• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Volotea e Lauda aggiungono nuove destinazioni: la scelta si fa sempre più ampia
Pubblicato il 29/10/2019

NovitàAustria

Twitter Facebook 3 condivisioni

Volotea e Lauda continuano il processo di espansione delle rotte da proporre ai viaggiatori: se la prima apre alla stagione invernale il collegamento tra Veneto e Sardegna, la seconda si sposta oltralpe... in Austria!

<strong></strong>
© chalabala.cz/123RF

Volotea inaugura la rotta tra Verona e Olbia anche per la stagione invernale, vista la crescente richiesta di collegamenti tra le due città non solo d'estate.
"I risultati ottenuti negli ultimi mesi sono molto soddisfacenti - afferma Valeria Rebasti, commercial country manager Italy & Southeastern Europe del vettore - e il collegamento dalla Sardegna alla volta del Veneto è stato accolto dai passeggeri con grande entusiasmo."

<strong></strong>
© Rinaldo Riva/123RF

I voli da Olbia decolleranno due volte alla settimana, il giovedì alle 11:45 e la domenica alle 12:15, mentre da Verona, sempre con cadenza bisettimanale, partiranno un volo alle 10 del mattino di giovedì e uno alle 10:30 di domenica.
Volotea opera su Olbia dal 2012 e, come sottolinea una nota del vettore, ha superato a settembre il milione di passeggeri trasportati a livello locale. Nel 2019 ha ampliato l'offerta sullo scalo del 32%, arrivando a 294mila posti.

La compagnia aerea Lauda annuncia una nuova destinazione raggiungibile da Perugia, dopo Milano Linate e Rotterdam: Vienna.

<strong></strong>
© JR Photography/123RF

I voli dal capoluogo umbro diretti verso la capitale austriaca decolleranno ogni martedì e sabato a partire dal 31 marzo 2020.

"È con grande piacere che accogliamo un'altra nuova destinazione di importanza strategica per la nostra regione, che permetterà di alimentare sia il traffico incoming sia quello outgoing. Dopo un lungo lavoro, il nostro scalo diventa sempre più centrale nella campagna di crescita e di sviluppo del territorio che ci stiamo impegnando a siostenere" ha affermato il direttore generale dello scalo di Perugia San Francesco d'Assisi, Umberto Solimeno.