• Connettiti
Iraq
Iraq
© Wojciech Przybylski / 123RF
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Attrazioni turistiche Iraq
Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Le città

Nonostante le oltre 30 città, gli iracheni si concentrano sostanzialmente a Bagdad. Le città irachene mostrano ancora le tracce dei conflitti passati. Restano tuttavia ancora bei luoghi da visitare.

Le arti e la cultura

La cultura irachena si fonda su un grande numero di giustapposizioni a seguito degli apporti delle diverse civiltà che hanno occupato l'Iraq (sumeri, assiri, persiani, greci) nonché su un mosaico di religioni cristiane e musulmane.

Nel corso della storia, l'Iraq fu un eccezionale crocevia dove si incontravano numerosi popoli, il che ha apportato numerose sovrapposizioni di strati culturali a questo Stato. La cultura irachena è fortemente impregnata di questo mosaico culturale. Questa polivalenza si ritrova in tutta la società irachena ed è spesso la fonte di separazioni culturali, politiche, religiose e inerenti ai clan di una notevole complessità.

Oltre alla sua diversità etnica, l'Iraq si è specializzato nell'artigianato, del resto potrete ammirare il lavoro degli orafi iracheni presso il mercato del rame di Bagdad. Sono inoltre da vedere le numerose moschee, alcune delle quali sono ricoperte d'oro e presentano interni illuminati da sontuosi lampadari di cristallo e argento.

I monumenti

L'Iraq fa parte delle regioni della mezzaluna fertile, zona geografica dove l'umanità si sviluppò nell'8.000 a.C. Di questo passato, restano le rovine di Babilonia che ospitano i famosi Giardini Pensili, le rovine di Ur, l'antica capitale dei Caldei dove fu inventata la prima scrittura dell'umanità.

Assur merita una visita per la sua ziqqurat (tempio a forma di piramide a gradoni), il tempio d'Akitu e le torri dedicate agli dei Anu e Adad. Nonostante un secolo di intensivi scavi, vaste zone della città non sono ancora oggi state studiate. È stato ritrovato solo un terzo dei 34 tempi censiti.

Sfortunatamente il sito archeologico di Assur rischia di conoscere lo stesso destino di quello di Assuan in Egitto. È infatti in corso un progetto di costruzione di una diga e potrebbe portare alla distruzione della maggior parte delle vestigia di Assur che è tuttavia il sito archeologico più importante del Medio Oriente.