Bamako

  • Con 2 milioni di abitanti, la città dei sei colli si estende per chilometri tagliata in due dal vasto fiume Niger. Sulle alture si distinguono due punti essenziali: la collina del potere, dove hanno sede il palazzo presidenziale e le antiche case coloniali; l'altro versante si chiama collina del sapere perché è qui che vengono a istruirsi gli studenti delle tre università presenti, talvolta teatro ...
    © iStockphoto.com / Dutourdumonde
  • Coloratissimo mercato a Bamako, la capitade del Mali e la città più popolosa: vi vivono quasi due milioni di persona.
    © iStockphoto.com / Dutourdumonde
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Mali

Con 2 milioni di abitanti, la città dei sei colli si estende per chilometri tagliata in due dal vasto fiume Niger. Sulle alture si distinguono due punti essenziali: la collina del potere, dove hanno sede il palazzo presidenziale e le antiche case coloniali; l'altro versante si chiama collina del sapere perché è qui che vengono a istruirsi gli studenti delle tre università presenti, talvolta teatro delle rivolte della popolazione. Le case a un solo piano costeggiano larghe strade rettilinee ben asfaltate. La terra arida e arancione colora le viuzze perpendicolari, attraversate dagli abitanti, da qualche animale della città e dalle carriole. Nel centro e nella nuova "city" del business, battezzata ACI 2000, si ergono palazzi di vari piani poco estetici ma esageratamente moderni per gli africani. Il pezzo forte della capitale del Mali è indubbiamente il mercato principale, immenso, dove ognuno si occupa delle proprie faccende, della propria attività, dei propri incontri. Tra macchine, motorini e centinaia di pedoni, i colori sono onnipresenti, attraverso il velo formato dalla polvere e dal calore. Durante le piogge, la terra secca si trasforma in fango. All'interno del mercato principale, bisogna assolutamente dirigersi verso il mercato rosa ospitato da ex costruzioni coloniali. Occupato dai mercanti dal momento dell'Indipendenza, questo labirinto è costituito da stretti vicoli ritmati dalla quotidianità delle varie botteghe e degli abitanti.

Bamako : cosa fare ?

Scegliete di salire sulla collina del potere o su quella del punto G perché, essendo più vicine al centro, permettono di godere del paesaggio e di Bamako. Potrete così scoprire il palazzo presidenziale e i quartieri ricchi della città.

Fra i tre musei di Bamako, il più ricco è indubbiamente il museo nazionale, con i suoi tre settori: quello archeologico, quello che espone splendidi oggetti rituali delle etnie del Mali e quello dedicato ai tessuti più svariati. All'esterno, i giardini di tre ettari consentono di scoprire i monumenti emblematici del paese rappresentati sotto forma di plastici. Il museo di Bamako raggruppa diversi archivi sulla costruzione della città. Il museo della donna esiste per volontà della moglie dell'ex presidente del Mali.

Amanti della tranquillità, andate a fare una gita in "pinasse" (la piroga tradizionale) sul fiume!

Recatevi nel cuore dei mercati di Bamako se volete scoprire al meglio l'effervescenza della città. Se il mercato principale o il mercato rosa costituiscono un must, non perdetevi però i mercati degli stregoni, per esempio quello di Ngolonina. Si viene qui per comprare ciò che è stato prescritto dal proprio stregone per curarsi e proteggersi dagli spiriti maligni. Polveri varie, teste essiccate di coccodrillo, uccellini morti ecc. sono esposti a profusione all'aperto.

Alcuni edifici, attraverso la loro architettura neosudanese, parlano ancora della storia passata del Mali. Da non perdere: il magnifico municipio.

  • Una città sempre effervescente
  • Gli affascinanti mercati
  • Gli ingorghi di automobili e motorini sono una regola
  • La possibile aggressività nei mercati
  • Lo smog

Promemoria

In tutti i luoghi che frequenterete, vi troverete presto senza spiccioli. Non dimenticate mai di fare scorta di denaro di piccolo taglio, anche per pagare una bibita in un bar o un souvenir acquistato in albergo!

In Mali le infrastrutture sono poco sviluppate, eccetto nella capitale, che possiede alcuni hotel incentrati piuttosto sul turismo d'affari. In queste strutture potrete trovare servizi di alto livello. Tuttavia, non dimenticate mai che qui la nozione del tempo è diversa! Non serve a niente sbuffare spazientiti in attesa di questo o quel servizio. Parlate e prendetela con filosofia!

Il centro della capitale è costantemente preda di ingorghi.

Da evitare

Specialmente nei mercati, evitate assolutamente di fotografare se non volete rischiare di essere aggrediti dalla popolazione. Se proprio volete scattare una foto, chiedete il permesso prima di farla. Siate estremamente prudenti! E non stupitevi: dopo aver accettato di essere fotografati, quasi sempre vi chiederanno in cambio un corrispettivo!

Siate estremamente attenti agli incontri che fate! Non credete ai vari discorsi inventati al solo scopo di impietosirvi! È tutto architettato affinché crediate alla storia di Tizio che è molto malato e non può pagarsi le cure necessarie (a conferma le siringhe usate e le medicine!), tanto più che non può restare nel paese e ha dunque bisogno di soldi per prendere il pullman ecc. La storia può avere vari esiti. Senza accorgervene, gli date il nome del vostro hotel. In questo caso, è molto probabile che ritorni la mattina seguente con una nuova storia arzigogolata! Non permettete a nessuno di andare a cambiare denaro al posto vostro! Si fa presto a cadere nella trappola. Se volete essere generosi, scegliete piuttosto un villaggio e consegnate i vostri doni al capovillaggio, che li ridistribuirà poi alla comunità!

Bamako : cosa mangiare?

Tra i ristoranti più in voga della capitale, al momento troviamo il Sukhothai (cucina thailandese), il Rabelais (piatti franco-africani), l'italiano Da Guido, il Bla-Bla (cucina africana), il Kora (franco-africano), il Café du fleuve, il Savana (cucine varie), l'Olympien ecc. Approfittate della vacanza per provare il dolo (birra di miglio) e il succo di tamarindo, di baobab o di fiori d'ibisco! Per i nottambuli, a Bamako l'Ibiza è la discoteca più ambita tra quelle della città, ma il No stress o il Byblos (più piccolo) sono altri locali molto frequentati.

Bamako : che cosa comprare ?

Farete contente molte persone al ritorno dal viaggio in Mali! Consigliamo di visitare la casa dell'artigianato, dove incontrerete creatori di sculture in pietra, porte in rilievo dogon, gioielli tuareg d'argento, tessuti nel tradizionale bogolan, maschere ecc. Troverete inoltre molti souvenir al mercato dell'antiquariato di Ngolonina o altrove.

Hotel Bamako Hotel recensiti
  • 8.1 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Radisson Blu Bamako
    Bamako - Mali
    Hotel Hotel 0 Etoile(s)

    Nuovo di zecca, il Radisson SAS Bamako è più che appropriato ...

  • 7.95 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Laïco Hotel l'Amitié
    Bamako - Mali
    Hotel Hotel 4 Etoile(s)

    Simbolo dell'amicizia tra il Mali e l'Egitto, questo hotel si ...

  • 7.6 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Salam Hotel
    Bamako - Mali
    Hotel Hotel 3 Etoile(s)

    Vicino al palazzo dei congressi di Bamako, l'hotel Salam fa parte ...

  • 6.8 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Villa Soudan
    Bamako - Mali
    Hotel Hotel 2 Etoile(s)

    Di fronte al fiume Niger, un gradevole punto di partenza a Bamako ...

Altrove nel mondo
Mali : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto