• Connettiti
Il Nord del Marocco
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Cultura Il Nord del Marocco

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Il Nord del Marocco : Scopri la cultura di questo paese

Letteratura

Romanzi:

-"Tangeri e altri Marocco" di Daniel Rondeau.
-"Notti fatale" di Tahar ben Jelloun. Ed. Einaudi
"Nadia" di Tahar Ben Jelloun.
-"La terrazza proibita" di Fatima Mernissi. Ed. Giunti
-"Partire" di Tahar Ben Jelloun. 2006

Guide

Il Sud del Marocco. Bonechi
Marocco. Ed. Mondadori
Marocco. De Agostini.
Marocco. Ed.Lonely Planet. 2007
Marocco. Villardi Viaggi.
Marocco. Touring Club Italiano.
Marocco: Guida del turista. Vallardi
Marocco/Algeria. Guides Mondéos.

"Marocco. Città imperiali, castelli di terra e oasi del Sud". Ed. Polaris.

Il Nord del Marocco : Informati sulla storia del paese

Date storiche

Gli scavi archeologici hanno dimostrato la presenza di persone in Marocco che erano ancestrale a Homo sapiens, così come la presenza di specie umana precoce. Le ossa fossili di un 400.000 anni precoce antenato dell'uomo sono stati scoperti in Salé nel 1971. [2] Le ossa di diversi Homo sapiens molto precoce sono stati scoperti a Jebel Irhoud nel 1991, che sono risultati essere di almeno 160.000 anni. [11] Nel 2007, piccole perle conchiglia forata sono stati scoperti nel Taforalt che sono 82.000 anni, che li rende la prima prova conosciuta di ornamento personale trovato in qualsiasi parte del mondo. [12] In tempi del Mesolitico, tra 20.000 e 5000 anni fa, la geografia del Marocco assomigliava una savana più che l'attuale paesaggio arido. [13] Mentre poco si sa degli insediamenti in Marocco durante quel periodo, gli scavi altrove nella regione del Maghreb hanno suggerito l'abbondanza di gioco e le foreste che sarebbe stato ospitale per cacciatori e raccoglitori mesolitici, come quelli del capsiano. [14] Durante il periodo neolitico, che ha seguito il Mesolitico, savana è stata occupata da cacciatori e pastori. La cultura di questi cacciatori neolitici e pastori fiorente fino a quando la regione ha cominciato ad essiccare dopo 5000 aC a seguito dei cambiamenti climatici. Le regioni costiere di oggi in Marocco all'inizio del Neolitico condivisi nella cultura ceramica Cardium che era comune a tutta la regione del Mediterraneo. Gli scavi archeologici hanno suggerito che l'addomesticamento del bestiame e la coltivazione di colture sia verificato nella regione durante quel periodo. [citazione necessaria] Nel periodo Calcolitico, o l'età del rame, la cultura Beaker ha raggiunto la costa nord del Marocco. Il Marocco era al suo più potente sotto una serie di dinastie berbere, che è salito al potere a sud delle montagne dell'Atlante e ampliato la loro regola verso nord, in sostituzione di governanti locali. [Citazione necessaria] I secoli 11 ° e 12 ° assistito alla fondazione di diverse dinastie significativo berberi led da riformatori religiosi, ogni dinastia basa su una confederazione tribale che ha dominato il Maghreb e al-Andalus per più di 200 anni. [citazione necessaria] le dinastie berbere del (Almoravidi, Almohadi, Merinidi e Wattasids dato le popolazioni berbere una certa misura di collettivo identità e l'unità politica sotto un regime nativo per la prima volta nella loro storia. [citazione necessaria] le dinastie hanno creato l'idea di un "Maghreb imperiale" sotto l'egida berbero, un'idea che è sopravvissuto in qualche modo da un altro. La dinastia Alaouite è l'attuale famiglia reale marocchina. Il nome deriva dal Alaouite 'Ali di' Ali ibn Abi Talib, il cui discendente Sharif ibn Ali divenne principe di Tafilalt nel 1631. Suo figlio Mulay Al-Rashid (1664-1672) è stato in grado di unire e pacificare il paese. Il Alaouite affermazione famiglia discendenza da Muhammad attraverso sua figlia Fatima az-Zahrah e suo marito 'Ali ibn Abi Talib. Il regno è stata consolidata da Ismail Ibn Sharif (1672-1727), che ha iniziato a creare uno stato unitario a fronte di opposizione da tribù locali. Dal momento che il Alaouites, a differenza di dinastie precedenti, non ha avuto il supporto di un singolo berbera o tribù beduina, Isma'il controllato il Marocco attraverso un esercito di schiavi. Con questi soldati ha guidato l'inglese da Tangeri (1684) e gli spagnoli da Larache nel 1689. L'unità del Marocco non è sopravvissuto alla sua morte - nel potere conseguente lotta delle tribù divennero una forza politica e militare, ancora una volta, ed è stato solo con Muhammad III (1757-1790) che il regno è stato unificato again.The idea di centralizzazione è stato abbandonato e le tribù ha permesso di preservare la loro autonomia. [citazione necessaria] il 20 dicembre 1777, [43] il Marocco è diventato il primo stato a riconoscere la sovranità di un recente indipendenza degli Stati Uniti. [44] Durante il regno di Maometto IV (1859-1873) e di Hassan I (1873-1894), le Alaouites cercato di favorire legami commerciali, in particolare con i paesi europei e gli Stati Uniti. L'esercito e l'amministrazione sono stati modernizzati per consolidare il controllo sulle tribù berbere e beduine. Nel 1859, il Marocco entrò in guerra con la Spagna. L'indipendenza del Marocco è stato garantito nel corso della Conferenza di Madrid nel 1880, [45] con la Francia guadagnando anche un'influenza notevole su Marocco. Germania ha tentato di contrastare la crescente influenza francese, che porta al primo marocchino crisi del 1905-1906, e la seconda crisi marocchina di 1911. Marocco divenne un protettorato francese attraverso il trattato di Fez nel 1912.

Il Nord del Marocco : Informati su feste, ricorrenze e manifestazioni del paese

Feste e manifestazioni

1 gennaio.
Capodanno.
11 gennaio.
Manifesto dell'Indipendenza.
1 maggio.
Festa del Lavoro.
30 luglio.
Festa del Trono.
14 agosto.
Annessione dell'Uadi Eddahab.
20 agosto
Anniversario della rivoluzione del re e del popolo.
21 agosto
Festa della Gioventù.
6° anniversario della Marcia Verde.
18 novembre.
Festa dell'Indipendenza.
Maggio.
Festa delle rose a El-Kelaâ M'Gouna, paese di roseti nella valle del Dadès. Danze e sfilate sotto un'incessante pioggia di petali.
Settembre.
Festa di fidanzamento o Moussem di fidanzamento a Imilchil, paese nei dintorni della valle del Dadès. Per tradizione, i giovani della regione contraggono matrimonio il giorno del Moussem. Una cerimonia di cinque giorni con l'henné, il consenso dei futuri sposi, la tribù dei coniugati, i canti e le danze.
Ottobre
Festa dei datteri a Erfoud nella valle del Ziz. Celebrazione allegra e colorata in onore del dattero che cresce su milioni di palme della regione.

Le feste musulmane dipendono dal calendario lunare. Le date variano quindi ogni anno. Per calcolare tali date dovete togliere undici giorni da un anno all'altro.
2 settembre 2008:
Inizio del Ramadan.
2 ottobre 2008:
Aid el-Fitr:
Festa che celebra la fine del Ramadan.
3 febbraio 2004:
Aid el-Kébir:
Festa della pecora.