna ad esplorare i paesini e le piantagioni di caffè (soprattutto La Mamie), e dove si trova il lussuoso hotel Casa Bonita Tropical Lodge, che fa parte degli Small Luxury Hotels of the World. Nelle vicinanze di Qameito si trova il primo giacimento di Larimar, questa pietra azzurra semi-preziosa che si trova unicamente nella zona di Barahona.

Da vedere

La laguna di Oviedo, il lago Enriquillo, le miniere di Larimar, la piantagione di caffè La Mamie.

Da fare

Il percorso di tree climbing al Casa Bonita Tropical Lodge. Dopo un breve briefing e una dimostrazione sulle norme di sicurezza, ci si lancia di albero in albero con una zip-line (ci sono sette traversate sotto il canopeo), andando a tutta velocità sospesi a un cavo sotto la cima degli alberi, sopra al fiume: da evitare se soffrite di vertigini! Divertimento garantito! Il fiume si prolunga oltre fino alla spa, situata sempre in mezzo alla foresta tropicale! Si viene quindi cullati dal piacevole scorrere del fiume (e dai rumori della natura: lucertole, insetti, uccelli, ecc.) durante i massaggi. Da fare: trekking sulle montagne del Barohuco, surf su una spiaggia di ciottoli dove il mare è agitato con correnti, relax su un'altra spiaggia tranquilla e protetta, perfetta per lo snorkeling. La scogliera di calcare rosso che sovrasta queste spiagge fa pensare all'Africa. Non ci sono attrezzature a eccezione di una doccia e la spiaggia non è sorvegliata dai bagnini. Si consiglia di indossare i sandali per via degli scogli.

I più

  • +  La natura incontaminata.
  • +  La vicinanza dei giacimenti di Larimar.
  • +  Il percorso di tree climbing al Casa Bonita Tropical Lodge.

I meno

  • -  La durata del transfer pari a tre ore e mezza dall'aeroporto di Santo Domingo.
  • -  L'assenza della rete della telefonia mobile.

Da pensare

Per i vostri spostamenti, vi consigliamo di fare come gli abitanti del luogo, utilizzate le guaguas (piccole moto) che fungono da taxi! Ricordatevi che la rete della telefonia mobile qui non è presente!

Da evitare

La stagione delle piogge va da giugno a novembre.

Da degustare

Vi consigliamo di gustare il succo di Guanabana (o anona) e il mangu, una purea di banana fritta con cipolle e formaggio.

Da portare

Una pietra di Larimar (le miniere di questa pietra endemica della regione sono situate nelle vicinanze di Paraiso). Questa pietra azzurra semi-preziosa si trova unicamente nella regione di Barahona a sud-ovest della Repubblica Dominicana. Il primo giacimento fu scoperto nel 1974. Il nome proviene della contrazione di Lari, il nome della figlia dello scopritore e mare, in quanto il colore di questa pietra ricorda quello del mare.
Repubblica Dominicana : Scopri le città
  • Punta Cana Punta Cana
  • Las Galeras Las Galeras
  • Santiago de los Caballeros Santiago de los Caballeros
  • Puerto Plata Puerto Plata
  • Santo Domingo Santo Domingo
  • Boca Chica Boca Chica