Taranto

  • Caratteristica della città, il centro antico si trova su di un'isolotto collegato alla città nuova tramite due ponti. Il borgo antico è un labirinto di vicoli che si snodano e si intrecciano fino a sfociare su piazzette segrete. Tradizionalmente il centro storico si divide in una parte bassa e una alta. La separazione risale al X secolo a. C. quando l'acropoli si estese verso il mare. La particolarità ...
    © Maxcarphoto / 123RF
  • È il secondo comune della regione per popolazione e il terzo dell'Italia Meridionale
    © Maxcarphoto / 123RF
  • Taranto è chiamata anche 'la città dei due mari', essendo bagnata dal mar Grande lungo la costa esterna e dal mar Piccolo, vasto bacino
    © Maxcarphoto / 123RF
  • Taranto possiede questo nortevole canale navigabile lungo 400 metri e largo 73 metri che unisce il Mar Grande al Mar Piccolo
    © Maxcarphoto / 123RF
  • Tra le vie più antiche ci si imbatte in scorci ricchi di storia e cultura
    © Maxcarphoto / 123RF
  • Nella provincia di Taranto, sul pendio di una collina delle Murge si trova la piacevole cittadina di Grottaglie, il cui toponimo fa appunto riferimento al terreno circostante
    © Maxcarphoto / 123RF
  • Il Mar Grande, ossia il mare esterno, chiamato più frequentemente "rada di Mar Grande" in quanto vi sostano le navi in attesa
    © Maxcarphoto / 123RF
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Italia

Caratteristica della città, il centro antico si trova su di un'isolotto collegato alla città nuova tramite due ponti. Il borgo antico è un labirinto di vicoli che si snodano e si intrecciano fino a sfociare su piazzette segrete. Tradizionalmente il centro storico si divide in una parte bassa e una alta. La separazione risale al X secolo a. C. quando l'acropoli si estese verso il mare. La particolarità tutta tarantese di questo allungamento risiede nella sua posizione geografica: il sito mostra importanti dislivelli fra le due parti. Tra i 9 e 12 metri, fino ad un massimo di 20 metri, la differenza di livello è osservabile a occhio nudo tra il Vico Cosa e l'Arco Cosa. L'atmosfera tutta particolare della città è scandita soprattutto dai suoi palazzi decorati. Passeggiando con il naso all'insù si scorgono le forme mostruose dei "doccioni" o "sgocciolatoi" (via Duomo o via Garibaldi). Queste maschere di pietra dalla sembianze particolari si situano al di sotto dei cornicioni e servono a far scorrere l'acqua piovana. Infine, uscendo dal borgo antico, vi attende la passeggiata sul lungomare Vittorio Emanuele II. Da apprezzare la « palazzata », una serie di maestosi palazzi che si affacciano sul mare.

Altrove nel mondo
Puglia : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto