• Macao
    © iStockphoto.com / SeanPavonePhoto
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Macao

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica Profilo
Il 20 dicembre 1999, Macao è rientrata sotto l'influenza cinese. Macao o l'inferno del gioco: questo luogo comune ha rappresentato per molto tempo la reputazione demoniaca di questa "enclave", un tempo considerata la regina del vizio e della depravazione. Oggi, sebbene il delirio sia più civilizzato e gli eccessi nettamente più in sordina, i casinò di Macao continuano ad attirare i giocatori incalliti. Non è tuttavia possibile negare il fascino malinconico di questa ex colonia, con le splendide abitazioni rivestite di azulejos e le viuzze in cui le chiese barocche affiancano le pagode e i templi cinesi.

I consigli della redazione

La maggior parte dei tour operator include, alla fine o all'inizio di un circuito dedicato alla Cina, un soggiorno a Hong Kong e Macao. La visita dura spesso una giornata, o addirittura mezza giornata, di cui la maggior parte si svolge nei casinò. Macao merita assolutamente che vi si trascorra una notte per gironzolare nella città vecchia e nelle due isole Taipa e Coloane. Da Macao si può anche programmare un'escursione di qualche giorno a Canton. Le agenzie di viaggio locali provvederanno ad organizzare tutto.

I più

  • +Il piacere del gioco o del suo spettacolo. La città è giustamente soprannominata la "Las Vegas'' dell'Asia.
  • +L'architettura portoghese, con i suoi splendidi edifici coloniali tapezzati di azulejos e le sue chiese barocche.
  • +La gastronomia, unica al mondo, fusione esotica di influenze portoghesi, indiane, cinesi e malesi.

I meno

  • -Escludendo i casinò, Macao non è molto interessante per i turisti.
  • -La barriera culturale e linguistica con la popolazione cinese limita molto gli scambi. I rapporti, molto superficiali, ruotano essenzialmente intorno al denaro.

Tradizioni

A Macao, si dà una grande importanza al Feng Shui. Geomanzia ancestrale della Cina, il Feng Shui esige di orientare gli edifici e i suoi interni secondo dei parametri collegati alla circolazione delle energie tra i diversi elementi quali acqua, vento, montagna, fuoco...). Interviene anche nelle attività quotidiane, permettendo di definire i giorni favorevoli o nefasti prima di prendere delle decisioni importanti. Come a Hong Kong, superstizioni e religione vanno di pari passo con la corsa sfrenata all'arricchimento materiale. Anche i casinò sono pieni di immagini portafortuna e di statue di Budda, mentre nei templi vengono bruciate banconote fittizie per simbolizzare la devozione alle divinità. Nelle mura dei templi si pratica anche la divinazione con piccoli bastoncini di bambù. Si scuote un vasetto contenente i bastoncini numerati finché uno di essi non cade. Secondo il numero, vi sarà consegnato un foglio contenente una predizione in cinese. Un'altra manifestazione tipica della cultura popolare cinese è la pratica del tai chi chuan. Al mattino presto, nei parchi e nei giardini, giovani e anziani, prima di andare in ufficio, si allenano con questa ginnastica lenta e flessuosa.

Gastronomia

La cucina di Macao mescola in modo sottile le influenze cinesi e portoghesi ma anche quelle indiane, malesi e africane. Tra le specialità ci sono il pollo africano, originario del Mozambico, piccante e cotto nel latte di cocco; i pâté di pesce con piccoli gamberetti trasparenti, aglio, cipolla e coriandolo; diverse varietà di crostacei, gamberi al pepe e al curry, baccalà al forno, merluzzo, stoccafisso o calamari serviti con salse allo zafferano o al pomodoro; piccione arrosto all'aglio, senza parlare dei piatti cinesi come il dim sun e l'anatra laccata. Si beve del buonissimo vino portoghese, in particolare Dao e Lagosta, e del porto.

Souvenirs e artigianato

Gli oggetti più interessanti da portare a casa sono i gioielli in oro o le antichità cinesi. È piacevole gironzolare per il mercato delle pulci nelle stradine intorno alla Rua das Estalagens. Al mercato di Sao Domingos e nella Rua Cinco de Otubro, si trovano vestiti di marca a prezzi molto bassi. I negozi sono aperti dalle ore 10:00 alle ore 18:30, dal lunedì al sabato, e sono chiusi la domenica. Alcuni negozi restano aperti fino alle ore 21:30 in settimana e anche la domenica. I casinò sono aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno e anche in caso di tifone!

Macao : Scopri le nostre città