Pubblicato il 14/06/2021

#Transporti #Cina

Il nuovo treno ad altissima velocità in vista delle Olimpiadi del 2022

Manca sempre meno alle Olimpiadi invernali che si terranno in Cina nel 2022. In vista di questo evento è stato inaugurato un treno senza conducente ad alta velocità che collegherà Pechino alle zone sciistiche dove avranno luogo i giochi invernali.

La Cina continua a crescere e a competere in maniera sempre più insistente con l'occidente.
Ne è un esempio la nuova linea ferroviaria ad alta velocità completata il 30 dicembre del 2019 che collegherà Pechino con la città di Zhangjiakou, nella provincia dell'Hebei, a nord del Paese.
Il treno che effettuerà gli spostamenti percorrerà 108 miglia ad una velocità di 350 chilometri all'ora ponendosi quasi allo stesso livello dello Shangai Transrapid, treno a levitazione magnetica che unisce Shangai al suo aeroporto internazionale, capace di raggiungere 431 chilometri orari.

Ma perché creare un collegamento proprio fra Pechino e Zhangjiakou, città poco nota ai più?
Il progetto è stato voluto fortemente in vista delle Olimpiadi invernali del 2022 che saranno ospitate principalmente dai centri di Xiaohaituo e, appunto, Zhangjiakou.
Il viaggio dalla capitale alla località perno delle future Olimpiadi sarà così più rapido e passerà dalle tre ore a soli 47 minuti.

<strong></strong>

©Natalia Lukiyanova/123RF

Le particolarità di questo treno non finiscono qui.
Oltre ad essere estremamente potente, quello che collegherà Pechino a Zhangjiakou è un treno "intelligente": nessun guidatore previsto, il mezzo si avvia, ferma e adatta grazie a un sistema di quasi completa autonomia (un macchinista di monitoraggio, in ogni caso, sarà sempre presente sul treno).
Ogni sedile, poi, (removibile per facilitare i passeggeri che viaggiano con sedia a rotelle) è dotato di un pannello di controllo touch-screen e di schermi di ricarica wireless. Sebbene l'estetica giochi un ruolo fondamentale, la sicurezza del veicolo resta la priorità: i 2.718 sensori presenti raccolgono dati in tempo reale e rilevano qualunque anomalia operativa.

Le olimpiadi invernali del 2022

Dopo il successo di quelle estive del 2008 la Cina torna a essere sede delle Olimpiadi, questa volta invernali, previste per il 2022.
Uno dei moniti del governo cinese in vista dei giochi invernali, che si terranno tra due anni dal 4 al 20 febbraio, riguarda le spese contenute.
La preoccupazione è in realtà abbastanza comprensibile visti i costi che le Olimpiadi estive di dodici anni fa hanno raggiunto e che hanno fatto aggiudicare al Paese il record di Olimpiadi estive più care della storia, superate solo da quelle invernali di Sochi.

Voir cette publication sur Instagram

Congratulations to Dutch architectural firm Maison H for their selection as the designers of the #Beijing2022 Olympic Museum. The Organizing Committee received hundreds of applications to design the space, which will be the world's first permanent museum dedicated to the Winter Olympics. Our Museum is located in the snowy hills of Zhangjiakou and will embody the spirit of the Games for generations to come!? ? ?????????Maison H?????2022????????????? ???????????????????????????????????????? ???????????????????????????????????????!

Une publication partagée par Beijing 2022 (@beijing2022) le

Le zone dove si svolgeranno i giochi invernali saranno principalmente due: la contea di Yanqing, distante soli 30 chilometri dalla grande muraglia, che ospiterà le gare di sci alpino a Xiaohuitao, una pista nuova di zecca, e Chongli, un'area che fa parte dell'amministrazione di Zhangjiakou, nell'Hebei.
Ed è proprio a Chongli che si terranno tutte le attività sciistiche, escluso lo sci alpino.

Voir cette publication sur Instagram

Presentata oggi la mascotte ufficiale dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022. Si chiama Bing Dwen Dwen ed è un panda. La capitale cinese sarà la prima città, nella storia olimpica, ad ospitare una edizione sia estiva (2008) che invernale dei Giochi. ?? ???? ?? . . . . #cerchidigloria #olimpiadi #passioneolimpica #beijing2022 #pechino2022 #olympics #olympic #olympicmascot #olimpiadiinvernali

Une publication partagée par #passioneolimpica?? (@cerchidigloria) le

Mancano, a questo punto, solo le celebri mascotte per le Olimpiadi invernali del 2022?se non fosse che, in realtà, anche loro sono già pronte!
Lo scorso 17 settembre, infatti, sono stati presentati a Pechino un grande panda sorridente e un pupazzo dalle sembianze di un bambino-lanterna come mascotte per le paralimpiadi: "Le due mascotte combinano elementi della cultura tradizionale cinese e un moderno stile internazionale, oltre a enfatizzare le caratteristiche degli sport su ghiaccio e neve e quelle della città ospitante" ha spiegato Chen Jining, presidente esecutivo di Pechino 2022 e sindaco della città, durante la cerimonia alla Shougang Ice Hockey Arena di Pechino.

Altri articoli proposti dall'autore