Pubblicato il 25/07/2018

#Trasporti #Italia

Sciopero Ryanair: il risarcimento Ŕ un diritto del passeggero

L'Enac elenca i diritti dei passeggeri danneggiati dallo sciopero di mercoledý 25 e giovedý 26 luglio.

Un mese tutt'altro che semplice per Ryanair e per i suoi passeggeri. Nel mese di luglio sono molte le societÓ a scioperare e tra queste spicca la compagnia aerea di Michael O'Leary, la low-cost che ha annunciato la cancellazione di 600 voli, costringendo circa 100 mila passeggeri a restare a terra. Un disagio non indifferente per chi, delle meritate vacanze estive, avrebbe voluto solo un bel ricordo.

Quello del 25 e del 26 luglio, con la cancellazione dei voli pari al 12% delle tratte totali, Ŕ per Ryanair il pi¨ grande sciopero di sempre. La compagnia aerea ha reso noto che i passeggeri dei voli interessati sono stati giÓ avvisati tramite SMS o e-mail, mentre tutti coloro i quali non hanno ricevuto alcun avviso possono viaggiare tranquillamente a bordo dell'aereo prenotato.

A tal proposito, l'Enac ha elencato quali sono i diritti che spettano al viaggiatore che ha subito il danno, Diritti del Passeggero contenuti all'interno del Regolamento CE 261/2004 vigente nell'intero territorio comunitario.