• Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Campeggio
    • Per saperne di Più
      • Destinazioni
      • Idee di viaggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti

Sibari

  • Se peccate in geografia, diciamo che ricordando lo stivale, si tratta della pianta del piede. La regione di Sibari è bagnata dal Golfo di Taranto. Una stretta pianura costiera separa le montagne dalle acque e ospita una ricca zona agricola e hotel disseminati nella pineta lungo immense spiagge. Non si dice "felice come un sibarita"? Nel VI secolo a.C., Sybaris era una delle città più potenti e popolate ...
    © Peter Giovannini / age fotostock
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Italia

Se peccate in geografia, diciamo che ricordando lo stivale, si tratta della pianta del piede. La regione di Sibari è bagnata dal Golfo di Taranto. Una stretta pianura costiera separa le montagne dalle acque e ospita una ricca zona agricola e hotel disseminati nella pineta lungo immense spiagge. Non si dice "felice come un sibarita"? Nel VI secolo a.C., Sybaris era una delle città più potenti e popolate della Magna Grecia ed era diventata famosa per il suo lusso, il suo sfarzo e la sua popolazione oziosa. L'attuale città di Sibari non ha questo prestigio e conta soltanto 5.000 abitanti. Tuttavia, è ancora piacevole viverci. L'aeroporto internazionale più vicino è quello di Lamezia Terme, situato a due ore di strada più a sud.

Sibari : cosa fare ?

Il parco nazionale di Pollino tra la Calabria e la Basilicata si presta all'escursionismo per tutti. Si tratta del più grande parco d'Italia e di uno dei più belli del sud del paese. In programma: boschi di faggi e immense praterie fiorite in un paesaggio di piccola montagna.

Il ricco passato antico di Sibari e la sua regione possono essere scoperti visitanto il Parco Archeologico della Sibaritide. Questo parco raggruppa i resti di tre siti che si sono susseguiti nel tempo: la ricca città achea (Sybaris), Thuri costruita dagli ateniesi e infine Copia, la colonia latina.

Promemoria

In estate le temperature raggiungono i 35°C, talvolta 40°C nell'entroterra. Evitate quindi luglio e agosto e andateci in primavera o a settembre/inizio ottobre. Il mare è ancora abbastanza caldo per nuotare, ma le giornate non sono più così soffocanti.

Da evitare

Non parlate della mafia (NDrangheta in Calabria), soggetto ancora sensibile.

Sibari : cosa mangiare?

Circondata dal mare e coperta dalle montagne, la Calabria ha sviluppato un'ottima cucina locale, semplice ma generosa e saporita a base di carne e pesce. Tra i prodotti locali, una pancetta incredibile, ottime olive, formaggi e del buon vino tra cui il Greco di Bianco, o ancora la pitta mpigliata, una pasta sfoglia farcita con frutta secca. Per i dolci ricordiamo: la regione è una grande produttrice di bergamotto.

Sibari : che cosa comprare ?

La Calabria è una meta golosa: raffinato vino bianco e liquori, liquirizia, bergamotto, olive...numerosi prodotti locali vi faranno venire l'acquolina in bocca. Ecco come prolungare il buon gusto delle vacanze a casa!

Hotel Sibari Hotel recensiti
  • 7.0 /10
    Valutato da Easyviaggio
    Villaggio Bagamoyo
    Sibari - Italia
    Hotel Hotel 3 Etoile(s)

    In Swahili, Bagamoyo significa "là dove ho lasciato il mio ...

Altrove nel mondo
Calabria : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto