Cultura Madagascar

  • Madagascar
    © iStockphoto.com / ANDREYGUDKOV
  • Madagascar
    © iStockphoto.com / No_limit_pictures
Emma Sansone
Emma Sansone Esperto della destinazione Madagascar

Madagascar : Scopri la cultura di questo paese

Letteratura

- Madagascar adieu, di Guido Nicosia. Di Renzo Editore.
- Sogni sotto il sudario, di Raharimanana. Ed. Lavoro.

Guide

- Madagascar. Ed. EDT, coll. Lonely Planet 2004.
- Madagascar. Coll. Guide Routard, TCI 2004/2005.
- Madagascar. Ed. Bradt Travel Guides 2005 (in inglese).

Musica

- Island of Ghosts, Rossy. Ed. Realworld.
- he justin Vali Trio. Ed. Realworld.
- The New Voice of Madagascar: Omeko Anao, di Hanitra.

Madagascar : Informati sulla storia del paese

Date storiche

La storia del Madagascar si distingue chiaramente dai primi isolamento della massa dagli antichi supercontinenti contenenti Africa e in India, e per la fine della colonizzazione dell'isola da parte dei coloni umani che arrivano in canoe dalle isole della Sonda tra il 200 aC e il 500 dC. Questi due fattori hanno facilitato l'evoluzione e la sopravvivenza di migliaia di specie animali e vegetali endemiche, alcune delle quali si sono estinte o sono attualmente in via di estinzione a causa delle pressioni di una popolazione umana in crescita. Nel corso degli ultimi duemila anni l'isola ha ricevuto ondate di coloni di origine diversi, tra cui austronesiana, Bantu, arabo, dell'Asia meridionale, cinese e popolazioni europee. La maggior parte della popolazione di oggi Madagascar è una miscela di austronesiana, Bantu, North Indian, arabi e coloni somale. [1] Secoli di matrimoni misti creati popolo malgascio, che in primo luogo parlano malgascia, un linguaggio austronesiana con Bantu, malese, arabo, francese e inglese influenze. La maggior parte del patrimonio genetico della media malgascia, tuttavia, riflette una miscela quasi uguale di influenze austronesiane e bantu, soprattutto nelle regioni costiere. [2] Altre popolazioni spesso mescolati con la popolazione esistente in misura più limitata o hanno cercato di preservare una comunità separata dalla maggioranza malgascia. Con il Medioevo europeo, oltre una dozzina di identità etniche predominanti erano emersi sull'isola, caratterizzata da regola sotto un capo locale. Tra alcune comunità, come ad esempio la Sakalava, Merina e Betsimisaraka, leader colto l'occasione per unire queste comunità diverse e stabilire veri e propri regni sotto il loro dominio. Questi regni aumentato la loro ricchezza e potere attraverso lo scambio con i commercianti marinare europei, arabi e altri, se fossero vasi legittimi o pirati. Tra i secoli 16 ° e 18 °, l'attività dei pirati nelle zone costiere del Madagascar era comune e la colonia celebre pirata libera di libertalia è stato istituito il Île Sainte-Marie, in origine popolato da malgascio locale. I regni Sakalava e Merina, in particolare, il commercio europeo sfruttato per rafforzare il potere dei loro regni, negoziazione schiavi malgasci in cambio di armi da fuoco europee e di altri beni. In tutto questo tempo, i marittimi europei e arabi che operano nell'Oceano Indiano scambiati con le comunità costiere, e gli europei fatti diversi tentativi falliti di rivendicare e colonizzare l'isola. A partire dal 19 ° secolo, gli imperi coloniali britannici e francesi in competizione per l'influenza in Madagascar. Entro la fine del 19 ° secolo, il re Andrianampoinimerina aveva riunito il Regno altamente popolata di Imerina, che si trova negli altopiani centrali con la sua capitale a Antananarivo. Suo figlio, Radama I, ha iniziato ad esercitare la propria autorità su altri sistemi politici dell'isola ed è stato il primo sovrano malgascia di essere riconosciuto da una potenza straniera come il sovrano della maggior Regno del Madagascar. Nel corso del 19 ° secolo, una serie di Merina monarchi impegnata nel processo di modernizzazione attraverso stretti legami diplomatici con la Gran Bretagna che hanno portato alla creazione di scuole in stile europeo, le istituzioni governative e le infrastrutture. Cristianesimo, introdotto dai membri della London Missionary Society, è stata fatta la religione di stato sotto la regina Ranavalona II e il suo primo ministro, molto influente uomo politico Rainilaiarivony. dispute politiche tra Gran Bretagna e la Francia nel 1880 ha visto la Gran Bretagna riconosce pretesa della Francia di autorità sull'isola, che porta nel 1890 alla malgascia Protettorato, che è stata riconosciuta dalla governo del Madagascar. I lanciati francesi " due campagne militari conosciute come le guerre franco-Hova per forzare la presentazione, infine, catturando la capitale nel mese di settembre 1895. Questo ha scatenato la ribellione diffusa Menalamba contro il dominio francese che è stato schiacciato nel 1897; la monarchia è stata ritenuta responsabile e sciolto, e la regina e il suo entourage esiliato in Reunion e poi l'Algeria, dove morì nel 1917. In Madagascar francese, malgascia erano tenuti ad adempiere lavoro di corvée nelle piantagioni francesi-run, che hanno generato ricavi elevati per l'amministrazione coloniale. Opportunità per malgascia di accesso all'istruzione o posizioni qualificate all'interno della struttura coloniale sono stati limitati, anche se alcuni servizi di base come scuole e cliniche sono state estese alle zone costiere per la prima volta. La capitale è stata in gran parte trasformato e modernizzato, e palazzi reali sono stati trasformati in una scuola e poi un museo. Anche se malgascio sono stati inizialmente impedito la formazione di partiti politici, diverse società segrete nazionalisti militanti sono emersi, di cui il più importante è stato Vy Vato Sakelika, fondata da Ny Avana Ramanantoanina.

Madagascar : Informati su feste, ricorrenze e manifestazioni del paese

Feste e manifestazioni

GENNAIO
1° gennaio: Capodanno.
La data del Capodanno malgascio varia in funzione degli anni.

MARZO
21 marzo 2008: Venerdì Santo.
24 marzo 2008: Lunedì di Pasqua.
29 marzo: Festa dei martiri dell'insurrezione del 1947.

Aprile/maggio
Santabary: Celebra la prima raccolta di riso

MAGGIO
1° maggio: Festa del Lavoro.
12 maggio 2008: Lunedì di Pentecoste.
25 maggio: Giornata dell'O.U.A. (Organizzazione dell'Unità Africana).

Maggio/giugno: Festival di musica tradizionale a Nosy Be.

GIUGNO
26 giugno: Festa dell'Indipendenza.

AGOSTO
15 agosto: Assunzione.

NOVEMBRE
1° novembre: Ognissanti.

Novembre/Dicembre: Festival della musica (Gasytsara).

DICEMBRE
25 dicembre: Natale.

Altrove nel mondo
Madagascar : Motore di ricerca
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto