• Connettiti
Ryanair decolla con 20 ore di ritardo, ai passeggeri viene negato il risarcimento
Pubblicato il 18/06/2018 2 condivisioni

TrasportiFrancia

Twitter Facebook 2 condivisioni

In partenza dall'aeroporto di Nizza, il volo Ryanair decolla con 20 ore di ritardo. Tra i passeggeri una donna incinta a cui non è stata fornita alcuna assistenza.

Un'attesa di ben 20 ore per i passeggeri di Michael O'Leary in partenza dall'aeroporto di Nizza.
Il disservizio di Ryanair verso i propri clienti è stato denunciato al Telegraph da un utente che racconta della disinformazione e disinteresse verso i passeggeri. A peggiorare la situazione è stata la presenza di una donna incinta a cui non è stata data la debita attenzione nonostante le segnalazioni da parte degli altri passeggeri.

"Le compagnie aeree sono vincolate dalla legislazione dell'UE per offrire assistenza mentre si attende un volo in ritardo, che dovrebbe includere cibo e bevande. Per quanto ne so, Ryanair non ha offerto nulla di tutto questo. Alcuni passeggeri mi hanno detto che avevano ricevuto 5 buoni Starbucks dall'aeroporto, ma a quell'ora Starbucks era chiuso".

All'aeroporto di Nizza nessuno ha saputo dare informazioni; i passeggeri hanno dichiarato di aver inviato diversi tweet senza ricevere alcuna risposta!

Il disagio recato e la mancata assistenza ai passeggeri non ha comunque impedito alla compagnia low-cost Ryanair di negare il risarcimento o qualsiasi altro sostentamento.
"Ryanair ha detto che non è dovuto alcun risarcimento, accusando la cancellazione dello sciopero e la chiusura di una pista a Stansted".

Ryanair non finisce mai di stupirci!