• Connettiti
Sudafrica, in programma nuove normative sui visti
Pubblicato il 14/08/2015

FormalitàSudafrica

Twitter Facebook 6 condivisioni

Il Sudafrica si prepara a rivedere le proprie normative sui visti. Dopo il calo negli arrivi turistici internazionali è stato lo stesso presidente sudafricano, Jacob Zuma, ad annunciare importanti cambiamenti per aumentare l'afflusso turistico del Paese africano.

Da sempre una delle località del continente nero più attraenti per i turisti di tutto il mondo, il Sudafrica sembra, tuttavia, essere ultimamente caduto in una spirale negativa. Il sensibile calo turistico dell'ultimo anno ha portato lo stesso presidente sudafricano, Jacob Zuma, a riconsiderare le norme riguardo ai visti, anche se per il momento non sono ancora state annunciate novità di rilievo.

Una colonia di pinguini del Capo sulla spiaggia sudafricana

Una colonia di pinguini del Capo sulla spiaggia sudafricana
licence creative commons © Keith D. Smith

Il leader politico ha messo sotto accusa l'obbligatorietà delle informazione biometriche e i certificati per i minori in viaggio con i genitori. La prima misura aveva finito per colpire soprattutto il fondamentale mercato cinese, perché in tutta la Cina ci sono solo due consolati abilitati, a Pechino e a Shanghai.

Il presidente del Sudafrica Jacob Zuma

Il presidente del Sudafrica Jacob Zuma
© Kremlin.ru

Nel secondo caso, il provvedimento adottato ha finito per porre un limite più globale al mercato delle famiglie, da sempre uno dei punti nevralgici dell'offerta turistica sudafricana. Già lo scorso mese il ministro del Turismo locale, Derek Hanekom, aveva annunciato che le regole dovevano essere cambiate, dopo aver osservato il peggioramento dei dati turistici durante il 2015.