• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Le novità di Volotea, Air Serbia e Turkish Airlines
Pubblicato il 14/02/2020

TransportiGrecia

Twitter Facebook 1 condivisione

I progressi di Volotea sono tangibili, le promesse di Air Serbia diventano realtà con l'aggiunta di Firenze al proprio network e infine con Turkish Airlines si vola a Malabo, in Africa.

Nuovi voli in programma per Volotea che per il 2020 annuncia più 62.300 voli per un totale di oltre 9 milioni di posti, tutti già in vendita. Le rotte operate? Moltissime, circa 354 in più di 90 città.
"Per Volotea, il 2019 è stato il migliore anno in termini di prestazioni operative. Abbiamo rafforzato la nostra offerta e ampliato il nostro network, offrendo elevati standard di puntualità e affidabilità. La soddisfazione dei clienti è notevolmente aumentata, a seguito degli investimenti per migliorare l'esperienza di volo a bordo di Volotea. Continueremo a crescere nel 2020, aggiungendo più rotte al nostro network europeo in rapida crescita", quanto affermato da Carlos Muñoz, presidente e fondatore del vettore spagnolo.
In Italia in particolare Volotea incrementerà la propria offerta del 10% e il 28 maggio verrà inaugurata la nuova base di Napoli: i biglietti disponibili supereranno il milione.
Cagliari, invece, città annunciata e inaugurata nel maggio 2019 proporrà mezzo milione di posti per il 2020 mentre in Francia l'offerta di Volotea prevederà 4 milioni di posti in vendita.
Non finisce qui, perché il vettore rafforzerà le proprie attività anche in Spagna e in Grecia dove Volotea ricomincerà a volare su 4 nuovi aeroporti: Barcellona e Castellón in Spagna, Kalamata e Salonicco in Grecia.

Napoli

Napoli
©Yulia Grogoryeva/123RF

Air Serbia non resta ferma e si apre alle rotte tra Europa e Medio Oriente: a partire dal prossimo giugno la compagnia aggiungerà sei nuove rotte da Belgrado verso Firenze, Ginevra, Amman, Rostov-on-Don, Lviv e Chisinau. I collegamenti verso Firenze avranno cadenza bisettimanale, il martedì e il sabato.
Oltre alle nuove destinazioni il vettore serbo aumenterà i servizi sulle rotte già esistenti come Praga, Tirana, Dubrovnik, Larnaca.
Su Istanbul, inaugurata due mesi fa, Air Serbia arriverà ad inauguarare sette voli settimanali a partire da aprile.

Istanbul

Istanbul
©dbajurin/123RF

C'è poi Turkish Airlines che continua inarrestabile l'espansione del proprio network: dal 7 febbraio sono stati introdotti i collegamenti verso Malabo, capitale della Guinea Equatoriale, nonché trecentodiciannovesima destinazione per la compagnia aerea.
I voli verso Malabo saranno operati sulla rotta Istanbul-Port Harcourt-Malabo-Istanbul: "con l'apertura dell'Istanbul Airport è iniziata una nuova era per l'aviazione turca e per il settore turistico. Il nostro nuovo hub all'avanguardia ci offre un vantaggio impareggiabile per ampliare il nostro network. In linea con la nostra strategia di crescita, siamo lieti di annunciare l'introduzione di Malabo al network in continua espansione di Turkish Airlines" ha dichiarato Ilker Ayci, chairman of the board & the executive committee di Turkish Airlines.
Malabo è la seconda città del Paese: grazie alla natura floridissima e varia, alla cucina internazionale e le architetture storiche, è una delle destinazioni più ricercate di tutta l'Africa.