• Isole Vergini britanniche
    © Shalamov / 123RF
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Isole Vergini Britanniche

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Dall'aspetto di un piccolo paradiso balneare, le Isole Vergini Britanniche possono vantarsi di possedere spiagge meravigliose di sabbia bianca finissima, bagnate da acque turchesi. Soltanto alcune sono abitate. Quest'antica contrada, un tempo molto apprezzata dai pirati tra cui Barbanera, si trova tra il Mar delle Antille e l'Oceano Atlantico. Coloro che desiderano avventurarsi tra i fondali marini resteranno stupefatti da una fauna marina tanto variegata.

Guida di viaggio

Territorio d'Oltre Mare del regno Unito, l'arcipelago delle Isole Vergini Britanniche è un destinazione privilegiata per gli amanti delle immersioni e della navigazione. Le acque turchesi delle isole Antille accoglie una fauna straordinaria, visibile anche da fuori grazie al mare cristallino. Una cinquantina di isole e isolotti compongono l'arcipelago, il più selvaggio delle vicine isole americane. L'oceano è attraversato da esperti velisti e turisti in fuga in barca a vela.

Qualche tempo dopo la scoperta di Cristoforo Colombo, le isole divennero un riparo per i pirati. Gli olandesi e gli inglesi si succedettero per la conquista nel XVII secolo ; sarà nel secolo seguente che il famoso e leggendario Barba Nera attaccherà le barche dei ricchi approdando a Soper's Hole. Tra le 16 isole abitate, annoveriamo Virgin Gorda, Anegada e Tortola (l'isola vulcanica principale) ; Tortola è sede della capitale Road Town, dove ci sono molte attività da svolgere. Ci sono tour dell'isola organizzati e un parco acquatico dove è possibile nuotare con i delfini . Le bellissime spiagge di sabbia bianca, Brewers Bay e Apple Bay, sono molto ricercate dai turisti. Sull'isola di Virgin Gorda le terme naturali sono un vero e proprio spettacolo della natura.

Lucertole, scimmie, falchi, colibrì e rane abitano la fitta foresta pluviale di Tortola, dove le piante di mango e le palme da cocco regnano. Beef Island, non lontana, detiene una delle più belle foreste mangrovie dei Caraibi, dove i fenicotteri e gli aironi si sono stabiliti. La barriera corallina è ricca di fauna acquatica, e in inverno è possibile scorgere le megattere.

La Norman Island, oggi privata e disabitata, attira numerosi lettori del celebre libro " L'isola del tesoro " di Stevenson, alla ricerca del famoso bottino nascosto in una delle grotte dell'isola.
Sono meno di 30.000 gli abitanti delle Isole vergini Britanniche ; la maggior parte di origine afro-caraibica, discendenti degli schiavi inglesi, altri europei, indiani e latini.

I consigli della redazione

Se pensate di spostarvi nell'arcipelago in bicicletta, dovete necessariamente registrare la vostra bicicletta presso la motorizzazione di Road Town.
Per il noleggio di barche a vela è richiesto un certificato che provi la vostra competenza, se desiderate navigare da soli. Per questioni di sicurezza è vietata la navigazione notturna o nei pressi dell'isola di Anegada per la presenza di numerose scogliere. I principianti hanno tutto l'interesse a scegliere il noleggio di una barca con uno skipper.
La moneta ufficiale è il dollaro americano, nonostante le isole appartegano al Regno Unito.

Questi paradisi sono accessibili solamente dopo uno scalo obbligatorio in una delle isole vicine: Saint-Lartin, Antigua Porto Rico. Da qui, i collegamenti sono assicurati da numerose compagnia charters.

Il periodo ideale per vsitare le Isole Vergini Britanniche è quello che va da Gennaio ad Aprile. Le pioggie sono più forti a settembre, ottobre e novembre. Gli uragani possono avere luogo nei mesi che vanno da giugno a novembre. Il clima è tropicale, caldo e umido, la la temperatura resta costante tra i 20 e i 33 gradi.

I più

  • +Il clima è davvero apprezzabile e consente di partire anche durante l'estate occidentale. Vi è sole tutto l'anno e le piogge sono meno violente e abbondanti rispetto agli altri arcipelaghi delle Antille.
  • +Le Isole Vergini Britanniche, con i loro magnifici fondali sottomarini e i numerosi relitti, sono un vero paradiso per i sub.

I meno

  • -Il costo della vita (alloggi, cibo, attività) è piuttosto alto.
  • -L'arcipelago, di piccole dimensioni, non offre molte altre attività se non quelle relative alle spiagge e al mare.

Tradizioni

La cultura dell'arcipelago è caratterizzata da influenze africane e inglesi al tempo stesso. In cambio non vi è più alcuna traccia della popolazione indigena originaria. L'alimentazione, la musica o ancora le produzioni artigianali testimoniano l'impronta dei discendenti africani della popolazione e della cultura dei Caraibi. L'influenza britannica si ritrova nella pratica del cricket, lo sport nazionale dell'arcipelago.
Molti abitanti rimangono ancorati alla tradizione africana e credono fermamente alla presenza di un mondo spirituale, popolato di fantasmi e di spiriti. Alcuni cantastorie sovrannaturali predicono eventi positivi o negativi.

Gastronomia

La cucina locale è composta essenzialmente da prodotti del mare : aragoste, gamberetti, calamari e delfini, accompagnati con spezie come il curry, una salsa di burro al limone verde o latte di cocco. Il pesce è generalmente servito nelle foglie di banano, con una salsa alle erbe. Si usa molto il barbecue ; per quanto riguarda la carne è possibile trovare del pollo, del maiale in salsa curry e ananans. Da non dimenticare : i cocktails a base di rhum sono deliziosi.

In generale, la cucina delle antille si ispira alle arti culinarie tipiche dell'Africa, dell'India, della Francia e della Spagna. L'agrodolce è il gusto più amato. Per quanto riguarda il dessert, i frutti tropicali si trovano in abbondanza e con le banane in qualtità ci si sbizzarrisce in più ricette.

Souvenirs e artigianato

Come la maggior parte delle isole caraibiche, anche le Isole Vergini Britanniche sono rinomate per le spezie: ricordatevi di portarne qualcuna a casa. Gli oggetti artigianali sono un miscuglio di arte africana, haitiana e indiana. Troverete terracotte, sculture, pitture e gioielli di pietre semipreziose come l'ambra. I negozi aprono dal lunedì al giovedì dalle ore 9:00 alle ore 15:00, fino alle ore 17:00 il venerdì e il sabato.