• Connettiti
  • Il centro del Marocco, Marocco, Il centro del Marocco, Marocco
    © iStockphoto.com / Johnny Greig
  • Il centro del Marocco, Marocco, Il centro del Marocco, Marocco
    © iStockphoto.com / Fafou
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Il centro del Marocco

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Guida di viaggio

Eredità di diverse dinastie, arabe e berbere, il centro del Marocco ospita le capitali imperiali Marrakech e Meknes. Queste ultime invitano alla scoperta di un perfetto connubio tra tradizione e modernità. Queste città, in un paesaggio continuamente rinnovato, sono circondate da mura che proteggono il patrimonio architettonico, culturale e artistico caratteristico di ognuna. Sul litorale atlantico o sulle montagne dell'Atlante, qasba o medine, queste città, ornate di palazzi, moschee e mausolei, svelano i loro segreti in un'escursione tra mercati suk, fontane e stradine sinuose. Una visita che incanterà gli amanti dell'arte e degli oggetti delle bancarelle, ma anche i semplici curiosi.

I consigli della redazione

L'accesso alle moschee e ai luoghi sacri è proibito ai non-musulmani. Fanno eccezione il mausoleo Mohamed V a Rabat e il mausoleo Moulay Ismail a Meknes. Se partecipate a un pranzo in famiglia, lavatevi simbolicamente le mani. Con o senza forchetta, mangiate sempre con la mano destra. Durante il ramadan evitate di bere, mangiare e fumare in pubblico. In questo periodo la maggior parte degli uffici, dei servizi pubblici, dei monumenti e dei negozi modificano gli orari. Tuttavia, alcuni ristoranti, e soprattutto gli alberghi, preparano pasti per i non musulmani. Meglio evitare gli abbigliamenti troppo provocanti, e ciò vale per tutto l'anno. Chiedete il permesso prima di fotografare qualcuno. Nelle città e lungo le strade le guide e le false guide assalgono il turista, ma in seguito alle misure governamentali il fenomeno tende a diminuire. Scegliete le guide ufficiali autorizzate dal ministero marocchino del turismo. Conoscono perfettamente la storia del loro paese e dei suoi monumenti. Non esitate ad informarvi presso strutture specializzate nel turismo o presso le quali alloggiate.

I più

  • +La ricchezza e la diversità culturale.
  • +L'esposizione solare.
  • +Il cambio totale di orizzonti.
  • +L'ospitalità e il sole.

I meno

  • -Il caldo a Marrakech in estate.
  • -Il vento costante a Essaouira.
  • -L'affollamento delle località turistiche in estate.
  • -L'insistenza delle guide può diventare pesante.

Gastronomia

Il pranzo e la cena iniziano generalmente con un'insalata. La mechouia, quella più diffusa, prevede pomodori e peperoni cotti. Seguono le portate: il tajin, spezzatino di carne rossa o pollame o pesce con verdure, il tutto stufato, è il piatto più diffuso e il cuscus varia a seconda delle regioni. I marocchini lo preparano generalmente per il tradizionale pranzo in famiglia del venerdì. Molto raffinata, la pastilla, originaria di Fez, è una pasta sfoglia farcita con carne di piccione e mandorle. In occasione delle feste viene cucinato il méchoui, l'agnello arrostito allo spiedo o cotto in forno. Corna di gazzella, feqqas alle mandorle, ghoriba al sesamo e dolcetti al miele sono i dolci principali. A fine pasto non si rifiuta mai un tè alla menta, come in qualsiasi altro momento della giornata.

Indice di confort meteo

Scopri le previsioni meteo settimanali di Il centro del Marocco . I diversi criteri climatici utilizzati ci permettono di suggerire con precisione il miglior periodo per partire a Il centro del Marocco . Gli indici temperatura, pioggia, abbronzatura o ancora l'indice vento vi permetteranno, grazie ad un indice meteo globale, di scegliere tra le attività che più si adattano alle condizioni climatiche previste per il periodo selezionato e in tal modo, godere a pieno delle proprie vacanze a Il centro del Marocco .

marzo

  • Ouarzazate flecheStagne 90/100 Ottimo
  • Marrakech flecheStagne 76/100 Buono
  • Agadir flecheStagne 64/100 Buono
  • Casablanca flecheStagne 64/100 Buono
  • Safi flecheStagne 60/100 Buono
  • Essaouira flecheStagne 60/100 Buono
  • El Jadida flecheStagne 58/100 Sufficiente
  • Rabat flecheStagne 56/100 Sufficiente
Vedi tutte le località meteo

Souvenirs e artigianato

Girare da una bancarella all'altra, tra negozi e botteghe in un dedalo di stradine la cui atmosfera è di solito chiassosa: ecco il piacere del suk. Ogni città è orgogliosa delle proprie specialità. Nel suk di Marrakech, noto per la cura nella lavorazione della pelle, i calzolai cuciono le babbucce seguendo metodi ancestrali. I tappeti si accatastano: manufatti berberi, lavori tessili di Marrakech, più conosciuti con il nome di Chichaoua, con animali stilizzati e motivi geometrici su sfondo rosso. Meknes si distingue nella lavorazione del legno e Rabat nei ricami e nei tappeti, prodotti a partire dal XVIII secolo. L'arte del mercanteggiare viene praticata con piacere. E può concludersi con una cordiale conversazione davanti a un buon tè. Tuttavia, prima di discutere, fate una passeggiata per imparare a conoscere i prezzi. Potete acquistare anche presso le cooperative artigianali. Sono più care ma più affidabili per la qualità dei prodotti. Per quanto riguarda i negozi, non hanno orari fissi. Generalmente sono aperti dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:30 alle ore 18:00 e chiudono il venerdì o il sabato e quasi sempre la domenica.