• Connettiti
Papua Nuova Guinea
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Informazioni pratiche Papua Nuova Guinea

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Papua Nuova Guinea : Per partire informati!

Superficie

462.840 km².

Voli

Roma-Port Moresby: circa 30 ore. Non ci sono voli diretti, bisogna passare da Hong Kong, Manila, Singapore, Cairns, Brisbane, Sidney o Giacarta.

Fuso orario

+9 ore (ottobre-marzo in Italia), +8 (aprile-ottobre, ora legale in Italia)

Popolazione

5.670.544 abitanti. Densità: 9,2 ab/km². La popolazione si concentra nella Alte Terre, nella bassa valle del Sepik e nelle città costiere di Port Moresby e di Lae. Composizione etnica: papu (84%), melanesiani (15%), australiani, europei e cinesi (1%).

Aeroporti

L'aeroporto internazionale di Port Moresby si trova a circa 11 km (circa 25 minuti di tragitto) dalla città. Ci sono molti negozi e un ufficio di cambio. Sono garantiti servizi navetta verso i grandi alberghi. Anche i minibus garantiscono i collegamenti con la città. In taxi calcolate una spesa di circa 25 kina a corsa. Alla partenza dei voli internazionali si paga una tassa aeroportuale di 15 kina.

Sicurezza

Il Ministero degli Esteri sconsiglia di recarsi nella regione degli altopiani (Highlands), soprattutto a Mount Hagen, a Mendi e a Tari, dove sono state segnalate bande armate fuori controllo. Contattate l'ambasciata prima di spostarvi nel paese.
La capitale, Port Moresby, e le grandi città (Mont Hagen, Lae), sono caratterizzate da una forte insicurezza. Le aggressioni a mano armata, i furti, gli scippi e le violenze sono frequenti. Molti giovani disoccupati e alcolizzati, chiamati rascal, si organizzano in bande armate per rapinare le banche e i commercianti. A volte preparano delle imboscate sulle strade isolate delle Highlands. Nel 1996 il problema ha raggiunto dimensioni tali da obbligare il governo a decretare il coprifuoco notturno e a proibire la vendita di alcolici. Si raccomanda pertanto di prestare la massima attenzione. Evitate di camminare a piedi in città, soprattutto di notte, e quando vi spostate in macchina lungo le strade di montagna non viaggiate da soli, bensì in compagnia. Le isole del nord (Nuova Bretagna e Nuova Irlanda) sono invece abbastanza sicure. Evitate le isole Buka e Bougainville, a nord dell'arcipelago delle Salomone, a causa della tesissima situazione militare.

Lingua

Le due lingue ufficiali sono l'inglese e il neomelanesiano (o pidgin, derivato dall'inglese). La Papua Nuova Guinea concentra il maggior numero di lingue parlate nel mondo, con oltre 750 dialetti.

Formalità e visti

Il passaporto valido e il visto (con durata di due mesi) possono essere ritirati presso l'ambasciata o sul posto, all'aeroporto. Dovrete perciò munirvi di un passaporto valido, due foto, 20 ?, il certificato dell'agenzia di viaggi e il modulo debitamente compilato. Calcolate una settimana circa per la consegna dei documenti.

Religioni

Cattolici (22%), protestanti (44%), animisti (33%).

Moneta

La moneta nazionale è la kina, suddivisa in 100 toea. Le carte di credito (Visa o American Express) sono raramente accettate negli hotel e nei ristoranti, o se lo sono viene comunque richiesta una sovrattassa. I biglietti aerei devono essere pagati in contanti. Non si può prelevare denaro nelle banche né ai bancomat con una carta di credito straniera perché la rete non è collegata al circuito internazionale. Munitevi pertanto di contanti e traveller's cheque, esclusivamente in dollari statunitensi o australiani. Se decidete di andare in zone isolate, munitevi di molte kina di piccolo taglio perché gli abitanti raramente possono dare il resto.
Le banche sono aperte dalle 9:00 alle 15:00 dal lunedì al giovedì, dalle 9:00 alle 17:00 il venerdì e dalle 8:00 alle 12:00 il sabato. L'attesa è spesso lunga, soprattutto il venerdì, giorno in cui gli impiegati vanno a ritirare lo stipendio.

Circolare nella zona

In città: i taxi circolano a Port Moresby ma non a Lae, Madang, Mont Hagen, Wewak e Ponpondetta. In linea di massima sono dotati di tassametro, ma bisogna spesso contrattare il prezzo della corsa (da 10 a 15 kina in media). Alcune linee di minibus sono disponibili durante la giornata.
Su strada: si guida a sinistra. La rete stradale è molto ridotta per via del carattere accidentato del rilievo. Le strade principali consentono di raggiungere i villaggi delle Alte Terre da Madang e da Lae, nonché di circolare sulla costa, a est e a ovest di Port Moresby. In compenso risulta impossibile raggiungere le Highlands e la costa settentrionale da Port Moresby. Nell'arcipelago Bismarck le strade sono in condizioni abbastanza buone. Gli autobus pubblici (minibus giapponesi o vecchi autocarri traballanti, a seconda dei luoghi) circolano su quasi tutte le strade, si fermano ovunque sul loro tragitto e sono economici. La maggior parte di questi inizia le corse molto presto al mattino nei giorni di mercato (venerdì e sabato). Durante la giornata e per il resto della settimana sono più rari, soprattutto sulle strade secondarie. L'autostop è sconsigliato a causa del clima di insicurezza. Nelle principali città è possibile noleggiare automobili (Avis, Budget, Hertz, Thrifty, Travelodge Hotel Cars Services). È sufficiente la patente nazionale. I prezzi sono molto cari. In caso di incidente non fermatevi, ma raggiungete il posto di polizia più vicino per evitare problemi.
In nave: delle navi da crociera consentono i collegamenti tra la maggior parte delle isole e gli spostamenti lungo le coste. La compagnia Lutheran Shipping garantisce il traffico passeggeri sulla costa nord, tra Oro Bay e Vanimo, e verso la Nuova Bretagna con partenza da Lae. Sulla costa meridionale si possono noleggiare piccole barche e piroghe a seconda del traffico. La navigazione fluviale in canoa a motore è a volte l'unico mezzo per raggiungere i villaggi lontani, ma bisogna affittare una barca dato che lungo i fiumi non esistono trasporti pubblici. La cosa migliore è informarsi presso i commercianti sulla probabilità di un trasporto merci e gli eventuali posti disponibili.
In aereo: è il principale mezzo di spostamento nella maggior parte delle regioni del paese. In alcuni villaggi isolati sulle montagne, l'arrivo in aereo rappresenta la principale attrazione del giorno, a volte della settimana. La compagnia nazionale Air Niugini garantisce collegamenti regolari verso una ventina di centri urbani situati nelle Alte Terre e sulle isole, ma i prezzi sono alti e gli aerei hanno una scarsa manutenzione. Anche la compagnia MBA garantisce molti collegamenti, mentre altre piccole compagnie servono i villaggi isolati con voli charter. È necessario presentarsi all'aeroporto almeno un'ora prima della partenza per essere sicuri di avere un posto a sedere. I voli devono essere prenotati in anticipo e sempre confermati, poiché i ritardi e le cancellazioni sono molto frequenti. La compagnia Air Niugini propone varie tariffe ridotte per i viaggiatori che prenotano vari voli in anticipo.

Salute

Non è richiesto alcun vaccino ma si consiglia vivamente di aver effettuato i seguenti richiami: tetano, poliomielite, difterite, febbre tifoide, epatite A e B. Esiste il rischio di colera ed è quindi opportuno rispettare un'igiene alimentare e fisica molto accurata. Quanto alla malaria, il paese è collocato nella zona 3: rischi molto elevati al di sotto dei 1.800 m e zone di alta resistenza alla clorochina. Munirsi di un trattamento preventivo con Lariam. È indispensabile munirsi di una cassetta farmaceutica molto completa in caso di viaggi nell'entroterra. Non bere né lavarsi i denti con l'acqua del rubinetto, non consumare alimenti crudi o frutta con la buccia, proteggersi dalle zanzare presenti tutto l'anno e particolarmente voraci la notte (lozione di protezione, insetticida, zanzariera). In caso di incidenti o problemi di salute, meglio andare immediatamente a Cairns, in Australia, perché la situazione ospedaliera sul posto è pessima.

Elettricità

240 V. Munirsi di un adattatore. La maggior parte dei villaggi è completamente senza elettricità o ne dispone solo per qualche ora al giorno, e i blackout nelle città sono frequenti.

Volume di afflusso turistico

La maggior parte dei turisti provengono dall'Australia. A parte gli inglesi, sono pochi gli europei che visitano la Papua Nuova Guinea.

Tasse e mance

Le tasse sono incluse nel prezzo e si lascia raramente la mancia. La contrattazione è poco praticata e i turisti che cercano di mercanteggiare passano spesso per gente rozza. Se si usufruisce dell'ospitalità di un villaggio, si consiglia di lasciare un po' di denaro come ringraziamento.

Telefono

Per chiamare in Papua Nuova Guinea dall'Italia: 00 675 + numero desiderato. Non ci sono prefissi regionali.
Dalla Papua Nuova Guinea verso l'Italia: 00 + 39 + il prefisso regionale + il numero desiderato comprensivo di 0 iniziale.

Papua Nuova Guinea : Tutti gli indirizzi utili per questo paese

Before leaving

L'ambasciata della Papua Nuova Guinea più vicina si trova in Belgio:
430 avenue de Tervueren
Woluwe st pierre
B-1150 Bruxelles - Belgio
Tel.: (00 32) 2 779 06 09.

Sul posto

Tourism Promotion Authority
PO Box 1291, 2nd Floor, Niugini Insurance Haus, a Port Moresby.
Tel.: (00 675) 320 02 11 o 327 25 21.
L'ambasciata d'Italia competente per la Papua Nuova Guinea ha sede in Australia:
12 Grey Street, Deakin ACT 2600, a Canberra.
Tel.: (00 61) 2 62 73 33 33.
Fax: (00 61) 2 62 73 42 23.