Saint-Gilles

  • Destinazione balneare per eccellenza, la regione di Saint-Gilles è associata al relax sulla spiaggia e agli sport nautici, in particolare le immersioni. E' possibile trascorrere una settimana tra sieste sulla sabbia, bagni nella laguna, shopping nei mercati o nei negozi tipici e giri notturni nei bar che costeggiano il lungomare.

Tuttavia, sarebbe un peccato soggiornare a Saint-Gilles senza fare qualche ...
    ©Gil GIUGLIO
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione La Riunione

Destinazione balneare per eccellenza, la regione di Saint-Gilles è associata al relax sulla spiaggia e agli sport nautici, in particolare le immersioni. E' possibile trascorrere una settimana tra sieste sulla sabbia, bagni nella laguna, shopping nei mercati o nei negozi tipici e giri notturni nei bar che costeggiano il lungomare.

Tuttavia, sarebbe un peccato soggiornare a Saint-Gilles senza fare qualche escursione nei dintorni. Gli amanti dell'artigianato non potranno fare a meno di recarsi al mercato di Saint-Paul il venerdì per scoprire tutto ciò che la Riunione può offrire come articoli in vimini, spezie, tessuti e altri oggetti costruiti secondo la tradizione.

Gli escursionisti raggiungeranno le cale e coloro che amano le sensazioni forti opteranno per un giro dell'isola in elicottero. Per vedere la Riunione con tutti i suoi contrasti, con i suoi pendii che registrano fino a 3.000 m di dislivello.

Da Saint-Gilles, bisogna anche recarsi alla spiaggia dell'Hermitage (la più bella dei dintorni e probabilmente anche di tutta la Riunione). Situata a 3 km dal centro della stazione, è però difficili da raggiungere nei periodi di punta.

Infatti, la strada a due corsie per raggiungerla fatica ad assorbire l'elevato numero di automobili della regione. Di conseguenza ci sono ingorghi degni della periferia di Milano nelle ore più nere della giornata. La differenza è che qui si suda senza suonare il clacson e la cortesia ha la meglio sulle norme della precedenza. Nelle rotonde intasate, per esempio, si lasciano passare le macchine provenienti dai raccordi d'accesso. E soprattutto, si mostra una serenità tipicamente tropicale, anche se si impiegano tra i 20 e i 45 minuti per raggiungere il mare.

Saint-Gilles : cosa fare ?

Per scoprire i circhi, la scelta più spettacolare consiste nell'effettuare un giro in elicottero. Calcolate circa 200 euro. Per i meno abbienti, è possibile scegliere invece la macchina e la passeggiata a piedi. Ci si può avvicinare al circo di Mafate dal Maïdo, punto panoramico situato a 1.800 m di altezza. Da là, un sentiero escursionistico scende in fondo al circo verso les îlets, villaggi appollaiati sulle cime erose di antichi camini vulcanici.

La spiaggia dell'Hermitage, a sud di Saint-Gilles. È la più bella dell'isola, insieme a quella di Grande-Anse (vicino a Saint-Pierre). A Saint-Gilles città c'è poco da vedere, a parte il mercato e qualche negozio (artigianato, arredo). Meglio recarsi a Saint-Paul, se non a Saint-Denis. E nella capitale, riservatevi un po' di tempo per seguire a piedi un percorso storico nelle vie costeggiate da antiche case creole.

  • Le belle spiagge.
  • L'animazione.
  • La vicinanza dei circhi montuosi.
  • Il traffico nelle ore di punta.
  • L'elevato afflusso turistico in alta stagione.

Saint-Gilles : cosa visitare ?

I paesaggi

Promemoria

In montagna il tempo è sereno solo al mattino presto. A partire dalle ore 10:00-11:00 le nuvole si ammassano sulle cime. Questo ombrellone naturale provoca un rapido abbassamento delle temperature: portate maglione e giacca a vento. Ricordatevi che l'alta stagione (da novembre a marzo) non è il periodo migliore per visitare l'isola: hotel affollati, prezzi in rialzo e soprattutto rischio di cicloni.

Da evitare

La macchina nelle ore di punta. Impossibile attraversare Saint-Gilles in meno di 30 minuti fino alle ore 10:00 del mattino e il pomeriggio dalle ore 16:00 al calare della notte. La soluzione: un hotel sulla spiaggia per evitare gli spostamenti. E per le escursioni, partite all'alba o prendete vie secondarie (tempo di percorrenza doppio rispetto alla strada nazionale).

Saint-Gilles : cosa mangiare?

Salsicce in salsa di pomodoro piccante. Buone ovunque, anche nei ristorantini sul mare, eccellenti in uno dei locali noti della stazione balneare. Ad esempio, il ristorante gastronomico dell'hotel Boucan Canot, quello del Saint-Alexis o l'Orangine alle Villas du Lagon. Altre specialità: pesce, frutti di mare, insalata con cuori di palma. E l'achards, verdure marinate spesso molto piccanti.

Saint-Gilles : che cosa comprare ?

Una bottiglia di rum "arrangé" (invecchiato con vaniglia, spezie o frutti). Vaniglia Bourbon (in baccello o sotto forma di estratto). Marmellate di frutti esotici (ananas, guaiave, litchi). Fiori tropicali (confezionati in un imballaggio speciale, sopportano tranquillamente il viaggio in aereo). Per gustare tutti questi sapori ancora prima di essere sul posto, visitare il sito www.colipays.com.

Hotel Saint-Gilles Hotel recensiti
  • 8.6 /10
    Valutato da Easyviaggio
    LUX Saint Gilles
    Saint-Gilles-les Bains - La Riunione
    Hotel Hotel 5 Etoile(s)

    Complesso situato lungo una bellissima spiaggia, Les Villas du ...

  • 8.15 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Boucan Canot
    Saint-Gilles-les Bains - La Riunione
    Hotel Hotel 4 Etoile(s)

    Ben situato, raffinato e dotato di una gradevolissima atmosfera, ...

  • 8.0 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Saint-Alexis
    Saint-Gilles-les Bains - La Riunione
    Hotel Hotel 4 Etoile(s)

    Hotel di fascino e prestigio, il Saint-Alexis unisce il comfort ...

  • 7.75 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Lodge Roche Tamarin
    Saint-Gilles-les Bains - La Riunione
    Hotel Hotel 4 Etoile(s)

    Il Lodge Roche Tamarin è un stabilimento affascinante, isolato ...

Altrove nel mondo
La Riunione : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto